Il Pd teme i suoi cecchini e parte l'acquisto dei voti

Grandi manovre con Sel e la fronda di Civati per evitare figuracce come quella dei 101 che silurarono Prodi. Il sì unanime dell'assemblea dem non dà garanzie, servono più consensi

A spettando novità. Matteo Renzi taglia e ritaglia nella notte la carta Mattarella, con fitta ragnatela di sms inviati al capogruppo Speranza, a Bersani, per finire con la telefonata mattutina a Nichi Vendola. «I voti di Sel saranno determinanti e sarà una candidatura fuori dal patto del Nazareno», assicura. Il governatore pugliese ancora non si fida, ma i segnali che provengono dallo spento vulcano grillino non lasciano margini di manovra. «Con i nostri 33 voti - dirà uno dei suoi fedelissimi - che altro avremmo potuto fare? Lanciare Prodi noi alla prima votazione significherebbe bruciarlo per sempre». «Ce ne vorrebbero da subito almeno 150», argomenterà una Rosy Bindi più malleabile che mai.

Aspettando novità che non arrivano, le armi degli oppositori interni a Renzi si spuntano di ora in ora, mentre il premier ha già aperto la serranda del terzo forno: dopo quello del governo con Alfano e quello delle riforme con Berlusconi, arriva la premiata maggioranza con la sinistra per il Quirinale. Troppo furbo per essere vero? Forza Italia e Ncd masticano amaro, si sentono traditi, ma Renzi ha già cominciato la vendita al dettaglio e pure la sinistra vendoliana comincia a ingolosirsi per una riacquistata centralità politica. «Vediamo se il Pd regge nelle prime tre votazioni, per ora noi votiamo la Castellina», spiega Nicola Fratoianni. Poco dopo, un ulteriore conciliabolo di Vendola con Gianni Cuperlo dà il via libera al voto per Mattarella nella quarta. «La sua statura, la sua caratura democratica è quanto di più contrario e lontano possa esservi al Patto del Nazareno. È una nostra vittoria politica», dirà il leader di Sel.

Nel frattempo, all'assemblea pidina, Renzi ha già toccato le corde dell'orgoglio: «Cancelliamo lo smacco del 2013». E anche quelle, assai persuasive, della minaccia: «Il candidato è uno, non ce ne saranno altri del Pd». Ma a questo punto non serve neppure più lo spauracchio di un nome extra-politica o extra-Pd, perché già dal mattino erano fioccati «sì» a Mattarella anche da coloro che poco prima si sarebbero buttati nel fuoco per Prodi. E il Professore, racconterà una Bindi spiazzata da quello che fu il suo alter ego nella lotta a Buttiglione segretario Ppi, «mi ha detto di non voler essere più usato, si tira fuori».

Aspettando novità che non ci sono, ecco così ripetersi (forse persino pericolosamente) la stessa entusiastica approvazione della candidatura da parte dell'assemblea pd. Unanimità per l'unico nome in grigio capace di recuperare l'unità del partito. «Renzi ha fatto due conti, Mattarella è quello che avrebbe perso meno voti nel segreto dell'urna», dicono i bersaniani. Ormai è tutto un epinicio alle qualità dell'uomo «dalla schiena dritta», e cede la diga di Pippo Civati, che se la prende con l'inattualità dell'infantilismo grillino. «Io voto Prodi nelle prime tre; quando proposi Mattarella, un non Nazareno, mi risero dietro. Ora è tutto cambiato e alla quarta sono pronto a votarlo, basta che il patto del Nazareno non rientri dalla finestra, e Mattarella non conceda le elezioni a Renzi...». Anche Bersani s'intesta la vittoria: «Questa volta i Grandi elettori devono essere leali, me lo devono. Mattarella va bene, ce la faremo. Tutti uniti». Cosa che si potrà toccare con mano solo alla quarta votazione. Novità permettendo.

Commenti

dementina1

Ven, 30/01/2015 - 08:26

fate schifo il presidente lo debbono votare gli italiani non voi delinquenti che votate solo chi vi fa comodo cioe di parte e parlate di democrazia .in italia la democrazia non esite.

maurizio50

Ven, 30/01/2015 - 08:42

In fatto di "acquisti" di consensi i compagni PD possono sempre reclutare zingari e africani, tutti con il modico compenso di 2 Euro a voto, come le democratiche consultazioni interne hanno più volte evidenziato!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di Kommissar

Kommissar

Ven, 30/01/2015 - 09:09

Il bello e` che FI ha riallacciato i legami con l'ex-delfino ora scorfano Alfano, e i delfinetti forzitalioti che lo insultavano ogni giorno, compreso il Giornale, compreso Sallusti, compresi i lettori, ora devono di nuovo digerire questa nullita` senza quid, e senza neanche fiatare. La cosa non sembra disturbarli, del resto rimasticano anche Casini, e presto anche Fini tornera` tra i favoriti. Preparate l'alka seltzer.

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Ven, 30/01/2015 - 09:14

Spero si arrivi al 16 scrutinio.

pastello

Ven, 30/01/2015 - 09:29

E per i pentastellati che lasciano Grillo per soccorrere Renzi che facciamo? Ho deciso, aprirò un fascicolo.

pastello

Ven, 30/01/2015 - 09:37

Bersani e alfano alzarevi e camminate! Altro che Gesù.

Ritratto di Baliano

Baliano

Ven, 30/01/2015 - 09:37

Riaperto "il mercato delle vacche", altamente "immorale" se e quando riguarda "il nemico", è una delle occupazioni preferite dai compagnucci che lo praticano da sempre fin dentro le botteghe "oscure", fin dai tempi del rublo, però, dicono gli ipocriti, "è una calunnia". - Ai transfughi Grullini: Approfittate ora, spremeteli bene i Compagni, c'hanno la grana a miliardi, fatevi una posizione adesso... domani per voi, potrebbe essere troppo tardi. Gli Italiani ormai vi hanno conosciuto fin troppo bene come "magnoni-magnaccia".

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 30/01/2015 - 09:39

Il PD e un partito corrotto dove imperversano le guerre tra bande. Ci sono almeno 150 franchi tiratori che faranno pagare a Renzi lo scherzetto dei 110 che lui organizzò contro Prodi. Sabato SILVIO potrà aggiungere alla Sua cintura lo scalpo di Renzi.

unosolo

Ven, 30/01/2015 - 09:47

non seve acquistarne , ne hanno insediati nel M5S a iosa , ricordo che nel M5S si sono insediati i sfigati del PD che non hanno trovato spazio nel loro quindi voteranno compatti il messia del PD , non vogliono dar motivo di dimissioni al governo attuale per non perdere i diritti come i loro predecessori , arrivati in quei posti ci si adagiano e mangiano su tutto quello che capita , troppo alto lo stipendio e troppe esenzioni creano divario e aumento dei parassiti dipendenti statali.

Accademico

Ven, 30/01/2015 - 10:05

Ma questa gentaglia che vedo sfilare indegnamente in Parlamento - che si comporta come se si trovasse in osteria - ha capito che si sta occupando dell'elezione del Presidente della Repubblica?

Lino.Lo.Giacco

Ven, 30/01/2015 - 10:07

altro che paese libero,altro che democrazia! questa e' dittatura politica

michetta

Ven, 30/01/2015 - 10:09

Vedrete, vedrete! Questi, posseggono quel DNA. Non ne possono fare a meno! Si odiano a vicenda, solo perche' uno ha 5 anni di piu' o di meno! Sono presuntuosi, pretestuosi, imbroglioni, traditori ed anche sxxxxxxxxxi. Ergo, i cecchiniarriveranno e faranno un gran rumore!

marygio

Ven, 30/01/2015 - 10:16

civati non sa ancora cosa fare ...a me risulta da fonti attendibili che debba ancora consultarsi con peppa pig

tommix

Ven, 30/01/2015 - 10:22

TOMMIX povero te, ''perSilvio46''. Anche questa volta il vostro Silvietto s'è fatto abbindolare. Eppure di esperienza ne ha da vendere. Ma non c'è nulla da fare! Sembra che la f..a, benchè giovane e fresca, non riesca più a dargli quell'energia che in altre circostanze ha dimostrato di possedere.

epesce098

Ven, 30/01/2015 - 10:31

Ma questi saltimbanchi un po' di dignità ce l'hanno? Io consiglierei loro di mettersi davanti a uno specchio e, quando si vedono riflessi, sputarci sopra. Fanno letteralmente schifo!!!

Ritratto di ilmax

ilmax

Ven, 30/01/2015 - 10:31

ma sono compagni loro… se la cantano e se la suonano prendendo per i fondelli i loro elettori e che il 5 stelle fosse il cavallo di txxxa del PD lo sapevano tutti, tranne i loro elettori!!! "apriremo il parlamento come una scatola di tonno" e alla fine la scatoletta erano loro e i tonni coloro che gli hanno votati!!!

no beluscao

Ven, 30/01/2015 - 10:36

quando i voti li comprava il pregiudicato , allora però andava bene , farsa italia continua ......rassegnatevi all'oblio

steacanessa

Ven, 30/01/2015 - 10:52

Ohibo

steacanessa

Ven, 30/01/2015 - 10:58

Ohibò, come si permette? I capi dei sinistri di merenda trinariciuti e mononeuronali non comprano. Ciò non è consentito dalla loro superiorità morale. Loro si limitano a rubare.

Gioa

Ven, 30/01/2015 - 11:20

BUSTARELLA CON SOLDINO PUBBLICO E TUTTO SI APPIANA?....O BRAVI!!. FINITA LA FARZA IL VOSTRO AMORE/ODIO DI RENZI FINISCE PER RIPUGNALARVI ALLE SPALLE...ORA HA BISOGNO DI VOI!!. POVERI ILLUSI!!. SALSINE QUANTO CI COSTATE!!.

noinciucio

Ven, 30/01/2015 - 14:52

@nobeluscao: se non mi sbaglio Berlusconi è stato indagato per compravendita di voti, quella vostra invece come la chiamate?