Il Pd "legalitario" non vede tutte le irregolarità di Sala

I democratici censurano gli avversari ma chiudono gli occhi sulle gravi omissioni del loro candidato a Milano

C'è un aspetto singolare, nella polemica scatenata dal Partito Democratico contro Virginia Raggi, candidata del Movimento 5 Stelle alla carica di sindaco di Roma, colpevole di avere omesso un paio di incarichi nella dichiarazione cui era obbligata dalla legge sulla trasparenza. Secondo il Pd, l'avere attestato il falso rende la Raggi ineleggibile, e la Procura di Roma dovrebbe inviarle seduta stante, come atto dovuto, un avviso di garanzia.

È probabile, che le cose stiano come dice il Pd: la legge parla chiaro, non ammette dimenticanze, attestare il falso è un reato perseguibile d'ufficio, e tra le sanzioni c'è la decadenza dei pubblici uffici. L'aspetto singolare è però che nelle stesse, stessissime condizioni della Raggi si trova un altro candidato sindaco, stavolta del Pd. Si chiama Giuseppe Sala, e oggi affronta al ballottaggio Stefano Parisi per la carica di sindaco di Milano. Anche Sala, come è noto, quando ha dovuto stilare la medesima dichiarazione ebbe un brusco vuoto di memoria. La vicenda è da settimane di dominio pubblico, raccontata dal Giornale e dal Fatto. E quindi anche nei confronti di Sala il Partito Democratico dovrebbe gridare alla ineleggibilità e chiedere l'intervento della Procura.

Invece, nulla di tutto questo avviene. Ciò che è intollerabile per la Raggi a Roma, diventa una quisquilia per Sala a Milano. Le accuse che vengono lanciate contro la grillina nella Capitale, sotto la Madonnina vengono liquidate dal partito come inezie partorite dalla solita «macchina del fango».

Eppure, a guardarle in dettaglio, le vicende sono assai simili, e semmai ad avere il naso più lungo sembra proprio Beppe Sala. La Raggi ha omesso di indicare nella sua attestazione due consulenze del 2012 e nel 2014 per la Asl di Civitavecchia. Quando la faccenda è emersa, si è difesa dicendo: «Però le ho indicate nella dichiarazione dei redditi». Nello stesso identico modo, Sala si cercò di trarre d'impaccio quando si scoprì che possiede una casa di lusso in Engadina, vicino a Sankt Moritz, di cui non c'era traccia nella sua attestazione. «Però l'ho indicata nella dichiarazione dei redditi», disse Mr. Expo.

Uno a uno, insomma.

Peccato che Sala nella stessa attestazione si dimenticò ben di peggio: la sua passione per il business del mattone in Romania, che lo porta a detenere una quota rilevante di una società per azioni con sede a Bucarest. Anche di questo, avrebbe dovuto dare conto nella dichiarazione cui era tenuto come pubblico amministratore, e anche di questo non c'è traccia. Eppure, Sala firma: «Sul mio onore affermo che la presente dichiarazione corrisponde al vero».

Ora il magistrato Alfonso Sabella, arruolato dal Pd romano, invoca un avviso di garanzia per la Raggi. Ma a Milano un esposto contro le bugie di Sala giace da settimane nei cassetti della Procura. E i colleghi di Sabella si sono ben guardati dall'inviare a Sala l'avviso di garanzia che lo avrebbe affossato.

Commenti
Ritratto di manasse

manasse

Dom, 19/06/2016 - 08:35

ma che sorpresa sala è un comunista la raggi no!

giovanni PERINCIOLO

Dom, 19/06/2016 - 09:13

Alfonso Sabella, eccelso magistrato assolutamente super-partes!!..dicono....., qualcuno forse ne dubita? Certamente sbaglia e fa peccato, pero'......

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 19/06/2016 - 09:27

Questa e' ormai storia certficata. L'elettorato del pd sparge morale nei confronti di tutti, e spalleggia tutte le infamie del proprio partito. Questo e' il vero cancro italiano. Elettorato lobotomizzato.

orso bruno

Dom, 19/06/2016 - 09:51

E la procura di Milano è forse in letargo ?

Tarantasio.1111

Dom, 19/06/2016 - 10:33

C'è ancora qualcuno che crede al lupo Ezechiele....

rossini

Dom, 19/06/2016 - 10:44

A Milano votate Parisi, a Roma Raggi, a Torino Appendino. Date un grosso dispiacere al Pinocchio fiorentino. Poi il definitivo calcio nel sedere glielo daremo al referendum votando con un NO grosso, perentorio e rotondo.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Dom, 19/06/2016 - 10:55

Ma cerro questi poveretti hanno sempre evidenziato la famosa pagliuzza nell'occhio altrui. Le travi nei propri sono normali. E' per quello che il peggiore di destra è sempre meglio del miglior sinistro.

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 19/06/2016 - 11:24

Il PD, sui suoi militanti, vede solamente la loro potenza, con il capitale che hanno nelle banche!!! LE MENZOGNE, LE MALEFATTE, SU COME HANNO COSTRUITO LA LORO FORTUNA,SONO BASE DI INTELLIGENZA !!! """PER LORO, CHI NON CONDIVIDE I LORO IDEALI POLITICI, SONO TUTTI DELINQUENTI, GENTE ALLA MERCÈ DELLE MAFIE, GENTE DA DENUDARE DEI LORO AVERI E METTERLE IN GALERA, COME NEL VECCHIO COMUNISMO"""!!! MENTRE, MALGRADO IL "DEGRADO" CHE SI VEDE IN TUTTO IL PAESE, SPECIALMENTE NEL MERIDIONE, CON LA SUA CORRUZIONE, LORO SONO LA SALVEZZA DEL PAESE.(Monti STESSO LO HÀ DICHIARATO ALLA STAMPA)!!!

zucca100

Dom, 19/06/2016 - 11:36

Manasse, sei meraviglioso. Sala un komunista???? Sala che ha lavorato con l a Moratti? Sala manager benestante? Manasse, sei ridicolo

zucca100

Dom, 19/06/2016 - 11:37

Rossini, quindi se voti no ti va bene il bicameralismo inconcludente e parolaio? Ti va bene tenere il senato?

tomasmac1

Dom, 19/06/2016 - 13:11

Oggi dovrebbe essere giorno di silenzio elettorale che voi come per il vostro padrone vi potete permettere di non rispettare,per voi e per lui le leggi non esistono.

lakos29

Dom, 19/06/2016 - 13:54

Zucca100 forse non le è chiaro che il senato non viene abolito, ci viene soltanto tolta la possibilità di votare per eleggerlo dato che saranno i segretari di partito, tramite i sindaci e i presidenti di regine, a sceglierli.

Trinky

Dom, 03/07/2016 - 21:19

sala è solo un opportunista: ha lavorato per la Moratti perchè aveva uno scopo ben preciso! comunque questo non ci interessa, quello che ci interessa è sapere come mai i piddioti continuino a negare tutte le malefatte di questo signore e a continuare a difendere questa magistratura che più schierata di così non potrebbe essere....contento zucca?