La mezzaluna ci dominerà e l'Occidente resta a guardare

Il nostro errore: le mobilitazioni di piazza si organizzano per cause futili

Nel giorno dedicato alla preghiera affinché cessi la persecuzione contro i cristiani nel mondo mi trovo nel sud della Francia, in un angolo di paradiso frequentato da persone pacifiche e generalmente ricche. Nulla contro i ricchi, naturalmente, a parte un certo contagioso effetto-ottundimento. In questi giorni gli intellettuali, della cui schiera faccio parte per mestiere, sono troppo occupati a raccogliere firme contro Amazon (che io, viceversa, amo) per mobilitarsi contro i massacri di cristiani.

Capisco il loro imbarazzo: il cristianesimo è un rimasuglio del passato e i cristiani vengono torturati, uccisi e gettati vivi nelle fosse comuni solo perché custodi di quel rimasuglio. Certo, possono essere difesi in quanto «esseri umani»: un argomento un po' debole, però, se si considera a cosa è stato ridotto l'«essere umano» nell'epoca delle biotecnologie.

In realtà, però, anch'io, che m'indigno e protesto, in fondo faccio solo il mio mestiere: rispetto ai firmatari contro Amazon cambiano gli obiettivi, ma la vita che conduco alla fine è la stessa. In questo angolo di paradiso, l'indifferenza è un sentimento facile, e non si esprime in un «chi se ne frega», come vorremmo, perché il mondo non è fatto di buoni e cattivi. No. L'indifferenza si esprime spesso nella forma dell'indignazione, di un «ah no, questo è troppo», talvolta nella forma dell'iniziativa umanitaria, dell'assegno, dell'offerta a distanza. Io non so se tutto questo possa farci sentire la coscienza a posto, visto che io la coscienza a posto non l'ho mai avuta. Ma non credo. Credo piuttosto che faccia capolino, come tra le nuvole, un sentimento di impotenza, di inadeguatezza.

Anche nel sud della Francia si va a messa. Dove sono andato io c'erano fedeli di ogni lingua, ma la loro somma era molto esigua. Il prete, vecchissimo, invitava a pregare per i cristiani dell'Irak, ma la sua voce era flebile, e superava a fatica il confine del presbiterio. Tra dieci anni, mi sono detto, anche qui sventolerà l'insegna della mezzaluna. E mentre lo pensavo ho capito che cos'è l'indifferenza: non che questa cosa non mi dispiacesse, ma in fondo la consideravo come parte del corso naturale delle cose. Questa è la deriva vera: non il sentimento dell'indifferenza, ma questo giudizio (pseudoscientifico) secondo cui tutto va come deve andare. I punti di resistenza sono sempre meno numerosi: il buco nell'ozono, il surriscaldamento del pianeta, le specie animali a rischio estinzione, la dittatura informatica (vedi Amazon ). E poco altro.

Di fronte a tutto questo, che cosa ha da offrirci il cristianesimo, artefice di una civiltà che adesso lo rifiuta? Il cristianesimo ci offre la sorpresa della persona umana. Se il corso naturale degli eventi sentenzia che, nel mio angolo di paradiso, tra dieci anni sventolerà la mezzaluna, nulla può evitare che un giovane prete dalla fede ardente venga mandato qui, e che tra dieci anni grazie al suo lavoro la fede nel sud della Francia (o da qualunque altra parte) sia cresciuta anziché sparire. Già le testimonianze dei cristiani irakeni lo dimostrano: la persecuzione li sta aiutando a rendere più forte la loro fede.

Il cristianesimo non fa propaganda: la sua sede non è Roma, o Parigi, o New York, ma la persona umana, l'io. E l'io non si prevede, non appartiene al corso predeterminabile degli eventi. Perciò la Chiesa ha come suo primo compito l'educazione della persona, la crescita dell'io, la formazione di uomini che siano protagonisti: non per comandare, per dirigere stati o grandi aziende, ma per essere pronti ( estote parati !) a rispondere al grido che si leva dal mondo. Al cristianesimo non serve contrapporsi al corso degli eventi, né prendere le armi o fare grandi proclami. Servono uomini come questi, personalità adulte pronte non a grandi azioni, ma solo a dire «sì» a Cristo. Il resto, pagare con la vita (come San Pietro) o vivere fino a cent'anni su un'isola (come San Giovanni) è secondario.

Commenti

fedez

Dom, 17/08/2014 - 08:59

Articolo indegno. La drammatica situazione in iraq è diretta conseguenza delle politiche americane e israeliane. Se non avessero deciso di invadere il paese nel 2003 con il pretesto del 9-11, questo massacro si sarebbe evitato.

mariod6

Dom, 17/08/2014 - 09:12

Sono anni che questo concetto viene evidenziato da chi ha vissuto con i mussulmani nei loro paesi. Continuiamo a farli arrivare senza controlli e senza regole; facciamogli le moschee, così avranno gli spazi per stendersi e per fare altri proseliti tra gli italiani che cercano un polo di aggregazione per poter fare casino gratis e protetti. Il Cardinale Tonini, che lo aveva capito da un pezzo, chiedeva sempre a gran voce il precetto di reciprocità; chiese in Arabia Saudita e moschee in Italia, oppure niente. Le chiese a Riyadh non ci sono, le moschee in Italia si. Siamo dei poveri coglioni pronti a farci massacrare dai "moderati" che quando hanno gli spazi, vedi Iraq, mostrano la loro vera natura. Vogliamo capirlo che per i mussulmani gli infedeli, cioè noi, devono essere o convertiti o accoppati???

AndreaT50

Dom, 17/08/2014 - 09:13

Spiace dirlo ma l'unica solizione é , e non sarà, una Moderna Crociata prima che sia troppo tardi per tutti noi ed altri.

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 17/08/2014 - 09:29

Come sempre accaduto nella storia, le civiltà più rabbiose vincono. Successe ai romani per colpa dei barbari, ora sta per accadere alla civiltà occidentale giudaico cristiana, rincoglionita di vaccate, dove è più importante un cane di un essere umano. Alla fine le bestie islamiche comanderanno, riportando indietro la civiltà di 2000 anni. E' vero che tutto questo e' colpa degli yenkees, della loro politica estera folle e criminale, tutta legata al business, tutto per far soldi, ma incontestabile che queste dell'Isis sono bestie. Andrebbero sterminate senza pietà'.

Ritratto di Markos

Markos

Dom, 17/08/2014 - 09:32

fedez SI E VERO LA SITUAZIONE TRAGICA IN CUI VERSANO LE POPOLAZIONI IN IRAK SIRIA ETC. E COLPA UNICAMENTE DEGLI AMERICANI ED INGLESI IN PARTICOLARE , MA QUESTO CON LO STERMINIO E LA PERSECUZIONE DEI CRISTIANI E UNA ALTRA STORIA . L'ISLAM E UNA RELIGIONE DEMONIACA , SONO DEGLI ADORATORI DI SATANA , VIOLENTI INTOLLERANTI E INSOLENTI. IL NOSTRO GOVERNO COMUNISTA DITTATORIALE QUESTA ESTATE NE A FATTI ENTRARE NEL NOSTRO TERRITORIO TRA BARCONI , AEREI E VIA TERRA CIRCA MEZZO MILIONE , QUESTA GENTE , NUOVI ARRIVI INCOMPATIBILI CON LA NOSTRA CULTURA E USANZE CIONDOLA IN MEZZO A NOI ASSIEME A DIVERSI MILIONI ARRIVATI NEGLI ANNI PRECEDENTI . PREVEDO PER UN FUTURO PROSSIMO UNA SITUAZIONE ANCHE IN ITALIA SIMILE AI PAESI DESCRITTI PRIMA , PERCHÉ IL LAVORO PER TUTTI IN ITALIA NON CE , NON PUÒ' ESSERE GARANTITA LA SCUOLA E LA SANITÀ A GRATIS A TUTTI , CI SARA UNO SCONTRO TRA RELIGIONI, BERNARDELLI BREDA E BERETTA AVRANNO UN INCREMENTO NELLA PRODUZIONE.

Blizzard

Dom, 17/08/2014 - 09:32

leggiti Oriana Fallaci e capirai che l'articolo non è indegno

clamajo

Dom, 17/08/2014 - 09:33

L' occidente sembra non essersi accorto che è in guerra...loro i musulmani ce l' hanno dichiarata, noi facciamo finta di niente...è un' invasione continua e noi balliamo sul Titanic...loro hanno già la testa di ponte da noi e pure la quinta colonna...i nostri giovani sono troppo impegnati con le "movide", non pensano a questo...avranno un brutto risveglio...ciao Oriana...

Ritratto di filatelico

filatelico

Dom, 17/08/2014 - 09:36

Saddam in Iraq, come Gheddafi in Libia e Mubarak in Egitto garantivano lo status quo invece gli aspiranti stregoni a stelle e striscie hanno fatto di tutto per farli cadere e ora ci troviamo di fronte califfi e terroristi ad un tiro di scoppio!Chi semina vento raccoglie tempesta!

Ritratto di Rik1954

Rik1954

Dom, 17/08/2014 - 09:39

@fedez La causa di questi massacri non è l'invasione del 2003 ma è molto molto più lontana,direi dalla nascita dell'Islam e dalla diffusione del loro turpe pensiero di dominazione globale. Ormai è tardi per invertire la rotta,specie se continuiamo a giustificarli con il nostro (anzi vostro) pseudobuonismo di facciata.Il peggio purtroppo deve ancora arrivare e non ce ne stiamo rendendo conto. Mi dispiace solo per i nostri figli e nipoti che saranno costretti ,ammesso che sia loro possibile, lasciare questa Eurabia ormai fradicia di musulmani.

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Dom, 17/08/2014 - 09:40

Quando l'ho scritto io qualche tempo fa, un commento del genere non è stato pubblicato.

vince50_19

Dom, 17/08/2014 - 09:40

fedez - Provi a leggere la costituzione di Hamas, in particolare l'art. 7.. Buona domenica

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 17/08/2014 - 09:43

Belle parole scritte sul Cristianesimo, ma come nella politica e nel resto delle religioni, la base è simbolilica ,MA CHI LA INTERPRETA !!! Lascio pensare a voi ???

pgbassan

Dom, 17/08/2014 - 10:03

Sanguis Martyrum, semen Christianorum. "La persecuzione dei cristiani irakeni li sta aiutando a rendere più forte la loro fede": Gesù lo aveva detto. Le persecuzioni non hanno annientato il cristianesimo. Parlando di Francia non si può non ricordare il genocidio perpetrato in Vandea dal governo rivoluzionadio-illuminista fine 1700. Pur avendo ucciso soprattutto donne e bambini (cattolici) il potere ateo-massonico francese non è riuscito a distruggere la civiltà cristiana, anche se la Francia si proclama laica, anzi laicista, termine che esprime meglio il lato deteriore della laicità. Il ventre molle dell'occidente e l'indifferenza sono i grandi mali. Bravo Luca.

Ritratto di danutaki

danutaki

Dom, 17/08/2014 - 10:14

In Italia è in agguato una grossa "bomba xenofoba".....sta per esplodere ... se accadesse le conseguenze sarebbero incontrollabili...!!!

pgbassan

Dom, 17/08/2014 - 10:15

Rik1954: ben detto. Certo che l'abbattimento dei dittatori nei paesi musulmani ha reso instabile e devastante il tutto. Gente come Geddafi o Mubarak garantivano una certa convivenza pacifica e sono necessari per quei Paesi. E se l'occidente non si sveglia pensando che le persecuzioni sono solo contro i cristiani verrà sommerso da popoli fanatici e il fanatismo sarà soprattutto contro i miscredenti e atei. L'islam perseguita gli "infedeli" cristiani ed ebrei, ma non tollera gli atei. E questi si pensano di essere sopra ogni cosa.

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Dom, 17/08/2014 - 10:15

fedez: anche a Lei è stato fatto il lavaggio del cervello? Crede sul serio che questi tagliagole sono animati da risentimentimento verso americani, israeliani e aggiungo inglesi? Quando capirà che la religione di questi fanatici, almeno per quelli che ne muovono le fila, è solo una facciata per gli imbecilli? Loro, i registi, dispongono di schiere di invasati, ignoranti che, al grido di "Allah è al bar", sono pronti a immolarsi per raggiungerlo. Leggere il suo commento, mi conferma che all'idiozia non c'è limite. Ad maiora. Dalton Russell.

Giorgio5819

Dom, 17/08/2014 - 10:15

Questa situazione e' figlia legittima del buonismo,della maledetta politica della cosiddetta solidarietà senza nemmeno sapere a cosa si e' solidali, agli aiuti a pioggia , alla becera idea che questi popoli vadano aiutati senza nemmeno sapere aiutati a fare che. I cosiddetti intellettuali, sempre sinistri, si riempiono la bocca e le tasche con i loro sermoni sulla necessita di aiutare, e, da quelle bestie che sono, non si accorgono che stanno solo aiutando la parte più retrograda, sanguinaria e criminale del mondo a vincere una guerra senza nemmeno combattere. I musulmani vanno respinti con la forza come ci insegna la storia, e solo la politica idiota della sinistra può dare la vittoria a questi cenciosi facendoci invadere da fanatici con le pezze al culo. Il genocidio e' quello che i comunisti italiani stanno preparando per se stessi andando a raccattare la peggio feccia del mondo e vantandosi anche di averli aiutati.

Fausto17

Dom, 17/08/2014 - 10:20

fedez, a Milano direbbero che è un "pirla" oppure si può pensare che in grosso "politicamente corretto" sprovveduto od anche una zecca sognante. Più di un post a questo articolo le dovrebbe far sorgere dei dubbi sulle sue affermazioni, sempre che lei sia una persona con la mente aperta. Comunque io sono in uscita e spero di non vedere la fine della civiltà giudaica/cristiana nel mondo occidentale e la stessa cosa spero per Lei, comunque se vuole toccare con mano le bellezze della legge islamica possiamo sempre organizzare una colletta e pagarle il viaggio per raggiungere il novello califfato ad una condizione: deve rimanere lì. magari con tutti quelli che la pensano come lei possiamo organizzare un ponte aereo almeno vi sciacquate dai c......i e noi staremo finalmente più tranquilli e sereni sapendo che avrete raggiunto i vostri eroi...

Kamen

Dom, 17/08/2014 - 10:40

L'assalto all'Occidente da parte degli Islamici è iniziato da anni.La connivenza ed il garantismo della sinistra sono finalizza ti all'annichilamento della cristianità.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 17/08/2014 - 10:44

Ho la chiara sensazione che a questo blog manchi qualcosa. Il parere dei soliti esperti di Islamologia che ci spiegheranno, Corano alla mano, che ciò che avviene avviene in Irak non è altro che una grossolana mistificazione dell'occidente. Che l'Islam è religione di amore e tolleranza. Che il Corano proibisce le conversioni coatte. Che mai e poi mai ordinerebbe lo sterminio degli infedeli. Che dietro le atrocità dell'ISIS c'è in realtà l'onnipresente e perfida CIA... Lascio la parola agli esegeti di turno. Che alla fine non esiteranno a gratificarvi dell'epiteto di babbei. Loro hanno capito tutto e voi non avete capito un c....

Lofelo

Dom, 17/08/2014 - 10:45

Dubito della valutazione di Fedez e mi convince di più quella di Blair: supponiamo che Saddam e i suoi figli fossero ancora al potere nell'Irak del 2011. Come si può dire seriamente che, a fronte di una rivoluzione che ha spazzato il mondo arabo(Tunisia,Libia,Egitto, Yemen, Bahrein, Siria)miracolosamente l'Iraq, sotto il più brutale e tirannico di tutti i regimi, sarebbe stata un oasi di calma ? La risposta più probabile di Saddam alle rivolte sarebbe stata quella di lottare per rimanere al potere. Avremmo un leader sunnita che vuole mantenere il potere (e sappiamo con quale terribile oppressione a curdi e sciiti) a fronte di una rivolta sciita. E Saddam, anche se non ha fatto trovare in casa sua le armi chimiche, era certo in grado di produrle e di usarle. Così come è in grado di produrle e le usa, Assad. Possiamo immaginare le conseguenze, caro fedez. Con la vicina Siria in cui è una minoranza sciita che sta aggrappata al potere per fermare la maggioranza sunnita !! Quindi è una lettura bizzarra quella che il Medio Oriente oggi, senza la rimozione di Saddam, non vedrebbe questa drammatica crisi.La sua origine è all'interno della regione e non al di fuori, sta nei cattivi sistemi politici mescolati con il deleterio abuso della religione. Una volta che si innescano cambiamenti di regime, si riversano tutte le tensioni (tribali,etniche e soprattutto religiose) e la ricostruzione diventa incredibilmente difficile. Intanto il radicalismo interessa anche la nostra società, dove l'Islam acquisisce quantomeno tolleranza a fronte dell'odio che in quelle società si pratica verso il cristianesimo e della nostra vergognosa indifferenza. Per non dire profonda ignoranza, come quella delle "vispe terese" e delle loro famiglie, dei fedez,di qualche grillino grullo.E' giusto il rispetto per le differenze di cultura, fede, razza, ed è giusto promuovere sistemi di istruzione per vincere l'ignoranza e promuovere coesistenza religiosa e culturale. I nostri sistemi debbono riflettere tali valori, ma debbono fare lo stesso tutte le società.A scuola, fedez !

RUSTICO

Dom, 17/08/2014 - 10:45

FALLACI, AH FALLACI, cosi' scrivevi: Sto parlando alle persone che pur non essendo stupide o cattive, si cullano ancora nella prudenza e nel dubbio. E a loro dico: sveglia, gente, sveglia! Intimiditi come siete dalla paura d' andar contro corrente cioè d' apparire razzisti (parola oltretutto impropria perché il discorso non è su una razza, è su una religione), non capite o non volete capire che qui è in atto una Crociata alla rovescia. Abituati come siete al doppio gioco, accecati come siete dalla miopia, non capite o non volete capire che qui è in atto una guerra di religione. Voluta e dichiarata da una frangia di quella religione, forse, comunque una guerra di religione. Una guerra che essi chiamano Jihad. Guerra Santa. Una guerra che non mira alla conquista del nostro territorio, forse, ma che certamente mira alla conquista delle nostre anime. Alla scomparsa della nostra libertà e della nostra civiltà. All' annientamento del nostro modo di vivere e di morire, del nostro modo di pregare o non pregare, del nostro modo di mangiare e bere e vestirci e divertirci e informarci. Non capite o non volete capire che se non ci si oppone, se non ci si difende, se non si combatte, la Jihad vincerà. E distruggerà il mondo che bene o male siamo riusciti a costruire, a cambiare, a migliorare, a rendere un po' più intelligente cioè meno bigotto o addirittura non bigotto. E con quello distruggerà la nostra cultura, la nostra arte, la nostra scienza, la nostra morale, i nostri valori, i nostri piaceri...

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Dom, 17/08/2014 - 10:46

In questo articolo la libertà di esprimerrsi in piazza viene considerata causa futile e poi si lascia liberi di esprimere i vari Salvini e Brunetta. La solita ipocrisia

Ritratto di Loredana.S

Loredana.S

Dom, 17/08/2014 - 10:47

e l'Europa parla ancora di islamofobia!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Dom, 17/08/2014 - 10:50

Anche la Shoah era un prodotto della civiltà "giudaico-cristiana"? E poi in tanti articoli si parla di morti ammazzati "Yazidi" e voi continuate a parlare di "cristiani". Oggi si parla di 800 morti della tribù musulmana-sunnita degli Sheitaat, e voi continuate a parlare di "cristiani". Dimenticando che i cristiani sono in quelle zone da sempre e per 1400 anni sono stati protetti dall'Islam. Viene applicata una "Nun" alle case dei cristiani (per indicare che devono pagare una tassa) e voi continuate a parlare di massacri!!! Ma la smettete di incitare all'odio di religione? O in Europa volete un nuovo massacro dei musulmani come quello che ci fu in Spagna dopo la reconquista dei re "cattolicissimi"?

Ritratto di mina2612

mina2612

Dom, 17/08/2014 - 10:51

Certo che presto la Mezzaluna, ma non solo lei, ma anche i terroristi presto comanderanno in casa nostra. MA DI CHI E' LA RESPONSABILITA'? E' DI TUTTI I MEDIA: la carta stampata, i telegiornali, i radiogiornali, il Papa, i finti buonisti, le opere di carità, il GIORNALE E LIBERO COMPRESI, CHE COMUNICANO LE NOTIZIE ESALTANDO I RIBELLI che attaccano i loro governi (v. la Siria) O BIASIMANDO ISRAELE PERCHE' OSA DIFENDERSI da coloro che vogliono il loro annientamento, causando logiche morti. Quali conclusioni trae il lettore di soli titoli, o di coloro che, grazie alla loro ignoranza (98%) non si preoccupano di capire le origini di questi conflitti? E allora non lagniamoci visto che ormai in questa terra di nessuno (nessun governo capace, nessun capo di stato, nessun politico, nessuna vera magistratura), si sanno fanno sentire e trovano posto solamente gli idioti, i minus habentes, gli infingardi... e qualsiasi altro aggettivo denigrante è ad hoc.

Ritratto di Scassa

Scassa

Dom, 17/08/2014 - 10:54

scassa domenica 17 agosto 2014 Fedez il commento indegno e' il suo ,visto che considera un pretesto i 3000 morti dell'11 settembre ,e una combine tra USA e Isdraele il tentativo di fare entrare un po' di sale in zucca a quei trogloditi sanguinari degli integralisti islamici,rimasti con i concetti dell'oscurantismo dell'anno 1000'. Si può ragionare su su tutto ,ma le vigliaccate e ciò che lei sostiene sono idee indegne e,come sarebbe giusto,capitasse a lei vorrei vedere se porgerebbe l'altro figlio ! Sono tempi molto duri per chi ama la giustizia ,e i deliri che contraddistinguono i poveri di spirito ,delineano un triste futuro di ritorno ! .....scassa.

Magicoilgiornale

Dom, 17/08/2014 - 10:58

Se vogliono la soluzione la conoscono benissimo!!!

Ritratto di mina2612

mina2612

Dom, 17/08/2014 - 10:58

fedez, già in diversi le hanno risposto per le rime... e anch'io aggiungo: l'occidente si è dovuto difendere dal terrorismo che veniva in casa nostra a creare morte e paura, mentre nel Medio oriente facevano carneficine e distruggevano antichi reperti di civiltà in nome delle loro barbare religioni. Quindi, prima di parlare, usi il dito indice sulla tastiera e faccia ricerche storiche.

bfesta

Dom, 17/08/2014 - 10:58

l'analisi giusto è quella di Kamen.Bravo!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 17/08/2014 - 11:02

#Omar El Mukhtar Chi è, ora, quello che "stringe"?

Linucs

Dom, 17/08/2014 - 11:02

"Viene applicata una "Nun" alle case dei cristiani (per indicare che devono pagare una tassa)" - già solo questo sarebbe un buon motivo per metterli tutti al muro, è proprio il concetto in sé che deve entrare in quelle teste di cazzo. Ci vuole il metodo texano: ad ogni disegnino per "tassare" o "identificare" si risponde con una bella revolverata in faccia, e tutti su in cielo a far compagnia a Maometto.

buri

Dom, 17/08/2014 - 11:08

Ohmi volta che gli americani si sono messi in testa di "esportare la democrazia" hanno combinato disastri e se ne vedono i risultati, ora ci sarebbe da rimediare ma regna l'indecisione e Obama non sa che pesce p, intanto migliaia di disperati vengono perseguitati e massacrati dei seguiaci di maometo che si comportano in modo inumano

Tarantasio.1111

Dom, 17/08/2014 - 11:32

Ringraziamo re Giorgio e i comunisti come lui, quelli che oggi si fanno chiamare democratici. E, i coglioni che continuano a votarli.

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Dom, 17/08/2014 - 12:57

....luiginopisolino.....sempre e solo a scrivere demenzialità....se ne stia buono a dormire e a sognare al sua misera vita

moichiodi

Dom, 17/08/2014 - 13:07

ci vorrebbe un decodificatore per capire le argomentazioni di questo articolo. dobbiamo essere più cristiani e più testimoni? ma c'è un gap tra titolo dell'articolo e commento: "la mezzaluna ci dominerà e l'occidente resta a guardare". che fare essere più e di più cristiani? rendere sempre più numeroso l'esercito cristiano per essere pronto alla crociata? messo su questo piano vedo in effetti fra 100 o 200 anni una crociata islamica che distruggerà il vaticano come mille anni prima gerusalemme. ma non mi sembra questa la strada. bisogna dialogare e accettare di modificare i rapporti economici attualmente regolati dalla prepotenza degli armamenti delle potenze cristiano-occidentali. chi pensa ad altro ipotizza lo sterminio preventivo degli islamici?

moichiodi

Dom, 17/08/2014 - 13:23

in definitiva su questa palla che è il globo terrestre dobbiamo vivere tutti. non credo che tutti i cittadini arabi siano integralisti(anzi spesso sono più laici e materialisti di noi occidentali), così come noi occidentali non siamo tutti nazisti. sono certo che nel mondo islamico ci sono coloro che usano i costumi occidentali fanno il ramadam(come noi il venerdì e gli ebrei il sabato) ma combattono gli integralisti. il mondo occidentale-cristiano per indebolire gli integralisti(oltre a combatterli) deve dialogare con le culture diverse e moderare ed equilibrare gli attuali rapporti di prepotenza e di dominio economico che tanto spago danno agli integralisti.

Ritratto di bracco

bracco

Dom, 17/08/2014 - 13:42

fedez......se qua c'è qualche cosa di indegno è la sua considerazione....ma va dar via el ciap

torodamonta

Dom, 17/08/2014 - 14:22

SOMARO EL MUKATARO LA LEZIONCINA FAGLIELA AI TUOI FRATELLI MUSULMANI CHE,STANNO AMMAZZANDO DELLE PERSONE INNOCENTI,CRISTIANI E NON.E CHIEDETE PERDONO.

Ritratto di Baliano

Baliano

Dom, 17/08/2014 - 14:33

C'entra una minchia, con l'11/9, o magari sì... « Uccidete gli idolatri ovunque li incontriate, catturateli, assediateli e tendete loro agguati » 9: 5). Questo è il loro "credo" fin dal principio, questa e non altra, è la "Fede" dell'Islam. Non a caso un ... Fedez alle 08.59... come tutti i filo-compagnucci che pascolano, brucano e si abbeverano, si sente degno... di scrivere le solite vaccate del solito patrimonio culturale, del solito sinistrato popolo bue.

Ritratto di Zagovian

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 17/08/2014 - 14:50

Domanda a Comunisti & simpatizzanti tali:Marx scriveva:"..le religioni sono l'oppio dei popoli".Non vi sembra che di "oppio" l'ISLAM se ne stia fumando troppo?Perchè da oltre 60 anni,andate "fiancheggiando" l'ISLAM,nelle sue manifestazioni,dove apertamente,la religione,ingerisce,si intreccia pesantemente con la politica,con il modo di vivere privato,con pesanti rivendicazioni assolutiste,arretrate?Dove sta il vostro "progressismo"? Dove sta la progenie di quelle "sessantottine",che gridavano:"l'utero è mio",deragliata nei vari "partiti"(che con l'ISLAM,sarebbero sistemate per benino..)?Dove stanno i "movimenti" gay,e "fiancheggiatori"vari,così attenti ai loro "diritti" (che anche loro con l'ISLAM,sarebbero sistemati per benino...)?Dove sono finiti i vari "girotondini",i "movimenti "arcobaleno",i "pacifisti",i "NO TAV",i movimenti "no questo","no quello"?A loro non interessa questa "deriva"?Per lo meno,ragionare che nel 2014, le religioni,come sono vissute(specialmente l'Islam,arretrato di 500 anni,rispetto all'"evoluzione cristiana",che ha visto martiri,contestatori,filosofi,che hanno un pò aperto gli occhi alla "gente"),non hanno senso,se non tenere "sotto controllo" gli allocchi.Una buona "morale" atea,oggi ha più senso,e più possibilità di coesistenza pacifica fra i vari popoli,senza tutte le "menate religiose" che li dividono(in aggiunta a quelle economiche-geo-politiche).Siete troppo imbevuti di propaganda,di "ideali progressisti",lontani dalla realtà,dalle cose concrete,che si possono fare.Il portare il cervello all'ammasso dell'"ideologia",della "fede",è sempre stato un disastro ecologico(altro che l'"effetto serra")! Se non vi attestate,su una cultura LAICA,coerente solo con la "morale naturale",si torna indietro di 500 anni,e forse più(altro che "decrescita felice")!!

killkoms

Dom, 17/08/2014 - 14:58

@fedez,parlano quelli che applaudivano il "rivoluzionario" khomeini! quello che ha fatto ritornare al medio evo un paese mussulmano (l'iran) che era tra quelli più avanzati come costumi!

luigi.muzzi

Dom, 17/08/2014 - 15:21

Ma come si fa a definire "sante" delle guerre su basi filisofiche ed esegete di fantasie storico/sociali fatte da uomini per controllare masse di ignoranti ?

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Dom, 17/08/2014 - 15:24

...E l'Italia continua a far sorgere, indiscriminatamente, moschee sul proprio territorio, senza che, alle comunità cristiane, ammesso che esistano ancora, nei territori mussulmani, in virtù di ciò che dovrebbe essere il reciproco trattamento, contestualmente, venga consentita la costruzione di una loro chiesa. Poveri italiani residenti in Paesi stranieri che certamente non concedono loro gli stessi diritti che noi riserviamo agli extracomunitari. L'Italia e l'Europa non hanno ancora capito l'errore che è stato commesso con l'abbattimento di quei confini tra stati, tracciati alla fine di sanguinose guerre e che, in ogni caso, ci hanno garantito alcuni decenni di pace; Stanno mettendo insieme popoli di etnie, usi, costumi e, quel che peggio, religioni diverse, con la speranza utopica che possano integrarsi. Risultato: un caos che darà i suoi “frutti” tra qualche anno quando scoppieranno disordini gravi in tutta Europa ma i governanti che li hanno generati non ci saranno più.

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Dom, 17/08/2014 - 16:24

Se si dovesse trattare solo della Mezza Luna, significherebbe poco-. Gli Occidentali e cuià i POTENTI purtroppo dormono o fanno finta di dormire su queste escalecion dei Mussulmani per i loro grandi interessi politici ed Economici. Ognuno tira l' "Acqua" al proprio "Mulino" fatta l' unica eccezione della "SANTA ITALIA" che vorrebbe dimostrare "falsamente ed ipocritamente", SEMPRE A SPESE DEL POPOLO GIA' IN MISERIA, le sue "eterne Regole" sempre unite a quelle Clericali Vaticanensi. E quindi l' Italia viene da sempre STUPRATA DA CHI VUOLE. Così continuando, avremo lo stabilirsi di diverse religioni che certamente non staranno tanto a guardare a quella Religione QUASI DI STATO ITALIANA Devesi pensare quindi che non sarà soltanto la "Mezza Luna" a svilupparsi ma soprattutto l' ISIS che già mostra i primi segni non bene auguranti. Se questi ultimi dovessero arrivare anche in Italia e STUPRASSERO SOLTANTO TUTTI I POLITICI ITALIANI che hanno prodotto tutto questo, sarei veramente felice.(Utopia). E, il fatto più strano è che il Papa Bergoglio, nella sua loquela povera e terra-terra, continua a chiamarli "FRATELLI" quando invece sia i Mussulamani che altri lo VEDONO COME FUMO DANNOSO AGLI OCCHI E PRONTI ANCHE A DISTRUGGERLO SUBITO. Ora specialmente che è andato ad avallare il Grande Progresso Cristiano in Korea del Sud con Centomila Battesimi all'anno, si salvi chi può. Le reazioni, oscurate dai vari TG Italiani, già si sono manifestate e si accentueranno ancora di più. Evidentemente, col suo dire :"ALZATEVI E CAMMINATE" forse vorrebbe significare andate avanti con coraggio nella Vostra Fede Cristiana e se poi dovesse capitare che vi dovrebbero anche uccidere non succederà nulla ugualmente perchè diventerete dei MARTIRI e la Chiesa ha tanto bisogno di Martiri per la propria "Evangelizzazione Mondiale". Aggiunge pure : "PREGATE E SPERATE". Infatti sono più di 2.000 anni che si PREGA, si IMPLORA e si SPERA,ma le GUERRE, la FAME, le MISERIE, i MORTI, i GRANDI ECCIDI, la sopraffzazione dei POTENTI , ci sono sempre NORMALMENTE STATE e SEMPRE CI SARANNO.

restinga84

Dom, 17/08/2014 - 16:32

Omar Al Mukhtar-Al non El. Tu continui,sempre,nei tuoi post a fare delle grandi insalate KADRE.(i musulmani egiziani danno questo nome ad una composta di molte varieta` di vegetali con l`aggiunta di formaggi ed altri generi commestibili)Il senso tuo post, e`una accozzaglia di: shoah,di Yazidi,di cristiani,di Sheitat che non porta da nessuna parte.Con questo elenco cosa vuoi farci intendere che i tuoi corregionari dell`Isis sono APOSTOLI si pace e bene? Per favore,non scrivere dabbenaggini del genere,perche`,cosi` facendo, fai sfigurare i molti musulmani moderati,di cui,credo, anche tu ne faccia parte,forse a sproposito.

michele lascaro

Dom, 17/08/2014 - 16:43

fedez non conosce la Storia, non sa della sua esistenza, non vuole conoscerla. Non c'è altro da aggiungere per chi dimostra ignoranza assoluta.

cammi21

Dom, 17/08/2014 - 17:01

@ fedez - Il suo commento è il frutto del suo cervello sinistro bacato. Non ha capito una mazza dell'articolo... a gentaglia come lei interessa solo condannare il "nemico", sebbene Lei sia il vero nemico degli italiani, come lo sono tutti coloro che la pensano come lei e che hanno permesso a questa specie di (mal)governo di farci invadere da un'orda di schegge impazzite che molto presto ci schiacceranno come scarafaggi. SINISTRI, CHE SIATE MALEDETTI IN ETERNO!

mila

Dom, 17/08/2014 - 17:38

@ cammi -Veramente (ferma restando la condanna per il fondamentalismo islamico, ma anche per certe politiche dell'"Occidente") l'articolo non l'ho capito neppure io. Mi sembra che predichi la passivita' e l'attesa fiduciosa di un bel martirio. Non mi interessa.

restinga84

Dom, 17/08/2014 - 19:09

fedez 08:59. Articolo indegno,Lei scrive.Io lo trovo esattamente il contrario perche`,in esso,e`descritta l`esatta situazione cui l`occidente, dormiente,versa ai nostri giorni.Il suo problema,credo, sia stato quello di non avere nulla captato dall`articolo,forse,data l`ora mattutina,Lei,non era ancora,completamente in se.Che,la drammatica situazione in Iraq sia frutto della nefasta politica USA,posso essere con Lei.Non vedo cosa c`entra Israele in questo contesto. Ma,Sig.fedez,e`sicuro di quello che ha scritto? O lo ha fatto in stato di ebbrezza,anche se,di buon mattino?

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Dom, 17/08/2014 - 19:57

restinga84. la tua conoscenza dell'arabo sembra abbastanza limitata. Per capire quando è "El" e quando è "Al" vatti a leggere "Storia del Musulmani di Sicilia" volume primo, libro primo, del patriota siciliano Michele Amari.

Linucs

Dom, 17/08/2014 - 20:00

"escalecion" mi mancava.

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Dom, 17/08/2014 - 23:13

Questi religiosi del piffero ,hanno fatto una statistica per verificare quante guerre ci sono nel mondo per motivi religiosi? Cavolo, l'unica guerra seria è quella in corso in Ucraina,le altre sono fatte in nome di Dio. Ma che cazzo è sta roba? Sig. Papa ce lo spieghi!

gustavodatri@vi...

Lun, 18/08/2014 - 04:58

Siamo dei coglioni e coloro chr vogliono l'Italia multietnica sono solo bugiardi e falsi moralisti che si mascherano da buonisti.

macchiapam

Lun, 18/08/2014 - 06:53

Nel 2002 fu pubblicato (in lingua francese) dalla Editions des Syrtes un libro fondamentale per comprendere le intenzioni islamiche: Le totalitarisme islamiste à l'assaut des démocraties, di Alexandre Del Valle. Stranamente (ma non poi tanto) non è stato pubblicato in Italia. Dovrebbero leggerlo tutti per rendersi pienamente conto del dramma incombente e ormai avviato.

Klotz1960

Lun, 18/08/2014 - 08:27

Articolo vergognoso. L'embargo di Clinton in Iraq uccise circa un milione di bambini e la seconda guerra in Iraq, circa 700.000 civili. L'Iraq, come ora la Libia e' un inferno creato da Americani e Israeliani con la complicita' di molti Paesi europei. Non c'e' proprio nulla di cui stupirsi se ora ci sono gli estremisti islamici che sia Saddam Hussein che Gheddafi avevano tenuto sotto controllo. Quanto alla paranoia della Mezza Luna che dominera' l'Europa, l'autore consulti uno psicologo.

marcus57

Lun, 18/08/2014 - 08:47

Proprio ieri mi sono imbattuto in una lunga lettura degli scontri tra Islam e Cristianità. Pochi ne sono al corrente ma la Sardegna era terra di confine con quel mondo (come lo fu la Spagna e le terre bizantine del medio oriente( e sin dai primi anni del 700 DC i Sardi all'epoca inquadrati nel sistema difensivo dei Bizantini (secondo alcuni studi i sardi fornivano contingenti alle truppe palatine dell'imperatore, i pretoriani dell'epoca) si scontrarono con i maomettani per secoli. Gli stessi storici Arabi confermano che le diedero ma parimenti le presero, e tuttavia non riuscirono a conquistare l'Isola. Facile prevedere cosa sarebbe successo in quell'eventualità: anche la stessa Roma e il resto d'Italia avrebbe corso seri rischi. Nei secoli dopo il 1000, e soprattutto a partire dal 500 la Sardegna venne afflitta dalla pirateria da parte dei cosiddetti barbareschi: gli islamici, provenienti da quelle coste da dove oggi arrivano i “migranti” cercavano soprattutto uomini, donne e bambini da vendere poi come schiavi. Naturalmente esisteva anche la possibilità di avere salva la vita se ci convertiva all'Islam. Ovvio che gli stupri e gli assassini erano la norma. Contro costoro i Sardi dell'epoca si difesero come poterono: quando erano loro a sorprendere i Mori come venivano chiamati all'epoca, anche se in inferiorità numerica, ne facevano scempio, pur essendo i primi ben armati e i secondi, spesso, armati solo di bastoni e attrezzi agricoli. Quando invece intervenivano i miliziani a cavallo, una sorta di milizia popolare gli attaccanti avevano invariabilmente la peggio. Tutto questo durò fino ai primi anni dell'Ottocento. Come vedete nulla è cambiato ed oggi assistiamo a ben diverse latitudini agli stessi misfatti. Secondo alcuni storici le quattro teste di moro riportate nella bandiera sarda indicano quattro vittorie ottenute dai Sardi tra il 700 e il 1000 contro gli islamici. Non prevarranno. Mai...

restinga84

Mar, 19/08/2014 - 02:15

@Omar Al Mukhtar-19:57.Con te,siamo alle solite insalate Kadre. Il nome che tu,arbitrariamente usi come pseudomino,si scrive,te lo sico per l

restinga84

Mar, 19/08/2014 - 02:44

Omar Al Mukhtar.........riprendo il mio post,la parte precedente e`partita per errore.