Quell'eterno 8 settembre

Il premier Giuseppe Conte, inaugurando la Fiera del Levante di Bari, sabato scorso ha indicato lo stesso giorno di 75 anni fa, l'8 settembre del 1943, come «fine di un periodo buio della nostra storia» e come «inizio di quel periodo di ricostruzione prima morale e poi materiale del nostro Paese» eccetera eccetera.

Ovviamente sui social l'ironia e il sarcasmo si sono sprecati. E anche le interpretazioni più fantasiose e politicizzate come «Conte confonde l'8 settembre con il 25 aprile». In realtà è davvero impossibile ipotizzare quale data il premier (o chi gli ha scritto il discorso di Bari) avesse in testa quando ha evocato l'8 settembre del 1943. Giorno in cui, è un'evidenza storica inconfutabile, si crearono i presupposti per l'inizio della guerra civile. Difficile, perciò, immaginare una data più sbagliata per fissare «la fine di un periodo buio della nostra storia».