Il Papa fa l'americano e delude i tifosi dell'anti-capitalismo

Nello storico discorso al Congresso Usa il pontefice ha deluso tutti quelli che pensavano che entrasse nel cuore dell'America da anti-imperialista e da anti-capitalista

Il Papa che molti sognano anti-americano è stato invece americano. Ieri, nella prima visita di un Pontefice al Congresso degli Stati Uniti, ha deluso tutti quelli che pensavano che entrasse nel cuore dell'America da anti-imperialista e da anti-capitalista. Li ha delusi per quello che ha detto e per quello che non ha detto. Ha esordito omaggiando la «terra dei liberi e la casa dei valorosi», citazione dell'inno americano. Non esattamente l'incipit di un «nemico». Sorrideva felice nel luogo che racchiude l'essenza stessa dell'America. Il Papa castrista e terzomondista è rimasto fuori. E tutto il sottotesto del discorso è stato un implicito riconoscimento degli Stati Uniti come fonte di ispirazione democratica per il resto del mondo. Altro che critiche agli Usa e al loro imperialismo.

Francesco s'è rivolto ai legislatori e, attraverso loro, all'intero popolo americano, ha citato quattro capisaldi della storia comune degli Usa: Abramo Lincoln, «guardiano della Libertà», il reverendo Martin Luther King e il suo sogno di un'America giusta («Il suo sogno continua a ispirarci tutti, e sono felice che l'America continui per molti a essere una terra di sogno»), la giornalista e attivista anarchica Dorothy Day, fondatrice del Movimento lavoratori cattolici, e lo scrittore e religioso Thomas Merton, grande sostenitore del dialogo. Per il Pontefice argentino «nonostante la complessità della storia e la realtà della debolezza umana, con tutte le loro differenze e i loro limiti, essi sono stati capaci con duro lavoro e sacrificio personale - alcuni a costo della propria vita - di costruire un futuro migliore. Hanno dato forma a valori fondamentali che resteranno per sempre nello spirito del popolo americano».

Non è stato un discorso memorabile, se per memorabile si intende uno di quei discorsi con il colpo di scena, con la notizia, con la novità. È stato sobrio, misurato, attento. È stato persino scontato: il richiamo alla lotta contro la vendita delle armi e quello contro la pena di morte così come sono cristianamente giusti, sono cristianamente ovvi. Il tema della famiglia e della sua difesa è stato citato, ma non approfondito: «Il nucleo familiare è minacciato, forse come mai in precedenza, dall'interno e dall'esterno (...). Relazioni fondamentali sono state messe in discussione, come anche la base stessa del matrimonio e della famiglia (...). Io posso solo riproporre l'importanza e, soprattutto, la ricchezza e la bellezza della vita familiare».

C'era chi si aspettava di più su questo fronte e c'era chi si aspettava molto di più sul fronte della critica al modello americano. Il Papa americano è stato alla larga dall'anticapitalismo. E, sotto questo profilo, ciò che non ha detto è di fatto la cosa più importante. Nel testo preparato avrebbe dovuto dire che la politica non deve essere succube dell'economia e della finanza. Nel discorso pronunciato questo passaggio non c'è. Una scelta precisa. Sorprendente, o forse no.

Commenti

ELZEVIRO47

Ven, 25/09/2015 - 09:01

Un corpo al cerchio ed uno alla botte con l'intento di ottenere il massimo del consenso da chi gli sta di fronte e, soprattutto, la tecnica di "sfiorare senza entrare con decisione" rispetto ad argomenti che potrebbero creare impopolarità. Soprattutto piacere il più possibile.

Ritratto di vraie55

vraie55

Ven, 25/09/2015 - 09:02

poche parole sulla famiglia, la pena di morte e le armi sono il mangime per i pesci "rossi" (i 3/4 dei cattolici) che si sentiranno rassicurati E CI DIRANNO: "avete visto? ... l'ha detto!" papagOMMADAMASTICARE ... laGommaDelponteeeeee!!

Ritratto di 51m0ne

51m0ne

Ven, 25/09/2015 - 09:29

questo a Cuba fa il comunista, negli Usa il capitalista. E' come il cazzaro, si adatta a chi lo ascolta, vuole piacere a tutti (ma alla fine rischia di piacere a pochi).

HappyFuture

Ven, 25/09/2015 - 09:50

Mi sembra che sia stato Thomas Jefferson a dire che lo stato deve provvedere al cittadino quello che il cittadino non riesce a fare per sé! E' praticamente il S. Padre ha ribadito il concetto. E questo raffrontato va diametralmente all'opposto a quello che Matteo Padoan stanno facendo alla Nazione. Si vergognassero. Chi è che ancora gli deve dire "bravi" a Matteo Padoan che continuano con le loro "manovre"! Manovra=risprmi=meno servizi ai cittadini. Seguissero il programma del Papa!

HappyFuture

Ven, 25/09/2015 - 09:59

Il Papa è un grande perché riesce a mantenere il suo "CREDO" NON negoziabile, senza attaccare nessuno. Nessun Papa si sarebbe sognato di andare in USA in campagna elettorale, mentre gli animi sono "hot", riuscendo a mantenersi integro, senza appoggiare apertamente una o l'altra fazione. I Repubblicani con 17 candidati alle Primarie stanno facendo uno show con Donald Trump primo attore. Dopo il suo discorso il Papa ha visitato le suorine che hanno un contenzioso col governo su Obamacare e Planned Parenthood! Cerchiamo di dire le cose come stanno.

ziobeppe1951

Ven, 25/09/2015 - 11:01

Troverebbe la sponda anche se andasse in Corea del Nord

giampiroma

Ven, 25/09/2015 - 11:15

il bello della politica è che ognuno la interpreta come vuole.in realtà credo che il Papa come ogni persona ragionevole sia anticapitalista. non bisogna confondere il capitalismo con il libero mercato e liberismo.il capitalismo è come un regime autoritario solo esercitato con la associazione Impresa -Stato- in realtà gli Usa(e in maniera minore anche Europa) sono molto più simili ai regimi autoritari che non a quelli liberisti. il discorso sarebbe lungo ma l'occidente tutto è meno che liberista.

Ritratto di ANGELO LIBERO 70

ANGELO LIBERO 70

Ven, 25/09/2015 - 11:24

Premetto che sono ateo, ma non vedo alcuna contraddizione nel papa. Piuttosto voi bananas mi sembrate fermi a 40 anni fa, con le vostre idee di comunisti e di Stati Uniti imperialisti. Gli Stati Uniti sono la maggiore garanzia di democrazia e di libertà nel nostro mondo. Se non siete d'accordo vi invito tutti ad andare a vivere dal vs. amico Putin. Sono stanco di vedervi gettare fango sul nostro Paese, sulla nostra Europa e su tutta la nostra cultura, strettamente legata a quella statunitense.

Ritratto di contdjbabi

contdjbabi

Ven, 25/09/2015 - 12:02

Il Papa ha fatto l'americano, sia in modo cubano sia in modo yankee, in modo da stimolare ciascuna delle due anime nazionali a percorrere a modo loro il futuro delle rispettive storie. i riferimenti alla pena di morte ed alla vendita di armi non solo solo indirizzate alla parte yankee: ricordate gli interventi cubani in Africa? Questo anche per favorire l'evangelizzazione di chi in queste due realtà opera quotidianamente. Il riferimento ai sogni ed alla giustizia sociale servono anche ad indirizzare il corretto funzionamento del capitalismo yankee, non dimentichiamo gli ospedali USA che sono finanziati e gestiti da cattolici.

spina65

Ven, 25/09/2015 - 12:10

ma come, fino a ieri per voi del giornale non era un papa comunista? non avete la percezione del ridicolo!

venco

Ven, 25/09/2015 - 12:24

Papa dei poteri forti massonici come lo stesso governo americano, a cui gli si puo dare il premio nobel per la guerra.

kayak65

Ven, 25/09/2015 - 12:28

altri tempi quando woytila ammoniva I regimi comunisti in polonia o la mafia in sicilia...questo uomo che porta la stessa veste Bianca puo' fare il politico non il papa. certo il coraggio di affermare cio' che si pensa e che e' giusto dire non e' una dote commune. e bergoglio lo ha dimostrato a cuba e negli usa. Gesu' Cristo per come Giovanni paolo II hanno pagato per questo. l'uno con la croce l'altro con un attentato

Purpetta

Ven, 25/09/2015 - 13:03

ATTENTI A PARLARE MALE DEL PAPA (VOI DEL GIORNALE E LIBEROQUOTIDIANO) PERCHE L'ULTIMO CHE NE PARLO MALE è FINITO MALISSIMO PARLO DI UMBERTO BOSSI . BASTA ATTACCARE IL NOSTRO GRANDE PAPA

Ritratto di frank.

frank.

Ven, 25/09/2015 - 13:14

bravissimo AngeloLibero 70. Tutti i bananas fino a pochi anni fa erano tutti superfiloamericani e qualificavano come comunisti filorussi tutti quelli che osavano muovere la minima critica (fosse anche sul sapore degli hamburger). Ora come per incanto sono tutti filorussi e antiamericani convinti, e tutti quelli che non sono adoratori di Putin (ex capo del kgb) sono diventati tutti dei trinariciuti comunisti filoamericani....roba da pazzi!!Fatevi vedere...ma da uno bravo!

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Ven, 25/09/2015 - 13:24

Capirai. Un passo a destra, due passi a sinistra. Ecco spiegato il tutto.

Bealisa

Ven, 25/09/2015 - 13:25

@ELZEVIRO47 e kayak65 avete detto tutto, niente da aggiugere

paolonardi

Ven, 25/09/2015 - 13:47

Questo parroco travestito da Papa non puo' essere ne' americono, ne' snti americano perche' e' solito un povero di spirito e suo sara', speriamo presto, il regno dei cieli, in tal modo smettera' di far danni in questo povero mondo.

ziobeppe1951

Ven, 25/09/2015 - 14:10

@frank....guarda che i tempi cambiano,la Russia che citi tu era quella del mafioso che hai sulla foto.Del resto è superfluo chiedere alle zecche rosse di aggiornarsi con i tempi

giampiroma

Ven, 25/09/2015 - 14:15

angelo libero e frank andate a vivere nella libera america e vi accorgerete che bello!debiti mostruosi dei cittadini in tutti i campi, assistenza sanitaria schifosa(anche dopo Obama),case fatte di legno o prefabbricato(a parte 1% di gente)2 settimane di ferie l'anno etc.hanno ucciso un presidente Kennedy insabbiando tutto in modo ridicolo e non contenti hanno fatto lo stesso col fratello,il razzismo non è debellato, la pena di morte c'è e le armi le vendono al supermercato.Bel paese dove stare.dovremmo slegarci noi europei,altro che comunanza.andateci voi in USA

alox

Ven, 25/09/2015 - 14:15

Vanderbilt, Rockefeller, Carnegie, Morgan, Ford e poi Gates, Job tanto per citare gli estremi...dove c’e’ liberta’ il successo e’ di tutti!

Ritratto di Farusman

Farusman

Ven, 25/09/2015 - 14:32

De Bellis, ha capito poco,o l'hanno costretta a capire poco. I toni erano moderati, le citazioni colte ed appropriate per solleticare l'orgoglio americano, ma il discorso è stato nettamente anticapitalista ed antimilitarista: no armi, no dominio finanza su politica, no pena di morte, si alla vita no all'aborto, si a migrazione libera, si alla famiglia tradizionale. Lo legga tutto ed in lingua originale prima di sparare a salve.

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Ven, 25/09/2015 - 14:35

@frank, ignorante, lo sai che non eravamo filorussi da molto prima che lo diventassi tu con il compagno Stalin e i suoi campi di rieducazione in Siberia? Hai mai sentito parlare della Santa Madre Russia? E dell'Imperatore Cristianissimo, zar di tutte le Russie? E tu adesso ci vieni a fare la morale sulla Russia brutta e cattiva? Ma va' a ciapa' i ratt, pistola.

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Ven, 25/09/2015 - 14:38

E' UN PAPA SEMPLICE, MOLTO "MINESTRONE".

Libero1

Ven, 25/09/2015 - 14:45

""il kompagnuccio ciccio fa' l'americano ".Io direi sud-americano. Sarei curioso di sapere quando ha messo marchionne nella busta delle offerte per il vaticano per far vedere che anche il papa ha usato una carriola fiat 500.

giampiroma

Ven, 25/09/2015 - 14:50

d'accordo con Farusman. De Bellis o non ha capito la sottigliezza o non ha voluto capire.tant'è che Obama con quella minima intelligenza che ha, dopo poche ore ha subito detto : la pena di morte rimane.quindi è stato colpito.come è stato colpito sugli altri temi ma non sa che dire ( è meglio sennò le spara altre)

Sabino GALLO

Ven, 25/09/2015 - 14:55

Speriamo che i Suoi grandi sentimenti di carità ricordino a "Francesco" anche i poveri risparmiatori singoli che sono stati duramente puniti dagli ormai famosi "defaults" e che hanno ormai perduto anche la speranza che i loro pronipoti potranno un giorno recuperare almeno una parte del loro disgraziato risparmio. Forse quei "defaults" non avevano lo scopo di "redistribuire la ricchezza dei risparmiatori poveri stranieri" ma l'effetto è stato quello di "restribuirla", escludendo coloro che l'avevano messa insieme. Forse una Sua parola caritatevole...chissà....! Noi crediamo in TE, FRANCESCO ANCHE NOSTRO!

HappyFuture

Ven, 25/09/2015 - 16:30

@Sabino GALLO, Il Papa l'ha saputa dire! Ma il Papa pende molto a sinistra. Del resto non poteva essere diversamente! Gesù ammonisce i ricchi: "24 Ma guai a voi, ricchi, perché avete già la vostra consolazione. 25 Guai a voi che ora siete sazi, perché avrete fame."(Luca 6,24-25) L'unico modo per i ricchi di guadagnarsi il Regno è tirare dagli impicci i poveri. Cioè, quello che NON fa Matteo Padoan! La giustizia divina su di loro!