Se questi due fossero i nuovi Thatcher e Reagan?

La nuova coppia che getterà Bruxelles nel cassonetto della Storia

Lei in rosso, lui in blu. Lui deferente e lei estroversa, veloce e autorevole con lo stesso forte accento britannico di un'altra donna che vestiva di rosso rappresentando il Regno Unito davanti alla parata di bandiere dell'Union Jack e quelle a stelle e strisce. Lei è Theresa May, primo ministro di Sua maestà britannica, lui completo blu con cravatta rosso repubblicana è il 45esimo dirompente presidente degli Stati Uniti d'America. Hanno stretto un patto d'acciaio e hanno rinnovato la stessa intesa che altri due giganti dello scorso secolo strinsero insieme come loro a Washington: erano il primo ministro inglese Margareth Thatcher e il presidente degli Stati Uniti d'America Ronald Reagan.

I due leader di ieri, come i due leader di oggi, ancora una volta una donna e un uomo, strinsero un patto d'acciaio per battere il comunismo e riportare la Russia nel campo dei Paesi liberi. Ieri Theresa e Donald hanno giurato di far sparire dalla faccia della terra l'Isis e il terrorismo che minaccia il vivere civile. Entrambi dovranno affrontare i rapporti con la Russia di Vladimir Putin e discutere la data della rimozione delle sanzioni inflitte a quel Paese per la questione ucraina. Putin e la Federazione russa non hanno da tempo buoni rapporti fra loro e spesso il presidente si è riferito alla Gran Bretagna chiamandola «l'isola». Ora potrebbe essere il momento della svolta.

Intanto, è rilanciato il dominio assoluto, combinato e potenziato dei popoli di lingua inglese sull'Oceano Atlantico rinnovando l'alleanza che nel dicembre del 1941 fu rilanciata da Churchill e da Roosevelt per battere Hitler. Allora Roosevelt impose a Churchill, come compenso, la fine dell'impero britannico. Oggi non ci sono più imperi da liquidare e sia l'America sia il Regno Unito hanno rinunciato a ogni fardello coloniale per tornare alleati in guerra e in pace, nel commercio e nei trattati. Dopo la Brexit, l'Inghilterra torna a essere un avamposto europeo in America e un avamposto americano in Europa, gettando entrambi Bruxelles nel cassonetto della Storia.

Commenti

zingozongo

Sab, 28/01/2017 - 09:31

la thatcher ha fatto reprimere ferocemetne gli scioperi dei minatori, ha privatizza una montagna di aziende pubblica, insomma e stata l alfiere del turbocapistalismo frudalpredatorio che oggi sta impoverendo l occidente le figure di reagan e della thatche sono state riconsiderato al ribasso da loro e cominciata la guerra alle conquiste operai dei sindacati in 40 anni

Ritratto di adl

adl

Sab, 28/01/2017 - 11:23

Roosevelt e Churchill hanno sconfitto il nazismo perché Stalin ed i circa 8 milioni, se non di più, di morti dell'armata rossa, erano anche loro contro Hitler. Poi una strage inutile ad Hiroshima e Nagasaki ad opera purtroppo ma è così americana chiuse la seconda guerra mondiale. Quanto alla UE è morta con Brexit che c'è stata per il problema migranti che gli inglesi ma anche i tedeschi ma anche gli austriaci ma anche ecc. ecc., non vogliono. Trump non May che è solo un'opportunista, ne accelererà solo i FUNERALI che i prenditori di denaro e prebende che la occupano NON VOGLIONO CELEBRARE.

Ritratto di Turzo

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Turzo

Turzo

Sab, 28/01/2017 - 11:37

zingozongo: LE ZECCHE ROSSE DI CUI SEI UN'ESPRESSIONE DILETTA, COS'HANNO FATTO PER ESEMPIO CON L'ART.18?, CON LA PANACEA DEL JOB ACT?

Ritratto di elkid

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

paolonardi

Sab, 28/01/2017 - 12:52

@zingozongo: l'ideologia puo' annebbiare la ragione soprattutto se social-comunista; l'Inghilterra della Thatcher rifiori' dopo l'era laburista e la sua onda lunga si sente tuttora e le sue riforme furono accettate anche dal laburista Blaire. Dall'altra parte Reagan e' ancora oggi considerato il miglior presidente americano. La cosa dovrebbe dar da pensare anche ai sinistrati.

rokko

Sab, 28/01/2017 - 13:42

Secondo me si sono visti e basta, non mi pare che abbiano stretto alleanze

agosvac

Sab, 28/01/2017 - 14:07

Se l'Ue fosse stata quella sperata e voluta dai padri fondatori, né l'America né l'Inghilterra l'avrebbero potuta "mettere nel "cassonetto dell'immondizia"! Purtroppo l'Ue attuale è una vera ciofeca che si sta autodistruggendo da sola, non ha bisogno di Trump o della May per crollare su sé stessa, crolla da sola.

Libero 38

Sab, 28/01/2017 - 14:12

Il duo Trump-May mi ricorda il duo Reagan-Thatcher. Dopo il kiss... kiss.... di ieri tra Trump e la May e quello che ci sara' fra qualche giorno tra Trump-Putin per la furbacchiotta merkel e amichetti di merende europei(tra questi italiani) le cose si metteranno veramente male.

Ritratto di Nahum

Nahum

Sab, 28/01/2017 - 14:24

Non sono convinto dall'articolo Non è più il mondo del 1941 ne quello,del 1984 Trump, May e friends se ne accorgeranno Quanto alla UE che stia messa male e un fatto ma che ciò sia anche colpa del Regno Unito e delle sue visioni restrittive e egoiste è altresì dimostrato Vedremo che succede ma credo che il condominio anglo-americano si rivelerà un boomerang per May che si troverà presto a fare la comprimaria nel Kolossal Trumpiano

i-taglianibravagente

Sab, 28/01/2017 - 14:36

UE-exit

gianrico45

Sab, 28/01/2017 - 14:56

Regan fece cadere il comunismo e il mondo fu occupato da un altro "comunismo"Speriamo che Trump non sia il politico giusto per fare la stessa cosa.

fisis

Sab, 28/01/2017 - 15:49

La Gran Bretagna si associa con il suo alleato naturale di sempre, per lingua e cultura comune: gli Usa. Dovranno per forza scendere a patti con l'Orso russo, che dopo la caduta del comunismo, con le sue immense risorse geografiche ed energetiche è ormai, per fortuna, parte dell'Occidente. Tra i due blocchi, chi rischia di fare una misera fine, ahinoi, è questa ue iperburocratica e sovietizzata, che non è riuscita a difendere i suoi cittadini nè dalla miseria, come dimostra il caso emblematico della Grecia, nè da un'invasione islamica, nè da un feroce terrorismo islamico assassino . Una unione che ormai è sempre più osteggiata dai popoli europei delle diverse nazioni: in Francia, in Italia, in Olanda, perfino nella stesa Germania.

Ritratto di franco.a.trier_DE

franco.a.trier_DE

Sab, 28/01/2017 - 16:03

come siete bravi lettori comunisti italiani, vedremo se fra qualche mese sarete allegrati di Trump.é ancora presto..Gianrico 45 ora dici speriamo?

VittorioMar

Sab, 28/01/2017 - 17:30

...dopo l'APOCALISSE" portata con GUERRE..MORTE...DISTRUZIONE...CARESTIA...PESTE E CAVALLETTE ..da personaggi noti(NOMI COGNOMI INDIRIZZI E N° DI TELEFONO se volete cercarli)possono fare molto ma molto MEGLIO.!!!

Cheyenne

Sab, 28/01/2017 - 17:31

SPERIAMO !!!!! PRIMA DI MORIRE VORREI TORNARE IN UNA EUROPA: EUROPEA, CON PARI DIRITTI E DOVERI DEI SESSI, SENZA STRANIERI CHE NON ABBIANO ACCETTATO E CHE NON PRATICHINO REALMENTE LE NOSTRE USANZE, CRISTIANA, E SENZA PAPI FANTOCCI. W TRUMP, W PUTIN, W MAY