La perfetta normalità storica del Califfato

Da secoli bande jihadiste si scatenano appena i Paesi musulmani si modernizzano

Yemen, i miliziani del presidente Hadi

Nella storia dell'islam bande di integralisti che prendono il potere ce ne sono state molte. Appena un Paese si modernizza, saltano fuori loro e lo riportano indietro. Nell'XI secolo, in Spagna, i musulmani e i cristiani convivevano e prosperavano. Ma in Marocco sorsero le bande degli Almoravidi che, conquistato tutto il Paese, invasero la Spagna dove imposero un islam cupo ed intollerante. Qualche anno dopo era tornata la pace, ed allora ecco dalle montagne del Marocco scendere un alto esercito di jihadisti (gli Almohadi), ancora più intransigenti dei primi, che riconquistò la Spagna ripiombandola nella cupezza della sharia. A metà del Settecento, quando l'Impero ottomano incominciava ad introdurre costumi occidentali, esplose il movimento integralista di Al Wahab che massacrò gli sciiti, i sufi, distrusse le tombe dei santi e poi, con Abdul Aziz Ibn Saud, si impadronì dell'Arabia Saudita da dove (coi soldi del petrolio) ha fatto propaganda integralista in tutto il mondo.

Data questa tradizione, l'Isis e il Califfato appaiono normalissimi. Sono solo bande di guerrieri musulmani il cui scopo è conquistare il potere nei Paesi islamici e poi crearvi un regime di tipo totalitario dove possono fare tutto quello che gli pare senza i freni dati da diritti civili e libertà di culto o parola, regole politiche e morali sviluppate dalla civiltà occidentale. Anche il grande Califfato che sognano di fondare, se dovessero riuscirci, resterebbe un coacervo di Stati barbarici, sanguinari, in continua lotta fra di loro.

C'è una sola civiltà, quella occidentale. C'è una sola concezione dello Stato, del diritto e della democrazia, quella occidentale. Che è stata accettata anche in Giappone, in Cina e in India, ma purtroppo è sempre stata respinta nei Paesi a maggioranza musulmana perché qui qualche gruppo fanatico ha sempre preso il potere riportando il suo Paese nel Medio Evo. Anche in Iran c'erano dei democratici, ma vinse Khomeini. Anche in Pakistan, ma vinse Zia-ul-Haq; anche nella Primavera araba c'erano dei progressisti, ma sono stati travolti dagli integralisti. Faceva eccezione la Tunisia, ed ora vogliono farla sparire.

Commenti

Efesto

Dom, 22/03/2015 - 18:02

La civiltà occidentale è erede di Socrate quindi comporta il giudizio di se stessi e delle proprie azioni. L'ignoranza pigra si affida alle regole ipocrite scritte con una ritualità di morte per non avere coscienza e guadagnare comunque vergini, latte, e miele in paradiso. È molto meno impegnativo fare quello che ti dicono che avere coscienza di quello che fai. La coscienza è fatta anche di rimorsi e rimpianti.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Dom, 22/03/2015 - 18:02

Caro professore, purtroppo è la loro religione ed il loro libraccio da quattro soldi ad imporre un lavaggio del cervello che li rende praticamente incompatibili con la società del XXI secolo. Che fare? Eliminarli oppure se non se ne ha il coraggio, non armarli e lasciarli nel loro brodo. Che siano un cancro sociale non v'e' dubbio. Oops, scusate dimenticavo, non è politicamente corretto parlare così...

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Dom, 22/03/2015 - 19:29

giusto egregio Alberoni la dinamica regressista è insita nell' Islam, c'è poco da distinguere! Ma è altresì vero che la capacità offensiva verso l' Occidente è (direi senza tema di smentita) pressoché nulla. Rimangono solo in gioco gli attentatori che fanno tanto rumore e innescano una reazione (irrazionale!) che viene strumentalizzata dalla politica interna ed esterna. Del resto gli attentatori sono sempre esistiti da che mondo è mondo (ce le siamo già scordate le BR?) e il potere li usa per giustificare se stesso, un po' come fa con gli acquazzoni o le nevicate che diventano sempre "calamità eccezionali" su cui lucrare. E ce le siamo scordate le campagne umanitarie d' antan sul BIAFRA dove alla fine i "negretti di aiuti ne ricevevano nessuno ma i presidenti degli affamati si mettevano i soldi in Svizzera?

Raoul Pontalti

Dom, 22/03/2015 - 19:51

C'è una sola (in)civiltà: quella occidentale fondata sul dio denaro, sulla pornografia, l'aborto, la prostituzione, i matrimoni gay...

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 22/03/2015 - 20:07

E dobbiamo mantenerli comprando il loro petriolio: cornuti e mazziati.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 22/03/2015 - 20:12

La gramigna non si estirperà mai finché non rivolterai il terreno dove appoggia e la lasci con le radici al sole.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 22/03/2015 - 20:36

Diciamo anche che questa volta l'Occidente ha dato una mano a creare le condizioni favorevoli perché le bande integraliste si scatenassero.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 22/03/2015 - 20:54

@Raoul Pontalti- L'alternativa ?

Ritratto di bruno_dore

bruno_dore

Dom, 22/03/2015 - 21:06

ottima analisi!!! ma certamente non poteva mancare il "raglio dell'asino".

salvatore40

Dom, 22/03/2015 - 21:19

"qualche gruppo fanatico ha sempre preso il potere riportando il suo Paese nel Medio Evo". E' vero,aggiungerei che più che nel medioevo, il fanatismo fa precipitare il mondo islamico nel rigore e nella cupezza del Corano. Modernità,Illuminismo, sono agli antipodi del Libro del Profeta.Solo la Boldrini - il Boldrinismo - crede di mettere insieme l'eredità di Voltaire e l'accoglienza dell'Islam.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Dom, 22/03/2015 - 21:29

Si, peccato che tutti la vogliano...

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Dom, 22/03/2015 - 21:53

C'è una sola civiltà, quella Occidentale e cristiana: non vedo altra spiegazione al fatto che siamo ormai terra di immigrazione e di invasione!

Tuthankamon

Lun, 23/03/2015 - 07:51

Conosco la prospettiva storica. Potrei citare anche i casi dell'Iran e dell'Afghanistan ... Oltre ogni considerazione, non e' accettabile permettere a questi delinquenti di farci regredire periodicamente con immani sofferenze delle popolazioni. La "civilta' occidentale" ha tanti difetti (dovuti al peccato originale per alcuni, a un'ombra culturale-materiale per altri, il senso non cambia), certo, ma crea in se' gli anticorpi. Si puo' anche agire in modo "bastian-contrario", ma negli ultimi 3mila anni non ho visto altre proposte realistiche che permettano una vita degna ad almeno i tre quarti della popolazione. Il 100% non e' delle cose umane ...