Il patto dell'Amatricia(na)

Servono misure per evitare nuove tragedie. Vanno vartae subito. E per farlo ci vuole il concorso di tutte le forze politiche perché sicurezza e dolore non hanno colore

«Dove era Dio?», si è chiesto ieri il vescovo davanti alle bare allineate e allo strazio dei parenti superstiti. Nelle grandi tragedie i funerali non sono solo conforto collettivo e riproposta del mistero della fede. Sono anche lo spartiacque tra il momento del dolore, che è silenzio e rispetto, e quello della ripartenza. Esattamente come accade in una famiglia numerosa quando manca un congiunto, unita e contrita in chiesa davanti alla bara, il giorno successivo in ordine sparso e con avvocati al seguito davanti al notaio per la spartizione dell'eredità. Che in questo caso è davvero tanta roba. I morti di Amatrice e Accumoli ci lasciano un patrimonio enorme di responsabilità che se non siamo degli incoscienti avidi dobbiamo spartirci equamente.

Lo abbiamo scritto e ci crediamo: quando la terra si squarcia in quel modo sotto i tuoi piedi c'è poco da fare. Non tutto è colpa, dolo, malaffare in un Paese urbanizzato nei secoli e ad alto rischio sismico. Le ricette del «rischio zero» sono teorie economicamente e materialmente incompatibili con la realtà. Ma questo non vuole dire arrendersi all'ineluttabile, non perseguire i colpevoli delle malefatte. Vuole dire che se il dolore stampato ieri sulla faccia di Mattarella e di Renzi non è maschera di circostanza, da domani si deve cambiare.

Chi vuole aumentare la sua sicurezza ristrutturando casa deve poterlo fare in pratica e non solo in teoria. Un Paese che spende un miliardo e mezzo all'anno per assistere gli immigrati non può lasciare senza finanziamento leggi di protezione civile per i suoi cittadini che già esistono. Un sistema bancario in eccesso di liquidità (sembra un paradosso ma è così) non può non agevolare finanziamenti salvavita garantiti, per esempio, dallo Stato stesso. Chi spende i suoi soldi in sicurezza deve avere agevolazioni fiscali importanti e immediate. Chi vuole assicurare i suoi beni dalle calamità deve poterlo fare a condizioni eque.

Misure del genere, se le lacrime di oggi non sono ipocrite, vanno varate subito. E per farlo ci vuole il concorso di tutte le forze politiche perché sicurezza e dolore non hanno colore. Ci vuole un patto dell'Amatricia(na), che la gente capirebbe molto più di quello del Nazareno. Ci vogliono statisti.

Commenti

lorenzovan

Dom, 28/08/2016 - 15:30

sallusti...ecco una delle poche volte nelle quali concordo interamente...certe misure di prevenzione andrAnno a toccare forzatamente il diritto di proprieta' ...e senza un accordo complessivo tra le prti politiche NESSUN GOVERNO POTRA MAI AFFRONTARE QUESTO PROBLEMA...

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Dom, 28/08/2016 - 15:47

A parole siamo tutti bravi coperti ed allineati, sincronizzati nel segno della croce e rivolti a Dio affinchè accolga nelle sue braccia i fratelli sfortunati, ma qundo poi si passa ai fatti ecco apparire come d'incanto la carta bollata, la spendig review, il timbro del comune, della provincia, della regione, dello stato, dell'EU del commissario della ricostruzione e della procura di turno...cosa resterà della ricostruzione ai poveri malcapitati se non le solite briciole? Fatti salvi, naturalmente, tutti coloro che fanno parte del suddetto circolo vizioso!

VittorioMar

Dom, 28/08/2016 - 16:06

....Lei ha toccato il vero punto dolente della situazione:LEI VEDE UNO STATISTA IN GIRO??

Plecnik

Dom, 28/08/2016 - 16:32

Direttore, questa sua svolta renziana mi delude profondamente. E poi? L'amatriciana? Ma un po' di rispetto per le vittime, accidenti!

flip

Dom, 28/08/2016 - 16:56

Sallusti sei forte! c'è una cosa però. non si può pensare di ricostruire una città annientata dal terremoto, che in quelle zone è di casa, su un fragile terreno. Tutta la fascia appenninica è pericolante, ma ci sono zone (anche se soggette ai sismi) che reggono meglio di altre. I geologi ed i vulcanologi le conoscono e valutiamo la possibilità di utilizzarle. Intendiamoci, di fronte alla forza della natura ed ai suoi processi evolutivi c'è poco da sperare ma da che mondo è mondo ci sono sempre state devastazioni naturali ed anche guerre disastrose e gli esseri, più o meno umani, sono sopravvissuti. con LE MIGRAZIONI FORZATE. Hanno ricostruito i loro centri ed ancora oggi , se pur sempre con la famosa spada di Damocle sulla testa, ci vivono con le loro ataviche tradizioni e ci lavorano.

Tom Hagen

Dom, 28/08/2016 - 17:02

Ma quale Patto? Gli italiani hanno bisogno di smetterla di prendersi in giro, e cominciare a guardare con disgusto i furbetti del quartierino, i magistrati che non condannano, i politici che non legiferano, i dipendenti pubblici che non hanno rispetto per il ruolo che rivestono, ed ognuno faccia la sua parte. Basta parole al vento, la gente per bene esiste, che si faccia riconoscere e non si lasci mettere i piedi in testa. Diamo peso alle cose serie e piantiamola di sopportare tutto questo schifo.

Zizzigo

Dom, 28/08/2016 - 17:04

Però, sollevando il velo che copre la spazzatura della politica, si intravedono solo gli interessi che premiano le disgrazie e non la prevenzione... come la mettiamo?

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Dom, 28/08/2016 - 17:07

Dico che è davvero strano che il vescovo non sapesse e per questo si domandasse "Dove era Dio?". Una chiesa ed un prelato del genere fa specie. Farebbe bene a cambiare mestiere, visto che oggi è così che si intende fare il prete, un mestiere. Per quanto riguarda il resto del suo discorso, dr. Sallusti, come dice lei delle liquidità bancarie, è un puro paradosso.

montenotte

Dom, 28/08/2016 - 17:10

Dopo che le più alte cariche dello stato hanno fatto passerella per il prossimo referendum, quando bastava in rappresentanza solo il Presidente della Repubblica, i poveri cittadini terremotati purtroppo credo che forse passeranno il loro Natale nelle tende al freddo:film purtroppo già visto non sono mica dei clandestini.

Ritratto di SAGITT33

SAGITT33

Dom, 28/08/2016 - 17:10

Bell'articolo, direttore.

m.nanni

Dom, 28/08/2016 - 17:14

il giorno dopo si litica; perchè c'è chi vuole accogliere l'Africa intera nei residence e chi vuole i terremotati nelle tendopoli. quando una parte della società è col vomito e un'altra parte lo alimenta, non ci sono accordi e neppure concordia che tengano. però lei, caro Sallusti ha fatto egregiamente il suo dovere di sforzarsi a non essere quantomeno faziosi.

antonmessina

Dom, 28/08/2016 - 17:16

ottimo.. peccato che nessuno mi toglie dalla testa che le facce di renzi boldrini pdr e uomo vestito di bianco siano solo maschere. per il resto sarebbe cosa troppo saggia e giusta da mettere in pratica quindi difficilmente succedera..senza contare che purtroppo tutta italia dovrebbe avere le stesse possibilita senza aspettare altri morti. purtroppo le case per il governo servono solo da bancomat per poter pagare proprio la casta e clandestini ....

INGVDI

Dom, 28/08/2016 - 17:22

Non si chiama più patto del Nazareno ora è il momento del patto dell'Amatricia(na).

moshe

Dom, 28/08/2016 - 17:28

E per farlo ci vuole il concorso di tutte le forze politiche ... ... ... quando la sinistra si trova nella cacca cerca il concorso di tutte le forze politiche, quando invece deve varare le sue porcherie, passa su tutto e tutti a colpi di maggioranza composta da pere e cavoli e richieste di fiducia. ... i soliti indegni ed illegittimi !!!

moshe

Dom, 28/08/2016 - 17:29

«Dove era Dio?» ... ... ... se non lo sai tu, chiedilo a franceschiello!

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 28/08/2016 - 17:30

SI!!! Dov`era DIO??? Possibile che ci fregano sia dalla religione che dalla politica??? E più ciarlattani sono, più hanno un seguito di idioti credenti??? Credere, è logico che si crede ma perchè, gli SCIACALLI SONO SEMPRE DIETRO L`ANGOLO E TUTTI VESTITI BENE CON TANTO DI CRAVATTA O DI COLLARE E TUTTI VIVONO A SBAFFO!!! Fare la faccia triste, per il dolore altrui, la possono fare tutti, sia coloro che hanno la pancia piena e vivono nella ricchezza che coloro che ogni giorno tirano la cinglia perchè non si possono permette di sfamare la propria famiglia!!!Siamo un paese di ippocritici di falsi, dove la maggior parte l`indomani, dell`accaduto,SE NE FREGA DELLE PROMESSE FATTE!!! Tutto questo, NON sarebbe successo, se in questo ILLEGALE governo, ci fosse stata più collaborazione tra partiti, meno corruzione e più disciplina, sui controlli!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 28/08/2016 - 17:46

Sono d'accordo anch' io che in questi casi gravi bisogna andare tutti all' unisono; bisogna garantire l'appoggio affinchè i soccorsi e la ricostruzione avvengano nel più breve tempo possibile. Dobbiamo distinguerci dagli altri, quelli che a L' Aquila hanno continuato a mettere i bastoni fra le ruote, criticare, fare i servizi su raitre a senso unico e solo per buttare fango. Noi non siamo così. E allora aiutiamo, non vogliamo medaglie, dobbiamo farlo per quella povera gente che ha perso tutto, è un dovere.

PEPPINO255

Dom, 28/08/2016 - 17:48

Gli "statisti" li abbiamo finiti, Sallusti,,, ci sono rimasti solo ladri e mafiosi...

abocca55

Dom, 28/08/2016 - 18:01

Ma occorre anche una assicurazione obbligatoria sulle abitazioni. E poi, la ricostruzione delle seconde case, quelle per le vacanze, sono a carico dello Stato?

Ritratto di Vendetta

Vendetta

Dom, 28/08/2016 - 18:13

La solita faccia di bronzo del povero lecchino pseudo giornallista sallustri !!! In giro statisti non ne vedo tu " giornalista " ne conosci qualcuno ? Buffone , con questi articoletti del cxxxo !!! Sai di cosa parlo ...... Vero Lacchè

An_simo

Dom, 28/08/2016 - 18:17

Di nuovo. L'occasione per far sedere ad un ipotetico tavolo anche quelle forze che ad oggi valgono lo zero virgola nei consensi. Un buon modo x avere visibilità senza sforzi. Più dite a Renzi che non lo hanno votato.

Ritratto di karmine56

karmine56

Dom, 28/08/2016 - 18:29

E' un'utopia, i soldi che lo Stato "RUBA" ai cittadini servono per pagare il "DEBITO PUBBLICO", e le banche pensano alla Finanza e non all'economia reale. Detto in confidenza.

Linucs

Dom, 28/08/2016 - 18:32

Eh sì, ci pensa la politica, la politica è la soluzione, e le forze politiche si metteranno d'accordo per varare nuove leggi come se fossero barche, e queste nuove leggi ci traghetteranno verso un mondo di prosperità. La politica... le leggi...

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Dom, 28/08/2016 - 18:40

Uno statista direbbe che ricostruire due villaggi quando ne hai gia tanti quasi vuoti è inutile, e troncherebbe l'accattonaggio industriale avviatosi per aiutare...che tanto quei soldi non finiscono negli straordinari dei pompieri e guardie che si stanno applicando per fare il lavoro. Ma uno statista potrebbe pure mettere in fila i superstiti per coordinarli, costruire nuove case vere, portare in quelle campagna duemila lama, duemila pecore, mucche, oche, e animali vari, piantare frutti a catena e fare una filanda e una confezione specializzata in lana merino per creare un nuovo brand da lanciare nel mondo. Amatrice. Roba che comunque impiegherebbe cento anni per ammortizzare l'investimento...se costruisci case così ci ameno e basta.

idleproc

Dom, 28/08/2016 - 19:14

In pratica proseguire a regalar soldi "garantiti" dalle nostre alla banda di bancarottieri euroglobali per cose che lo Stato dovrebbe fare da solo, visto che i soldi glieli abbiamo già dati. Oltre ovviamente a derubarci dei gioielli della corona oltre al resto come hanno già fatto e stanno facendo. E' una musica già suonata il cui spartito gli italiani non ancora lobotomizzati che sono la larghissima maggioranza hanno capito e stanno capendo. Usare i terremotati per ingrassare i soliti noti è immorale oltre che inefficace come far riempire di derivati carta straccia il pubblico indebitandolo.

alox

Dom, 28/08/2016 - 19:16

Sig. Direttore chi ha idee di Centro Destra in Italia non c’e’ piu’ e’ stato tartassato, messo in galera o fatto scappare.... e non si vedono statisti!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 28/08/2016 - 20:00

Dopo i canonici convivi a tarallucci e vino c'è voluto il pasticcio all'amatriciana per capire di che pasta sono fatte le Amministrazioni pubbliche.

Ritratto di falso96

falso96

Dom, 28/08/2016 - 20:03

«Dove era Dio?», si è chiesto ieri il vescovo davanti alle bare allineate e allo strazio dei parenti superstiti.Dovrebbe chiedersi dove ero io quando costruivano la scuola,le case, ero là a controllare? o a ritirare la questua ?Ma stia tranquillo un giorno DIO glielo dirà, quando sarete a quattrocchi .....

guerrinofe

Dom, 28/08/2016 - 20:10

Forse P(I)ATTO ALL'AMATRICIA(NA) era un titolo piu approppriato. Visti i precedenti.

Una-mattina-mi-...

Dom, 28/08/2016 - 22:39

BELL'ARTICOLO... ho letto qualcosa di simile nel 1968, ho anche qualcosa di filmato in archivio...

entropy

Lun, 29/08/2016 - 00:25

Sallusti senta questo è un paese immorale dal midollo che non ha nessuna cultura della sicurezza. Nè per la sismica, nè per l'antincendio nè per null'altro. Se rende detraibili quelle spese, faranno risultare come opere di riqualificazione sismica le ristrutturazione di bagni e sanitari. Poi col PD non è possibile nessun accordo morale: il pd è un tumore, il campione dell'immoralità. Il Pd va combatutto giorno dopo giorno, atto dopo atto, nomina dopo nomina, voto per voto, sempre e comunque. La lota alla mafia rossa e buonista è un preciso dovere morale.

Ritratto di hermes29

hermes29

Lun, 29/08/2016 - 01:07

La natura ha ridimensionato anche la matriciana; primo piatto conviviale per piacersi con diletto gastronomico ed amicale. Io non ero li, però avendo vissuto diversi terremoti, non credo che potrò mangiarli ancora con la stessa leggerezza e spensieratezza. " Quello che resterà indelebile nella memoria dei superstiti, e quel boato prima lontano poi velocemente presente nei rumori catastrofici ed avvolgenti su di te, che smarrisce e terrorizza ogni vivente, quando dal buio più profondo nell'improvviso risveglio, ti accorgi di essere succube e testimone inerme del destino avverso, dove con riflesso istintivo sai che la tua difesa come sacrificio deve essere il soccorso dei tuoi cari, anche se con paura mai provata prima, mentre tutto è in continuo movimento cammini nei calcinacci con coraggio mai avuto, e con voce disperata cerchi la loro presenza viva" (sic)

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 29/08/2016 - 09:18

Tutte ottime idee sallusti. Com'è che non le sono venute in mente 5 anni fa?

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 29/08/2016 - 12:00

A. Sallusti dixit : "Un Paese che spende un miliardo e mezzo all'anno per assistere gli immigrati non può lasciare senza finanziamento leggi di protezione civile per i suoi cittadini che già esistono" - - - Esimio Direttore, a tal merito, forse lei non ha visto la puntata di Dalla Vs Parte nella quale la PiDiota rappresentante il PD, mi sembra di ricordare fosse tale Alessia Morani (o chi per lei), a qualcuno che chiedeva il perché ci siano i soldi per gli immigrati (leggasi, al 95% clandestini) ma non per gli italiani bisognosi, rispose : "Trattasi du due capitoli di spesa diversi". Neanche la 3a narice è ormai sufficiente a ossigenare opportunamente certi cervelli. – (2° invio)

Ritratto di llull

llull

Lun, 29/08/2016 - 17:13

@hermes29: nemmeno questa tragedia che ha tristemente portato alla ribalta la cittadina di AMATRICE non è servita ad insegnare che si dice AMATRICIANA!!!!. In fondo bastava anche soltanto leggere il titolo dell'articolo. saluti

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Lun, 29/08/2016 - 17:33

Egregio Direttore, patto dopo patto, occhiolino dopo occhiolino, ci sarà la soluzione finale: la scomparsa di FI. Per Renzi non vale nessun accordo e dunque, nei riguardi di questo vanesio e raccapricciante individuo serve solo una critica puntuale, feroce e un solo invito circa i danni dei terremotati: fai quello che farebbero tutti al tuo posto, stanzia i soldi, senza cianciare di altro!

VittorioMar

Lun, 29/08/2016 - 17:34

...gli italiani sono un popolo di Commissari Tecnici di calcio non di Statisti....quando ne intravediamo uno lo massacriamo e lo distruggiamo ...ovviamente non è solo per nostra capacità ma ci aiutano in molti!!!

Raffaello13

Lun, 29/08/2016 - 19:38

Sarà un bluff come la riforma del Senato o quello sulla Scuola. Perchè per poter fare lavori importanti (e l'adeguamento sismico è spesso più oneroso del rifacimento totale) ci vogliono risorse elevatissime, in contrasto con gli sprechi attuali.

edo1969

Lun, 29/08/2016 - 20:19

VittorioMar uno statista in giro c'è, anzi una: è marina berlusconi, aspetti e vedrà buon sangue non mente

LAMBRO

Mar, 30/08/2016 - 09:52

NELLA TRAGEDIA CI MANCHEREBBE SOLO VASCO ERRANI!

Zizzigo

Mar, 30/08/2016 - 17:09

@edo1969... lei è giovane, conosce Marina? non s'illuda, aspetti e vedrà.

VittorioMar

Mar, 30/08/2016 - 18:35

...il "Delfinato" in Italia non c'è;lasciate che faccia il suo lavoro con competenza , padronanza e con eccellenti risultati!!....per poi lasciarla nelle mani dei "Massacratori" e "Distruttori" di turno??....quello stanno aspettando!!...c'è un mondo di iene ,sciacalli e di mascalzoni nell'animo!!

VittorioMar

Mer, 31/08/2016 - 10:04

...forse esco fuori tema ma abbiamo subito un terremoto politico nel 2011 se vi ricordate il "FAMOSO GIORNALE DEL FATE PRESTO",venne preso in parola e arrivarono i teorici non suffragati da esperienze pratiche e siamo nel marasma TOTALE!...e l'inesperienza è continuata!!...l'emeritino dovrebbe ripagare quel giornale e direttore almeno con una Commenda!!..per non dimenticare!!...oggi siamo nel baratro!!.. e nessuno dica "ABBIAMO SALVATO IL PAESE! ...BOIATE!!