Il Pd scopre la Rai lottizzata

Qual è il colmo per un partito come il Pd renziano, che quando era al governo ha più che lottizzato le poltrone, a cominciare da quelle di mamma Rai? Fare fuoco e fiamme contro i grillini, «rei» di occupare i posti di vertice. Ad intestarsi la battaglia è il dem Michele Anzaldi, che ha presentato un esposto al procuratore generale della Corte dei Conti, al procuratore generale per il Lazio della Corte dei Conti e al presidente dell'Anac, per contestare le nomine dei 30 vicedirettori e verificare la sussistenza di eventuali danni erariali. A stretto giro è arrivata anche la replica piccata di viale Mazzini: «Tutte le regole sono state rispettate». Ecco, appunto, anche quella fondamentale: chi è al governo sceglie. Anzaldi e i dem se ne facciano una ragione.