Nella "nuova" Turchia la musica è blasfema

Pestati per un po' di rock: ecco l'Islam "moderato"

La Turchia di Erdogan che stiamo corteggiando affinché entri a pieno titolo nell'Unione Europea, ieri ci ha offerto un altro spaccato della sua crescente re-islamizzazione. A Istanbul, al grido di «bastardi vi uccideremo», un gruppo di estremisti islamici ha fisicamente aggredito con spranghe e bastoni altri giovani turchi laici. La loro colpa era di trovarsi all'interno di un negozio di dischi che promuove musica occidentale, da loro condannata come «blasfema», e di aver violato il precetto del digiuno nel mese del Ramadan addirittura consumando alcolici, assolutamente vietati nell'islam.

Dobbiamo prendere atto che la radice del male che ha ispirato la violenza degli estremisti islamici turchi contro la musica «blasfema» e contro l'alcol «peccaminoso», è la stessa che ha ispirato le menti assassine che il 13 novembre 2015 a Parigi hanno fatto strage di altri giovani laici, tra cui dei musulmani, perché ascoltavano un concerto nella sala del Bataclan o sedevano ai tavolini dei bar. Ebbene questa radice del male si sostanzia di ciò che Allah prescrive nel Corano e di ciò che ha detto e ha fatto Maometto, ed è la stessa radice del male che ha recentemente ispirato lo stragista degli omosessuali a Orlando e l'assassino della coppia di poliziotti a Parigi. In parallelo è del tutto evidente che l'ennesima aggressione islamica in Turchia contro dei simboli dello stile di vita occidentale non si sarebbe mai verificata se non ci fosse l'avallo politico del regime di Erdogan, un autocrate islamico che mira a seppellire lo Stato laico fondato nel 1924 da Atatürk, che emerge come il principale sostenitore del movimento estremista dei Fratelli Musulmani e senza il quale lo «Stato islamico» dell'Isis non potrebbe sopravvivere 24 ore.

Non è certamente casuale che proprio ora il Parlamento stia vagliando una nuova Costituzione che, secondo il suo Presidente Ismail Kahraman, dovrà essere «una Costituzione religiosa», e «la laicità non può avere spazio nella nuova Costituzione». Così come non è un caso che i direttori della stampa indipendente siano accusati e condannati per «alto tradimento», che sia stata revocata l'immunità parlamentare ai deputati filo-curdi per assicurare il varo della nuova Costituzione islamica di stampo presidenziale che incoronerà Erdogan a nuovo Califfo dell'islam «moderato». La riesumazione di un Califfato turco si profila mentre l'Europa si è prostrata all'arbitrio di Erdogan. La Mogherini è stata appena costretta a silurare l'ambasciatore tedesco Hansjörg Haber, rappresentante dell'Unione Europea in Turchia, per aver osato criticare l'accordo sugli immigrati. Poco prima Erdogan aveva richiamato l'ambasciatore a Berlino per protestare contro la decisione del Parlamento tedesco di riconoscere il genocidio dei cristiani armeni. Fino a quando quest'Europa pavida continuerà a sottomettersi al principale burattinaio del radicalismo islamico dentro e di fronte a casa nostra?

magdicristianoallam.it

Commenti

buri

Dom, 19/06/2016 - 18:07

e così quelli vogliono entrare a fare parte dell'UE, ci danno una buona ragione per voler uscirne

mila

Dom, 19/06/2016 - 18:09

La musica Rock non e' arte e non piangerei se la proibissero. Il problema e' che gli Islamici, se andranno al potere anche in Europa, probabilmente proibiranno pure la musica classica e tutte le musiche. Pero' non bisogna utilizzare qualsiasi episodio per demonizzarli.

Cheyenne

Dom, 19/06/2016 - 18:26

gli usa e l'europa hanno rotto le balle ai kemalisti perchè nella costituzione laica c'era scritto che l'esercito doveva intervenire per evitare derive islamiche fino a quando i laici sono stati costretti ad abolire l'articolo. Ecco il risultato delle loro manovre: un tiranno islamico non dico estremista perchè è termine insito nella parola islamico. Ricordo ai citati signori che la turchia fino al 2002 era governata dai kemalisti di sicura fede laica e democratica e che la signora Ciller fu primo ministro dal 1993 al 1996, cosa impensabile oggi. Il negro obama e gli ubriaconi di bruxelles non perdono occasione per redarguire Israele ovvero l'unico paese democratico nel medio oriente, mentre fanno i servi col tiranno islamista, Non cito mogherina perchò non conta niente

Cheyenne

Dom, 19/06/2016 - 20:18

chi sa perchè salvini è un fascista e erdogan un democratico per il negro e gli ubriaconi

Cheyenne

Dom, 19/06/2016 - 20:18

dimenticavo anche per la kulona

nalegior63

Dom, 19/06/2016 - 20:36

banda di delinquenti che se cifosse un DIO di passaggio li SFULMINEREBBE assieme ai suoi sostenitori e padroni

Linucs

Dom, 19/06/2016 - 20:49

Turchia e Israele: due entità aliene e ostili da tenere il più possibile lontano dall'Europa civilizzata.

ziobeppe1951

Dom, 19/06/2016 - 20:51

Mila...come diceva Lou Reed: il mio dio è il rock

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 19/06/2016 - 21:01

-----lei gioca con le parole caro allam--ed ha facilmente la meglio sull'italiano medio che popola questi forum-ottenebrando le menti di coloro che a stento si sono confrontati con le scuole dell'obbligo---lei afferma che l'islam moderato è una contraddizione in termini---e guardi che potrei pure fargliela passare quest'affermazione --il corano non ha avuto l'ammodernamento della bibbia attraverso concili vaticani--encicliche e quant'altro---ma perchè i giovani di istanbul che ascolatavano musica e bevevano birra li chiama "turchi laici"? e non li chiama invece "musulmani moderati"?--perchè lei sa bene che se l'islam moderato per ipotesi non esiste--i musulmani moderati esistono eccome---anche se gli italiani ne ignorano l'esistenza anche grazie a lei--grosso errore perchè sono solo i musulmani moderati che al punto in cui siamo possono aiutarci a salvare il mondo------hasta siempre----

attilaunnoita

Dom, 19/06/2016 - 22:05

elkid, i turchi "laici" sono musulmani moderati, un po' come gli occidentali atei che prendono in giro i cattolici? Il fatto è che un cattolico pensa che un ateo sbagli, ma non lo prende a sprangate, al massimo cerca di convincerlo a parole. Forse, invece, è giusto che il musulmano prenda a sprangate il correligionario "moderato". Il corano non si può ammodernare, perché i musulmani credono che esso sia stato scritto direttamente da Allah, e non si possono fare concili perché a nessun musulmano è riconosciuta l'autorità di fede che hanno vescovi e papa cristiani. Di conseguenza, la violenza insita nel corano non è corregibile.