Raggi denunciata dal Pd solo perché si difende Polemica su Lo Cicero

Roma, la grillina posta l'autocertificazione con gli incarichi Asl. La procura: nessun fascicolo

La giornata della vigilia è giornata di polemiche aperte, a Roma. A poche ore dal ballottaggio Virginia Raggi, pesantemente accusata dal Pd per non aver spiegato l'omissione delle consulenze alla Asl di Civitavecchia nell'autocertificazione al Comune, si difende su Facebook. E i sostenitori del suo antagonista dem, Roberto Giachetti, la denunciano per aver rotto il silenzio elettorale. Mentre il giorno prima ripetevano «non risponde, scappa» e prevedevano l'ineleggibilità della candidata grillina in base alla Severino.

C'è davvero del surreale nell'ultimo duello sul Campidoglio. Su cui piomba anche la notizia di un esposto contro la Raggi dell'associazione Anlep, il cui vicepresidente sarebbe un dirigente del Pd romano. La procura smentisce di aver aperto un fascicolo.

Come se non bastasse, scoppia il caso Lo Cicero con accusa di omofobia. La Raggi ha indicato l'ex campione rugbista come assessore allo Sport nella sua eventuale giunta e qualcuno tira fuori vecchie dichiarazioni del «Barone» sul web. Andrea Lo Cicero diceva di non usare in campo altre protezioni, oltre al paradenti, non quelle «per le spalle, roba da frocetti». Ora Fabrizio Marrazzo di Gay Center dichiara: «Abbiamo seri dubbi sulla capacità eventuale di Lo Cicero a ricoprire incarichi istituzionali, visto che si presenta con un biglietto da visita dal linguaggio omofobo».

Sui social compare poi un articolo di Liberation del 2006 su una sua condanna a pagare 150mila euro di danni al Tolosa per aver giocato con la nazionale italiana contro la Spagna nel 2003, mentre per il club francese era in congedo per malattia.

Tutto dopo che la Raggi su Fb reagisce al pressing del giorno prima sulle consulenze. «Solo per dimostrare la pochezza di certe accuse. Ecco l'autocertificazione del 2015, nella quale specifico di aver svolto l'incarico, come legale fiduciario, per conto della Asl di Civitavecchia, percependo un acconto di 1.878,69 euro e specificando, tra l'altro, la data di emissione della fattura, vale a dire il 2014. L'autocertificazione è del 2015 perché è nel 2015 che percepisco - come recita l'allegato - il relativo compenso. Per quanto riguarda invece l'incarico del 2012 non ero ancora consigliere e non era previsto alcun albo speciale».

Il Pd, però, manda agli elettori l'sms: «La bugia che la condanna. Raggi ha mentito e risponderà in tribunale. Roma non merita un sindaco bugiarda». La reazione dei dem è compatta. «Violano il silenzio elettorale per dire bugie. Le cose stanno così, altro che tutto regolare», scrive il presidente Pd Matteo Orfini su Twitter, definendo la Raggi «bugiarda seriale». Andrea Romano twitta: «M5S violano silenzio elettorale: coprono Raggi su consulenza Asl? Virginia dicci la verità e non scappare». Deve parlare o no, la Raggi? Lei ha buon gioco a denunciare «una delle campagne più sporche degli ultimi anni».

Commenti

st.it

Dom, 19/06/2016 - 09:20

Ma questi PDioti sono immuni dalla legge severino? Avere in tasca la tessera del partito equivale alla vaccinazione contro l'ineleggibilità ? Prima di mettersi alla finestra e blaterare contro questo o quello, guardassero un po' dentro casa loro, e alla m....guano sul quale sono soliti camminare!!!!!!

Ritratto di calzolari loernzo

calzolari loernzo

Dom, 19/06/2016 - 09:24

è la vecchia scuola del PCI, se non puoi reggere il confronto con l'avversario denigralo o distruggilo giudiziariamente....Le vicende di Berlusconi ne sono la prova tangibile.

Ritratto di enzo33

enzo33

Dom, 19/06/2016 - 09:46

Ciao Virginia, lascialo stare pover'uomo I HAVE A DREAM, ha un sogno? ma i sogni, non finiscono all'alba?

cameo44

Dom, 19/06/2016 - 09:58

Perché non vale per Sala quello che vale per la Raggi? Semplice per il PD la morale vale per gli altri loro ne sono esenti con la complicità di alcuni magistrati amici tante che nonostante i tanti scandali in cui sono coinvolti uomini del PD poco se ne parla o niente la ppolitica è sporca ma la sinistra ne è la portabandiera prontaa processare gli aaltri ma sempre si autoassolve

Iacobellig

Dom, 19/06/2016 - 10:00

PER FAR FUORI LA SINISTRA CONCENTRARE I VOTI: DESTRA A M5S E M5S A DESTRA A SECONDA LE RISPETTIVE POSIZIONI DI BALLOTTAGGIO.

mifra77

Dom, 19/06/2016 - 10:26

Potrà sempre patteggiare e presentarsi alle regionali in Emilia-Romagna.

errericcardo

Dom, 19/06/2016 - 11:52

Tranquilli... queste sono solamente le prove per vedere se il CIO ammetterà alle Olimpiadi la nuova disciplina sportiva della sinistra... L'arrampicata sugli specchi!

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Dom, 19/06/2016 - 12:30

Stile zero e contenuti inesistenti. Il PD è alla frutta. Ordiniamo pure il caffè..tra poco se ne vanno.

pasquinomaicontento

Lun, 20/06/2016 - 13:10

Pensanno a Giachetti me viè su dar core quer senso di amorevole compassiome che i miei avi nomavano "Pietas"...vederlo in tele dopo nemmanco un'ora dallo scrutinaggio,m'ha fatto pena,cercava in tutti i modi di essere normale, quel sorriso forzato dei vinti che devono ammettere di aver perso alzando subito le mani in segno di resa, senza attendere il risultato,mi ricorda un lontano 1941 Piazza del Collegio Romano Torneo Novizi di pugilato,16 anni pesi leggeri,terzo combattimento della serata,il mio avversario incassa male un mio destro e va giù comincia il conteggio e rimane lì, mi guardava come per dirmi :-ma che t'ho fatto-Lo stesso sguardo spaesato del Giachetti,pareva, dai sorrisi forzati d'averla presa quasi bene, ma dentro di se ciaveva l'inferno,e quante volte avrà maledetto quel giorno in cui disse :-Si accetto la sfida.