Berlusconi ai moderati: "La destra estrema non batte la sinistra, solo il centrodestra"

Il Cav rinnova l'appello di unità ai moderati e lancia il progetto del Partito repubblicano: "In Italia abbiamo già i dem..."

"Spero proprio che in Umbria e Liguria si possa arrivare a contrastare il governo della sinistra". Intervenendo alla Primavera delle idee, che si è svolta a Perugia per sostenere il candidato del centrodestra Claudio Ricci nella corsa a governatore dell'Umbria, Silvio Berlusconi ha denunciato "tutti i guasti fatti dal governo della sinistra in Liguria negli ultimi dieci anni" ed è tornato a rilanciare il progetto del Partito repubblicano, una casa comune per tutti i moderati d'Italia.

Ieri il comizio in Liguria per lanciare Giovanni Toti alla conquista della Regione Liguria, oggi il pieno sostengno alla campagna elettorale di Claudio Ricci. Berlusconi infiamma le regionali in vista del voto del 31 maggio. "La sinistra ha dimostrato che chi è solo professionista della politica magari sa parlare bene e convincere le persone - ha spiegato il leader di Forza Italia - ma quando diventa responsabile di un governo, locale o nazionale, è un altro discorso quello di saper realizzare veramente le cose". Poi ha invitato i moderati e i leader dei partiti moderati ad "alzare gli occhi dall’Italia" e a "guardare a quello che succede in Europa, dove vediamo, come in Francia e in Inghilterra". "Non è la destra estrema a poter battere la sinistra - ha spiegato - ma è soltanto il centrodestra che può opporsi vittoriosamente alla sinistra". Quindi, si è richiamato alla più grande democrazia occidentale, gli Stati Uniti d’America, dove in campo ci sono fondamentalmente due partiti: i democratici e i repubblicani. "Bene - ha fatto notare - noi in Italia abbiamo già i democratici...".

Secondo Berlusconi per dare vita a una maggioranza "consapevole e organizzata" è necessario "insegnare a tutti i nostri elettori di centro destra che non si può continuare a frazionare il voto come è stato dal ’48 a oggi". "Anche nella prima Repubblica - ha aggiunto - cinque partiti erano necessari per formare una maggioranza e un governo. Ho vissuto anche io questa situazione, io che con tanta speranza nel ’94 scesi in campo per realizzare quella rivoluzione liberale indispensabile per modernizzare il nostro Paese. Non sono riuscito a farlo per diversi motivi, soprattutto perchè non sono riuscito mai a mettere d’accordo i partiti della nostra coalizione. Bisogna superare questa frammentazione - ha continuato Berlusconi - insegnando agli elettori del centro destra a votare con consapevolezza e intelligenza".

Intervenendo telefonicamente alla giornata conclusiva della Primavera delle idee, la tre giorni perugina organizzata dal Coordinamento nazionale enti locali di Forza Italia, guidato da Marcello Fiori, Berlusconi ha raccontato la "trasferta" in Liguria: "Ho trovato grande entusiasmo". "Ho ripreso a salire sul palco dopo tanto tempo - ha raccontato il Cavaliere - ho trovato sempre una grande schiera di persone che veramente mi hanno rincuorato e mi hanno fatto vedere come ancora forte sia l’attenzione e l’affetto nei miei confronti".

Commenti
Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Dom, 10/05/2015 - 13:50

Per sconfiggere la sinistra ci vuole un programma credibile portato avanti da donne e uomini credibili e votato da elettori credibili.Sino a quando c'è qualcuno che vende ed altri che comprano,o viceversa,l'Italia sarà condannata ad un declino sociale,economico e politico sempre più rapido,inarrestabile.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Dom, 10/05/2015 - 14:06

Riprenditi i voti di Salvini, se sei capace ancora di essere leader

Singolarita

Dom, 10/05/2015 - 14:09

SICURAMENTE non potrà batterla. Specie quando il centrodestra di cui va cianciando aiuta la sinistra a fare la legge elettorale a suo uso e consumo. MA VATTENE VIA PER FAVORE.

Tuvok

Dom, 10/05/2015 - 14:35

Per battere la sinistra suggerirei un REFERENDUM per uscire dall'Europa. Ma non una promessa elettorale come quella di Cameron, che non si realizzera' mai, un impegno che la obblighi a DIMETTERSI in caso il referendum diventasse impraticabile. E riguardo al suo sogno Americano...in Italia il bipartitismo e' irrealizzabile, magari un' alleanza con Salvini.....

ney37

Dom, 10/05/2015 - 15:12

Per riprendersi Alf-ano e tutta l'ammucchiata di democristiani mummficati ma mi faccia il piacere!

INGVDI

Dom, 10/05/2015 - 15:13

Quale destra estrema intende? E quale centrodestra? Quello che ha contribuito a far nascere e crescere il becero renzismo? Quello che ha contribuito alla realizzazione di leggi immorali e contrarie agli ideali liberali?

macchiapam

Dom, 10/05/2015 - 15:22

Berlusconi ha ragione: solo quando si sarà formato un partito repubblicano (tipo USA, per intenderci) e Renzi sarà riuscito a sbarazzarsi delle sue cariatidi per formare un serio partito democratico, il sistema politico italiano diventerà normale e utile.

Blueray

Dom, 10/05/2015 - 15:24

Ma Berlusconi non si chiede mai da dove sono usciti tutti quelli che sono andati con Salvini e perché lo hanno fatto? Non gli viene in mente nulla? Non sa darsi una risposta? Quanto al bipartitismo non fa proprio parte del dna del politico italiano, almeno fino ad oggi. Domani chissà!

ney37

Dom, 10/05/2015 - 15:25

una destra alla Inglese ce la sognamo in Italia, questa in confronto fa scompisciare dalle risate.

lupo1963

Dom, 10/05/2015 - 15:31

Classico esempio di abbraccio mortale alla Lega.Messaggio implicito :loro sono la destra estrema non devono governare,solo fare il "lavoro sporco"edarci in dote i loro voti in cmbio di qualche poltrona.Salvini secondo me ha sbagliato a correre insieme in Liguria,non darei mai il mio voto a Toti.Era un'occasione per contare le forze,fortunatamente qui in Toscana votero' Lega senza problemi.

Giorgio5819

Dom, 10/05/2015 - 15:32

Caro Silvio, il nome del partito conta zero, destra, centro, quel che vuoi, ma di moderazione ce n'è fin troppa. Serve decisione, amore per la patria, pragmatismo, legalità, rispetto delle regole, il buonismo e il dialogo con la sinistra serve solo a perdere tempo e soldi. Gli italiani seri vogliono rigore e sicurezza.

vince50

Dom, 10/05/2015 - 15:35

Credo ci sia del vero senza alcun dubbio,però l'ammucchiata del centro del centrodestra sarà la solita carnevalata.Si proporrà di tutto e di più a 360°,risultati concreti e necessari zero.

elpaso21

Dom, 10/05/2015 - 15:44

Quando si presentò disse che "avrebbe cambiato l'Italia", poi, dopo che si è preso i voti disse: "Il Presidente del consiglio non ha in Italia alcun potere, se non quello di redigere l’ordine del giorno del Consiglio dei ministri", poi però recentemente gli risulta che Renzi sta instaurando "un regime dittatoriale", ma dico, dove lo trova ancora il coraggio di farsi vedere in giro?

Ritratto di max2006

max2006

Dom, 10/05/2015 - 15:48

Se bisogna incarnare lo spirito americano allora facciamo le primarie. Ma quelle serie non quelle fatte con il cxxo dal Pd. con programmi seri da controbattere a quelli del Nostro di Firenze. Spero anche che il Silvio capisca che è ora di farsi da parte.

roliboni258

Dom, 10/05/2015 - 15:51

se ti prendi Alfano col cavolo che prendi il mio voto

Fradi

Dom, 10/05/2015 - 15:57

Certo, votiamo centrodestra, poi ci si divide e metà degli eletti va a sinistra. Già visto. Servono valori condivisi non formulette ed etichette.

uggla2011

Dom, 10/05/2015 - 15:58

Fuori tempo massimo.Gli italiani che non sono di sinistra e che desiderano vedere un vero partito unico di centro-destra,al di là dei nomi,hanno un'unica soluzione:andarsene.

giordaano

Dom, 10/05/2015 - 15:59

In Italia esiste gia' un Partito Repubblicano. Fondato ufficialmente nel 1895, e' ora guidato dal Coordinatore Nazionale Saverio Collura, e nel marzo del 2015 ha tenuto il suo 47° Congresso. Non penso che possa essere espropriato del suo nome cosi' facilmente.

Totonno58

Dom, 10/05/2015 - 16:11

Ci vuole un coraggio ad andare ancora in tour recitando le stesse idiozie da 20 anni...

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Dom, 10/05/2015 - 17:07

Penso ai Salvini, Meloni, Fitto... asserragliati nei loro recinti, ognuno che si diferenzia dall'altro. Se poi avvertono che il loro consenso aumenta alzano ancor più le palizzate e il loro distinguo dal loro (benefattore) Silvio. Ognuno innaffia accuratamente il proprio orticello per il loro personale profitto. Risultato? Il popolo dei moderati si isola e perde. All'ora penso al progetto di Silvio, come sempre l'unico che ha idee degne di un vero leader; e io a questa idea ci credo e la approvo. Gli altri? Purtroppo non tutti hanno gli stessi "tempi" ma, se non son capre (prima o poi) capiranno.

sbrigati

Dom, 10/05/2015 - 17:12

Caro cavaliere, proponga qualcosa di VERAMENTE di centrodestra e forse quelli che, impropriamente, chiama estremisti le daranno il voto. Sinceramente la sua politica degli ultimi anni si può chiamare in tanti modi, ma definirla di centrodestra proprio NO ! Casini, fini, alfano, cicchitto, bondi, tutti hanno tradito prima di lei, noi che li abbiamo votati,ed ora lei vorrebbe che NOI accettassimo ancora la loro presenza in una lista elettorale? Un suo affezionato EX elettore.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Dom, 10/05/2015 - 17:17

Se definisci impropriamente moderato uno di centrodestra, non fai altro che offenderlo. Abbiamo visto in questi ultimi quattro anni in che consiste il tuo moderatismo. In un calabrache continuo nei confronti della sinistra. Come, secondo te, non vince una destra estrema, altrettanto non vince un centrodestra moderato e calabrache come lo sei tu.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di ...fivestars..

...fivestars..

Dom, 10/05/2015 - 17:42

in italia abbiamo solo i DEL

WSINGSING

Dom, 10/05/2015 - 18:08

Silvio, per cortesia, BASTA!

Ritratto di frank60

frank60

Dom, 10/05/2015 - 18:16

Per sconfiggere la sinistra ci vuole Alf-ano e tutta l'ammucchiata di democristiani mummificati.....No... io non ci sto.

epc

Dom, 10/05/2015 - 18:27

Posso anche essere d'accordo che uniti si vince, ma spero che questo non sia il preludio all'imbarcarsi di nuovo gente come Alfano, Casini e compagnia cantante. Ciò farebbe perdere più voti che non recuperarne! Piuttosto pensiamo a convincere gli astensionisti (sfiduciati, stufi, delusi) ad andare a votare!!!! Personalmente penso che, se anche la destra estrema (che in Italia non c'è) non può vincere, sicuramente ci vorrebbe un centrodestra con un po' meno centro ed un po' più destra.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Dom, 10/05/2015 - 18:32

Totonno58 Hai ragione, tu te ne intendi. Anche tu reciti da sempre le stesse idiozie sul papa ed ancora insisti. Pensa per te che sei conciato male.

elpaso21

Dom, 10/05/2015 - 18:35

Berlusconi in tutta la sua carriera politica non ha fatto altro che perdere pezzi, fino quando è rimasto solo lui e quattro disperati.

elpaso21

Dom, 10/05/2015 - 18:43

In effetti Berlusconi è un succube della sinistra :-)

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Dom, 10/05/2015 - 19:16

giordaano: e che problema c'è? Semplicemente comprerà il nome del partito

LOUITALY

Dom, 10/05/2015 - 19:28

con il giornale che censura i commenti di verita sicuramente andrete aempre piu a fondo

abocca55

Dom, 10/05/2015 - 19:30

Caro Cavaliere, mi sembra che anche tu stai lavorando a favore di Renzi. Consiglio a tutti di vedersi il film "Capitalism" su youtube.

abocca55

Dom, 10/05/2015 - 19:35

Ecco l'indirizzo per vedersi su youtube: Capitalism, Love Story.

abocca55

Dom, 10/05/2015 - 19:37

Ecco l'indirizzo per vedere Capitalism su youtube https://www.youtube.com/watch?v=rgcdtOcfqfc

Ritratto di Sniper

Sniper

Dom, 10/05/2015 - 19:38

Parole parole parole....Lui e` l'estremista di sempre, quello che divide il Paese a suo uso e consumo, che aizza i suoi mastini contro la Legalita` e la Giustizia, che fa scempio della Costituzione e delle Istituzioni, che ha sdoganato i fascisti ormai relegati nelle fogne dalla Storia, che ha fatto sorgere dalla melma i trogloditi leghisti facendone forza di governo, che ha avuto la faccia di scendere in politica con un vergognoso fardello di conflitti di interessi, che ha fatto dell'Italia lo zimbello del mondo civile, che ha calpestato i limiti minimi della moralita` necessaria a chi deve governare dando l'esempio, che ha trascinato in questo delirio milioni di elettori, e che una volta finito il ciclo, da pregiudicato e decaduto da parlamentare, non si rassegna a cedere il timone di un barcone ormai senza rotta. E questo sarebbe un moderato di centro???

Luigi Farinelli

Dom, 10/05/2015 - 20:02

Giorgio 5819 dice bene. Inoltre il termine "Repubblicano" riferito ad un partito avrebbe per l'Italia una valenza diversa rispetto a quella divenuta tradizionale in USA: da noi rievoca Mazzini, Garibaldi..., fino a La Malfa, tutti massoni, tutti spingenti a dissolvere lo Stato Nazionale per dare origine alla "Repubblica Universale": uno Stato globalizzato, sincretista, totalitario a guida "illuminata" autoeletta. Per tale élite il popolo è considerato "bue" per antonomasia e di conseguenza trattato (da suddito o schiavo, fate voi). Il giornale di riferimento dei massoni repubblicani era "Il Lucifero" che si stampava ad Ancona. Anche questo titolo dice molte cose per chi le sappia intendere.

zuma56

Dom, 10/05/2015 - 20:08

Se Berlusconi vuole recuperare i voti di centrodestra deve prima liberarsi per sempre di personaggi come Scajola. Volevo votare Toti, poi ho letto gli incitamenti di sciaboletta e mi è passata ogni voglia di andare a votare.

Totonno58

Dom, 10/05/2015 - 20:16

Anna 17...almeno io certe cose le dico solo da due anni...e non mi sono mai messo a scaldare la sedia da presidente del consiglio...

KARLO-VE

Dom, 10/05/2015 - 21:05

Qualcuno gli dica che la sua credibilità è ZERO. Nemmenu dudu e dudina gli credono ormai

maurizio50

Dom, 10/05/2015 - 21:05

Caro Cavaliere, una domanda semplicissima: quante volte Forza Italia da quando c'è Renzi ha votato a favore del governo e quante volte contro il governo?? Ecco perchè il CentroDestra da Lei proposto non è più credibile da chi vota a destra!!!!!!!

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Dom, 10/05/2015 - 21:15

Penso che qualche passaggio, non riflesso nell'articolo di Sergio Rame, nel discorso del Presidente Berlusconi nei confronti di Renzi sia stato esageratamente critico se non efferato e come tutti sappiamo potrebbero un domani risultare controproducenti. È vero che Renzi non sia stato eletto dal popolo ma è anche vero che il Pdl di Berlusconi aveva firmato il patto del Nazareno proprio con lui. Ho sempre ammirato Silvio per la sua coerenza, modestia e controllo di se stesso nei confronti delle opposizioni e non vorrei che proprio adesso cambiasse. Si ricordi tra l'altro che Renzi era l'unico in opposizione che spesso criticava apertamente i suoi colleghi e compagni per una più che apparente collusione con certa magistratura politicizzata dicendo che lui avrebbe un giorno voluto confrontarsi con Berlusconi e democraticamente batterlo alle urne.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Dom, 10/05/2015 - 21:26

Caro Totonno58 dai tuoi commenti sembra che tu non riesca a scaldare nulla. S'intravedono difficoltà pure a scaldare l'acqua calda. Con Berlusconi che scaldava la sedia, come tu dici, non eravamo alla rovina e prossimi al fallimento, o non ti è chiaro neppure questo? Dulcis in fundo, non c'era neppure un papa che riceveva in Vaticano, dittatori/delinquenti che hanno oppresso per 50 anni i cubani. Già ma anche questo è amico tuo no?

pastello

Dom, 10/05/2015 - 21:32

Che fai mi riprendi?

Totonno58

Dom, 10/05/2015 - 21:47

Anna 17..vedo dai commenti che sei rimasta l'unica a difendere Berl...non c'è problema, ognuno è libero di avere le sue fisse...per quanto riguarda quello che dici sul Papa e Raul Castro, ti ho risposto nell'altro post (non so se sono stato pubblicato)...in sintesi, mi sembra di capire che per te la figura del Papa non rappresenta un bel niente, probabilmente da Pietro in poi...liberissima anche su questo, pensamm' 'a salute!:)

Ritratto di wilegio

wilegio

Dom, 10/05/2015 - 23:15

Ma quali moderati? I "moderati del ceto medio" non esistono più, o, perlomeno, non sono più così numerosi. Il motivo è semplice: gli appartenenti al ceto medio, soprattutto quelli che lavorano... o meglio lavoravano... in proprio, sono stati massacrati dalla crisi e dalle scelte degli ultimi governi. Tutti costoro, e sono tanti, oggi non sono più "moderati", ma "in-caz-za-ti" e non ne vogliono più sentir parlare di moderazione! Non hanno più altre guance da porgere. Vogliono solo che questa dittatura della sinistra cessi nel più breve tempo possibile, vogliono che si fermi immediatamente l'invasione di disperati pronti a qualsiasi forma di delinquenza per sopravvivere, vogliono vivere nelle loro case senza doversi barricare per fermare i rapinatori, vogliono poter girare per strada senza farsi rapinare da piccoli delinquenti, di qualsiasi etnia. La moderazione è finita: adesso dobbiamo urlare, perché altrimenti non ci sente nessuno.

pastello

Dom, 10/05/2015 - 23:18

Ho appena visto le proiezioni di Trento e Bolzano. È finita.

Ritratto di wilegio

wilegio

Dom, 10/05/2015 - 23:36

Pettir45 il discorso degli "orticelli" si applica ormai più a F.I. che ai suoi alleati! Purtroppo Berlusconi e i suoi vivono ancora nella illusione di rappresentare milioni di elettori, e non si rendono conto che i loro consensi sono drammaticamente crollati, soprattutto a causa delle "larghe intese" e del "Nazareno". Io capisco la buona volontà nel dire "uniamoci", poi però devi anche essere disposto a spartire qualcosa coi tuoi alleati. F.I., invece, non vuole unire, ma solo assorbire gli altri partiti di CDX, tutti sotto la sua bandiera. Così non può funzionare. Nella mia città, tutti i partiti di CDX vanno sparpagliati alle comunali, così vincerà, come sempre, il pd. Avevano provato a coalizzarsi, ma quelli di F.I. pretendevano di proporre il loro candidato sindaco, niente primarie e niente suddivisioni di ruoli. Da notare che qui la Lega è al 20% e F.I. a poco più dell’8% (regionali del 23/11/2014).

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 10/05/2015 - 23:44

Ormai l'anomalia del tutto italiana del leaderismo in politica è così incancrenita nel tessuto sociale che difficilmente Berlusconi riuscirà a scardinarla. Se la gente è arrivata a seguire un ciarlatano come l'urlatore Grillo ed anche tutti i partitelli microscopici non c'è alcuna speranza che il messaggio di Berlusconi venga compreso. È UN SEGNALE CHE DA NOI LA DEMOCRAZIA NON HA ANCORA ATTECCHITO.

zucca100

Lun, 11/05/2015 - 00:24

Cara Anna 17, in realtà col tuo adorato Silvio nel 2011 siamo stati vicini al default...

Duka

Lun, 11/05/2015 - 07:34

Che il popolo dei moderati uniti in una sola coalizione vincano a mani basse lo sappiamo bene però non basta . Occorre che le persone siano capaci e credibili, occorre che si svestano degli abiti del "politico" di mestiere e indossino quelli del servizio temporaneo al proprio PAESE. Oggi è certamente utopia eppure questo occorre FARE.

alkt90

Lun, 11/05/2015 - 07:51

questa sarebbe la formula per vincere..

Maver

Lun, 11/05/2015 - 08:58

Berlusconi s'illude di poter ricostruire il centrodestra. I moderati? Che brutta parola, non hanno mai combinato nulla di buono e poi il Cav. guarda ad un modello di destra progressista americano che nulla ha da spartire con la Destra europea. La sua è solo una destra di affaristi che fra le altre cose nulla potrà per garantire identità agl'italiani, basta ricordare che voleva l'Ingresso della Turchia nella UE. Si gradi alla Meloni e a Salvini piuttosto.

Ritratto di Farusman

Farusman

Lun, 11/05/2015 - 10:38

Berlusconi ha ragione quando invoca l'unità del centro destra, non importa con quale nome od etichetta. Ma non può dichiararsene leader a prescindere, quasi fosse l'Unto del Signore. Si metta in gioco, indica una convention, e lasci che siano gli elettori a scegliere. Deve rendersi conto che non ha più lo stesso carisma di qualche anno fa. Si metta in discussione, anche se ciò gli sembrerà doloroso: ha ormai l'età giusta per far spazio ad altri leader.Che tuttavia non riesco a vedere in questo mare di supponenza e litigiosità. Ma, d'altra parte, la supponenza e la litigiosità sono le tipiche caratteristiche delle nullità.

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Lun, 11/05/2015 - 10:50

Caro Cavaliere, salvare l'Italia non è un gioco. Un tempo Lei fece cose buone ma, col passare del tempo, commise anche molti errori. Forse veniali, ma pur sempre errori. Da una parte, non regolò la Sua vita privata con le richeste del ruolo; dall'altra si fece trascinare in maleolenti alleanze dalle quali non si sa se e quando potremo uscire. La mia opinione è pari a quella del due di coppe, lo ammetto. Ma Lei sa che in Italia ci sono tanti di quei due di coppe che, avendo circa le mie idee, non è che votino contro, ma semplicemente si astengono non individuando condottieri. La prego: non giochi più, è per il nostro bene: Le saremo grati.

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 18/09/2016 - 12:11

cav BASTA!!!! serve un partito LIBERALE E CONSERVATORE non dei moderati!!! BASTA!!!