Perché l'anarchia si addice all'islam

La parte del mondo dove il processo di modernizzazione ha incontrato maggiori difficoltà è stato il mondo islamico. Ancor oggi dappertutto sono all'opera bande armate che massacrano chi non sta dalla loro parte

Ci sono periodi di grande progresso della civiltà. Pensiamo all'antico Egitto, quando sono state incanalate le piene del Nilo creando una stupenda agricoltura e un immenso progresso del sapere. Oppure alla Grecia, con lo sviluppo della filosofia e della scienza, o a Roma con la creazione di un apparato statale e legislativo magnifico, con una magnifica architettura ed una perfetta rete di strade e di acquedotti. Con la caduta dell'Impero romano sono arrivati i popoli barbari, orde di predatori capaci solo di saccheggiare le città senza saper né coltivare né costruire. E il loro dominio si è protratto per molti secoli all'insegna di continue guerre, miseria e violenza. Ancor peggio è accaduto in Asia centrale, che è stata quasi sempre in balia di eserciti che vivevano di pastorizia e di saccheggio.

Poi in Europa il periodo di anarchia medievale è finito, sono sorti gli Stati moderni e abbiamo conosciuto uno straordinario progresso intellettuale, artistico e scientifico che ha plasmato la società in cui viviamo. A poco a poco anche gli altri Paesi hanno adottato lo stesso modello. Alcuni lo hanno fatto con rapidità, come il Giappone; altri con grandi sofferenze e conflitti, come la Cina, altri cercando strade diverse, come l'Unione Sovietica.

Ma la parte del mondo dove il processo di modernizzazione ha incontrato maggiori difficoltà è stato il mondo islamico. Ancor oggi dappertutto sono all'opera bande armate che massacrano chi non sta dalla loro parte, uccidono i cristiani e instaurano governi che impongono l'islam. Esistono centinaia di queste bande, dalle milizie sciite di Muqtada al Sadr, a quelle sunnite di Al Baghdadi, al gruppo di Al Nusra e poi via via a quelle presenti in Arabia Saudita, Yemen, Sudan, Libia, fino a Boko Haram ad Al Shabaab. Tutte lottano contro l'occidentalizzazione, contro la modernizzazione e vogliono riportare il mondo a come era nel Medio Evo. Il risultato è uno stato di sanguinosa anarchia e una spaventosa dimostrazione di arretratezza, di odio, di intolleranza e di crudeltà che un giorno verrà ricordato come un'epoca di cupa barbarie.

di Francesco Alberoni

Commenti
Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 05/04/2015 - 17:29

Beh, da noi non cambia più di tanto ... cambia solo il nome: MAFIA.

Marco2012

Dom, 05/04/2015 - 18:03

Alberoni mi è sempre stato simpatico, ma quando parla di "periodo di anarchia medievale", ritrovo tutta l'ignoranza insegnata nelle scuole. Bene, se Alberoni ama molto scrivere, con questo articolo dimostra che non studia più. Alla sua età si può anche capire, ma perlomeno leggesse ciò che autorevoli storici hanno scritto - documenti alla mano - sul medioevo, capirebbe che lo sviluppo creato nella società moderna non avrebbe potuto realizzarsi senza lo sviluppo in tutte le arti e le scienze avvenuto nel medioevo. In realtà il modernismo è riuscito soprattutto a creare quell'uomo così tanto criticato dal sociologo. L'Islam è una religione monca, perché manca quell'aspetto divino dell'uomo impresso dal cristianesimo. Senza il cristianesimo non avremmo avuto la scienza, né tanto meno la tecnologia. Non è un caso se è proprio nell'occidente che si sono sviluppate la scienza,la tecnologia e le arti.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Dom, 05/04/2015 - 18:09

Alberoni, oh caro!....principe della retorica e della storiografia da Bignami....ma quando dici ".... Ancor oggi dappertutto sono all'opera bande armate che massacrano chi non sta dalla loro parte..." intendi anche e soprattutto gli USA che quanto a morti ammazzati per mano loro non li batte nessuno...? Grazie per una gent. risposta che mai verrà!!

sowdust

Dom, 05/04/2015 - 18:18

Titolo: Perché l'anarchia si addice all'islam. Contenuto: breve excursus della storia dell'Occidente in 3 righe che più superficiale non si può. Conclusione: se qualcuno si oppone alla cultura dominante vuol far tornare il mondo al Medioevo. Giornalismo da prima pagina. Nel giorno di Pasqua.

FRANZJOSEFF

Dom, 05/04/2015 - 18:20

SONO M E

Charango

Dom, 05/04/2015 - 18:22

Il Medio Evo non è stato solo anarchia, ma è stato la fase storica che con i grandi monasteri ha determinato l'identità dell'Europa. Il mondo occidentale con la sua libertà di riflessione nasce da qui. La differenza con lslam attuale è abissale.

Ritratto di Gelsyred

Gelsyred

Dom, 05/04/2015 - 18:25

Un serpente che mangia anche se stesso.

Ritratto di wilegio

wilegio

Dom, 05/04/2015 - 18:45

Perchè non prova a spiegarlo a quel minus habens di sarkozy e a quell'altro irresponsabile di obama? Dov'era Alberoni quando questi due delilnquenti decisero che le primavere arabe erano una cosa santa e bisognava appoggiarle per portare la in quei paesi?

Ritratto di wilegio

wilegio

Dom, 05/04/2015 - 18:47

Perchè non prova a spiegarlo a quel minus habens di sarkozy e a quell'altro irresponsabile di obama? Dov'era Alberoni quando questi due delilnquenti decisero che le primavere arabe erano una cosa santa e bisognava appoggiarle per portare la democrazia in quei paesi?

Trentinowalsche

Dom, 05/04/2015 - 19:21

In effetti anche al sud da secoli vige l'anarchia e l'assenza di ogni ordine morale. Come i popoli arabi, anche i meridio sono gente inadatta alla democrazia ed al vivere civile. Per queste comunità la dittatura e la tirannia costituiscono le uniche possibilità di convivenza.

Mobius

Dom, 05/04/2015 - 19:21

E' probabile che Maometto abbia fondato l'Islam, indirizzandolo sull'uccisione dei miscredenti, per porre un freno alla propensione dei popoli arabi a scannarsi fra loro. Così almeno scannano in prevalenza gli infedeli; è già un progresso.

lolafalana

Dom, 05/04/2015 - 19:30

Beh, tutto qua l'articolo di Alberoni? Magari un approfondimento leggermente più incisivo stava male?

Ritratto di Sniper

Sniper

Dom, 05/04/2015 - 19:36

Concordo. Manca pero` la citazione dell'ebraismo, e nelle sue varianti piu` o meno integraliste, popolo che basa la sua esistenza, nonche' le atrocita` dello Stato che piu` di tutti li ospita e li rappresenta, sulla credenza vecchia di migliaia di anni, di essere "eletto da dio", quindi al di sopra di chiunque altro, quindi legittimato a compiere gli stessi atti di "arretratezza, di odio, di intolleranza e di crudeltà". Non bisogna poi dimenticare il cattolicesimo che quanto ad arretratezza culturale non prende lezioni da nessuno, anche se non scende nella barbarie fisica dei primi due. Se eliminassimo le religioni dall'equazione che descrive il mondo moderno, il mondo moderno sarebbe molto piu` vivibile e umano.

VittorioMar

Dom, 05/04/2015 - 19:44

Non accettano il mondo moderno tecnologicamente avanzato,lo usano,ma sono ancorati ad AVICENNA , AVERROE'e a SOLIMANO!

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Dom, 05/04/2015 - 20:59

Non c'è niente da fare: chi ha costruito Chartres, Santa Maria del Fiore o Santa Sofia (prima che la prendessero gli Ottomani)? Chi ha avuto Mozart, Bach e Beethoven? Chi ha avuto Michelangelo e Raffaello? Chi è andato sulla Luna? Non dico niente di nuovo, d'accordo. Però la felicità e la gioia dell'arte l'ha creata, bene o male, il nostro Occidente. Sì, d'accordo: i numeri arabi, l'arco acuto, Averroè, gli aranci. Ma poi mi pare che gli Arabi, là si siano fermati!

pgbassan

Dom, 05/04/2015 - 21:18

Sig. Alberoni, la stimo molto. Però parlando di Medio Evo sprofonda in una lettura superficiale e pregiudiziale, tipica del popolino e di certa storiografia che si sente superiore. Dica ritorno alla barbarie. Per quanto riguarda il Medio Evo, parliamo di creazioni di università, ospedali, con Carlo Magno la scuola, i Comuni ecc.ecc. Come tutti i periodi storici con difetti. O è meglio la modernità, tipo quella del novecento, con stragi pianificati e di massa e il malessere che vediamo? Per la verità il primo genocidio dell'Era Moderna l'ha perpetrata proprio la laicista Francia in Vandea (genocidio nascosto, ma che si sta riportando alla luce), in nome della libertè legalitè fraternitè degli illuministi, preparatori del novecento. Marco2012 e wilegio: bene.

pgbassan

Dom, 05/04/2015 - 21:18

Sig. Alberoni, la stimo molto. Però parlando di Medio Evo sprofonda in una lettura superficiale e pregiudiziale, tipica del popolino e di certa storiografia che si sente superiore. Dica ritorno alla barbarie. Per quanto riguarda il Medio Evo, parliamo di creazioni di università, ospedali, con Carlo Magno la scuola, i Comuni ecc.ecc. Come tutti i periodi storici con difetti. O è meglio la modernità, tipo quella del novecento, con stragi pianificati e di massa e il malessere che vediamo? Per la verità il primo genocidio dell'Era Moderna l'ha perpetrata proprio la laicista Francia in Vandea (genocidio nascosto, ma che si sta riportando alla luce), in nome della libertè legalitè fraternitè degli illuministi, preparatori del novecento. Marco2012 e wilegio: bene.

pgbassan

Dom, 05/04/2015 - 21:30

Sig. Alberoni, la stimo molto. Però parlando di Medio Evo sprofonda in una lettura superficiale e pregiudiziale, tipica del popolino e di certa storiografia che si sente superiore. Dica ritorno alla barbarie. Per quanto riguarda il Medio Evo, parliamo di creazioni di università, ospedali, con Carlo Magno la scuola, i Comuni ecc.ecc. Come tutti i periodi storici con difetti. O è meglio la modernità, tipo quella del novecento, con stragi pianificati e di massa e il malessere che vediamo? Per la verità il primo genocidio dell'Era Moderna l'ha perpetrata proprio la laicista Francia in Vandea (genocidio nascosto, ma che si sta riportando alla luce), in nome della liberté legalité fraternité degli illuministi, preparatori del novecento. Marco2012 e wilegio: bene.

profpietromelis...

Dom, 05/04/2015 - 21:34

A Sniper. Lei deve studiare la storia per capire che la Palestina è terra ebraica e che gli arabi sono stati sono invasori. Maometto è la più grande disgrazia della storia. Per quanto riguarda il cristianesimo sono d'accordo con Marco 2012 nel far rilevare che il Medievo ha precorso la scienza moderna, come ho documentato nei miei libri. Luci e ombre del cristianesimo. Roghi contro i cosiddetti eretici ma anche benemerenze nella scienza e nell'arte nonostante il processo a Galileo, dovuto piuttosto al timore della Chiesacattolica di essere superata dalla Riforma in fatto di coerenza dottrinale. Leggere il mio articolo nel mio blog pietromelis. blogspot.com giovedì 2 aprile 2015 GIOVANNI PAOLO II: APRITE, ANZI SPALANCATE LE PORTE A CRISTO. PASQUA DI SANGUE Chiarisco che è meglio chiudere le porte a Cristo e rispettare da atei le norme della giustizia per avere maggiori meriti di fronte a Dio (ammesso che esista). I credenti sono solo degli opportunisti.

fisis

Dom, 05/04/2015 - 22:24

E' vero che il mondo islamico non riesce a procedere sulla via della modernizzazione, come afferma Alberoni. Ma il problema dei paesi islamici non risiede nel fatto che vogliano riportare il mondo al Medioevo. Oltretutto, in senso storico, la stessa cultura moderna europea non nasce dal nulla, ma affonda le proprie radici nel Medioevo. Piuttosto, gli stati islamici sono delle teocrazie, come l'Iran o l' Arabia Saudita, con gruppi che si contendono il primato della genuina interpretazione dei dettami del Corano, di cui vorrebbero applicare i principi in maniera rigorosa e fanatica. Ciò, in effetti, ricorda, in parte, le guerre di religione dell'Europa medievale. Un illuminismo islamico e perfino, a parte i suoi eccessi, una Rivoluzione come quella Francese sono, purtroppo, di là da venire.

pgbassan

Dom, 05/04/2015 - 23:11

rosario.francalanza: numeri che poi sono stati inventati in India, recepiti e trasmessi in occidente dagli Arabi. Impropriamente quindi numeri arabi.

gianrico45

Lun, 06/04/2015 - 00:01

Perché l'anarchia ora fa comodo alla sua elite,che non avendo una nazione, proprio come la nostra elite occidentale, gli conviene applicare il divide et impera, che in questo caso sarebbe più giusto chiamarlo: dispulvera et impera. Tanto poi ad unirli, a loro ci pensa la religione, mentre agli occidentali ci pensa il dio denaro.Tutto il mondo è paese

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 06/04/2015 - 09:35

quanti a difendere il medioevo, ricordiamoci che esiste basso e alto medioevo..e c'e differenza che in genere il medioevo fu piu' arretrato(o ha rappresentato un passo indietro) al periodo romano o greco non e' un mistero, e' stato un passo "avanti" da secoli di barbarie post romano..questo si, c'e chi dice che il cristianesimo ha portato avanti la scienza...e la cultura..questo dopo parecchi secoli, non mi pare che il periodo romano non avesse cultura, scienza e tecnica..detto questo vedo che ancora molti cretinetti equiparano il mondo PRIMITIVO musulmano al sud o continuano a scusarlo..idiotini, e sicuramente zecche

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 06/04/2015 - 16:16

Credo sia inutile tentare di richiamarci a categorie storiche occidentali e ricercare dei parallelismi, questi sono solo primitivi o psicopatici che amano il sangue come le bestie feroci, non c'è speranza di un'evoluzione.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Lun, 06/04/2015 - 17:10

@Euterpe, sono contento, orfano di Veneziani, di ritrovarti in questa discussione, sotto l'egida di un altra non meno importante opinione! Detto questo, tutto sommato credo che tu abbia ragione nel 'sorvolare' sulle categorie di Oriente ed Occidente. Pure io, spesso, penso che questa gente non sia altro che una manica di bulli, non troppo dissimili da quelli che vanno in giro a graffitare e a postare filmati con le loro luride imprese. Bulli un po' più feroci, ovviamente!

fabrizio de Paoli

Mar, 07/04/2015 - 07:07

Articolo retorico che difende ed esalta lo stato moderno dimenticando però che anch'esso è totalmente privo di princìpi. Inoltre termini come "anarchia" e "medioevo" vengono usati in modo strumentale, con leggerezza ed accezione negativa, a tal proposito son d'accordo con Marco 2012 e PGbassan.

Ritratto di Mike0

Mike0

Mar, 07/04/2015 - 10:12

Il problema è che l'Islam moderato in effetti non esiste; alcuni lo professano solo a parole, ma il pensiero non c'è. Mi spiego con un esempio. In Italia durante l'occupazione nazista avevamo capito da che parte stare e quando sono arrivate le truppe inglesi e americane sono state accolte bene dagli italiani e aiutate nel loro compito di cacciare i nazisti. Invece il terrorismo che regna nell'Islam non viene mai ostacolato dalle popolazioni che spesso anzi offrono protezione nelle loro case; anche se una parte magari non vorrebbe collaborare, comunque praticamente nessuno denuncia le loro posizioni e spostamenti. Tacito assenso! Qualche domanda dovremmo farcela...

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Mar, 07/04/2015 - 12:48

Diversi lettori attaccano Alberoni per un suo commento sul medioevo. credo sbaglino. La mancanza di mantenimento di ordine sociale, strade, aquedotti, legge centralizzata, ecc. sono avvenute dopo la caduta dell'Impero Romano. Alberoni non dice che sia stata la fine del mondo, perché anche nelle situazioni più disperate l'essere umano ha la capacità di progredire. No si può negare che la civiltà ci ha messo tantissimi anni a risorgere.

luca ghidini

Mer, 08/04/2015 - 09:29

si sente elogiare il cristianesimo come la religione delle idee, della tecnologia e della libertà dimenticandosi le sagge antiche tradizioni spirituali come quella dell'india che ci ha dato i "numeri" e l'identità tra animo umano e l'ANIMA UNVIERSALE ; ci si dimentica le immense opere ingegneristiche dell'impero cinese...invece fa sempre comodo ricordare un certo cristianesimo (dimenticandosi di come si è imposto al mondo antico distruggendolo e condannando la ricerca scientifica) e fa ancor più comodo mischiare "ad hoc" la spiritualità antica di questi pesi con i loro delicati equilibri politici interni. l'India non è solo "quella che imprigiona i marò" e la cina non è solo il lavoro 20 ore al giorno.Ma qui da noi basta essere sottomessi alla religione così come ci viene inculcata ed oplà si diventa i saggi della situazione dove ci si ingozza di tutto , fino a crepare di patologie cardiovascolari,ma si rimane "quelli che hanno tutto da insegnare"...

Tuthankamon

Mer, 08/04/2015 - 12:31

Un'ottima sintesi (che richiederebbe precisazioni, ma non sarebbe piu' una sintesi) che trova conferma nelle piu' diverse valutazioni, molto anche fuori del Cristianesimo e da numerosissime entita' ostili al Cristianesimo (questo per i conformisti "political correct"). Lo spazio non consente di elaborare in questa sede. Andiamo pero' a dirlo all'ONU che tace (?!) e rinnega le sue radici, a un presidente USA (che quasi tace) e potrebbe essere islamico egli stesso, a una Francia che vieta di usare il temine cristiano, a un'Italia che non sa che fare, ... ovviamente le nuove orde barbare hanno buon gioco. Questo islam va combattuto, purtroppo ci sono troppi dubbi sulle modalita'.

mariolino50

Mer, 08/04/2015 - 14:42

L'Anarchia è il contrario di quello che dice, il prof. richiede uomini liberi capaci di pensare con la propria testa, e non portare il cervello all'ammasso come richiesto dalle religioni e dagli stato. Uomini capaci di autoregolarsi in modo da vivere in pace e senza sopraffazione alcuna, barbari e islam non sono certo di questo tipo, quelli che pregano con il cxxo all'aria tutti i fila come soldatini vi sembrano uomini liberi. Che il tutto sia attualmente impossibile è vero.

salvatore40

Mer, 08/04/2015 - 17:04

Buona e convincente sintesi del problema. Il progresso ha molte facce,aspetti complessi,conseguenze molteplici.Per il mondo islamico,come già avvenuto per quello cristiano, il progresso fa traballare tutta intera l'impalcatura, del potere politico e del potere religioso. Che poi sono un tutt'uno,un blocco resistente e aggressivo. Ci vorrebbe una gigantesca operazione culturale che faccia leva sugli aspetti positivi della civiltà islamica. quella aperta ai valori dell'umanità,razionalità e giustizia sociale. Il progresso è strumento dell'uomo e per l'uomo. Dobbiamo esmpre esser disposti a prendere il meglio dell'esperienza umana globale, e quindi e del progresso e della religione!

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Mer, 08/04/2015 - 18:22

@Luca Ghidini, tutto giusto quello che Lei dice. Ma, se permette, mi tengo stretto il mio cristianesimo 'inculcato', con tutte le sue rozze differenze ristetto alla 'saggezza' orientale. Mi piace stare nell'Occidente, nel quale ho avuto la fortuna di nascere. Ma mi sembra che anche ai cinesi, ai pachistani, agli indiani, 'saggi' orientali, gli piaccia molto lo stare nel 'limitato' occidente greve, razzista e xenofobo!

Pitocco

Gio, 09/04/2015 - 10:28

Certo che mettere Alberoni in cattedra è tutto dire! Quello che nel 68, con l'aiuto di Teodoriimportava dagli Usa le riforme anarchiche: femminismo, omosessualità, droga libera e l'abbattimento dei punti fermi della società come la famiglia, i figli, l'educazione scolastica e la migrazione della cultura cristiana verso le spiagge marxiste. Aberrante che questo individuo sia ancora capace di esprimere la parte peggiore del suo offuscato pensiero.

dario_faber

Gio, 09/04/2015 - 13:28

Se io al liceo avessi scritto un temino del genere mi sarei, a ragione, preso un 3 di voto. Un'accozzaglia di luoghi comuni e semplificazioni infantili (il Giappone avrebbe adottato rapidamente lo stato moderno di stampo occidentale?! ma se almeno fino alla seconda guerra mondiale l'imperatore era LETTERALMENTE considerato una divinità!). L'Islamismo è un fenomeno montante degli ultimi decenni, ed ha ragioni principalmente politiche. Fino agli anni 70 la situazione era molto diversa.