Ricorsi veloci e più rimpatri. Ammessi solo i veri profughi

Il piano del centrodestra contro l'allarme clandestini Il nostro Paese ultimo in Europa per numero di espulsi

Foto d'archivio

Partendo dall'assunto innegabile che soltanto il 5 per cento dei 600 mila immigrati presenti in Italia ha diritto allo status di rifugiato, ossia è titolare di protezione internazionale o sussidiaria, si arriva all'elementare conclusione che tutti gli altri sarebbero qui per realizzare il proprio progetto economico. Già, ma la quasi totalità di costoro non sono inclusi nelle quote del decreto flussi. Vale a dire che in un modo o in un altro vanno rispediti a casa propria. Forza Italia, come ha chiarito il presidente Silvio Berlusconi, il piano per il rimpatrio degli immigrati irregolari ce l'ha pronto e si articola in tre passaggi: abolire i permessi umanitari, velocizzare le pratiche dei ricorsi e destinare le risorse ora impiegate per l'accoglienza ai progetti di rimpatrio.

Alla base del progetto c'è il blocco degli sbarchi. Non si scappa. «Il primo passo è senz'altro l'abolizione dei permessi umanitari che hanno rappresentato negli anni una misura irrisoria. Automaticamente si passa alla razionalizzazione della filiera che regola i permessi di soggiorno per evitare che una certa magistratura compiacente consenta accoglienza a chi non ne ha diritto, alimenti ricorsi e procedure farraginose. Giunti a questo punto si riescono a dirottare le risorse messe in campo dall'accoglienza al programma rimpatri». A sciorinare il piano è il senatore azzurro Maurizio Gasparri secondo il quale grazie a queste mosse «con cui abbiamo individuato l'obiettivo e la strada per raggiungerlo, il risultato è certo. E la prova è sotto gli occhi di tutti dice -. Ci siamo battuti come opposizione per avere un codice di condotta delle Ong e ci siamo riusciti. Infatti parecchie di queste sono state costrette ad abbandonare il Mediterraneo. Abbiamo quindi dato una mano al governo per invertire i flussi. In queste ultime settimane però stiamo anche assistendo a una nuova ondata. Ecco perché, quando saremo al governo, metteremo il punto sugli sbarchi. Siamo certi che a breve termine si potrà riuscire a rimpatriare anche 300 mila irregolari». E non manca un accenno alle inchieste ancora in mano alle procure siciliane: «Le Ong negli anni si sono trasformate da realtà di soccorso a realtà di favoreggiamento dei clandestini e dei trafficanti di uomini. Questo è un evidente reato. Stiamo aspettando che le inchieste aperte su alcune organizzazioni umanitarie si concludano con il giusto esito».

Certo è che a oggi i numeri sui rimpatri coattivi sbandierati dal Viminale sono davvero penosi a fronte di quelli che vantano altri Paesi dell'Unione. Nel 2016 la Germania ha rimpatriato 74 mila irregolari, il Regno Unito 36 mila, la Grecia poco meno di 20 mila infine la Polonia 18 mila. Il Belpaese risulta ultimo: solo 5mila 715. Mentre allargando l'ambito cronologico dal 2013 al 2016 i rimpatri effettuati nel complesso dal nostro Paese sono stati solo 21 mila a fronte di circa 660 mila immigrati che vi hanno fatto ingresso illegalmente. Dai dati del Viminale emerge che, escludendo i titolari di permesso umanitario, l'Italia negli ultimi 2 anni e 4 mesi avrebbe dovuto rimpatriare ben 53.832 non aventi diritto. Infatti nel 2015 su 34.107 stranieri rintracciati in posizione irregolare ne sono stati allontanati meno della metà ovvero 15.979 tra respinti alla frontiera e altri riammessi in paesi terzi o accettata la riammissione, gli altri 18.128 sono entrati in clandestinità. Nel 2016 su 41.473 irregolari ne sono stati allontanati 18.664, i restanti 22.809 sono in clandestinità.

Gli ultimi numeri ufficiali si fermano al primo quadrimestre dello scorso anno. Su 13.766 irregolari, 6.545 sono stati allontanati, gli altri 7.221 sono di fatto clandestini. Insomma viene fuori che a ricevere il foglio di via è una percentuale che non ha mai superato il 40 per cento di chi è identificato irregolare. E se poi si volesse andare oltre, si sa bene che chi esce dai Cie con il foglio di via, non è detto che ottemperi all'ordine malgrado gli venga riconosciuto un bonus di 300 euro e il biglietto aereo per il paese d'origine.

Commenti

istituto

Mar, 06/02/2018 - 09:54

-25 Giorni alle elezioni.........

istituto

Mar, 06/02/2018 - 09:59

Per la Redazione de Il Giornale. Vi chiedo per favore, un articolo in merito ai permessi di protezione umanitaria che sono il trucco che la sinistra ed i Giudici usano per fare rimanere in Italia CENTINAIA DI MIGLIAIA DI CLANDESTINI.Vanno eliminati assolutamente. Come si usa dire: " Fatta LA LEGGE, trovato l'INGANNO "....

Garombo

Mar, 06/02/2018 - 10:02

Silvio Berlusconi dichiara "abolire i permessi umanitari" e nel titolo scrivete ammessi solo i veri profughi? Ma vi rendete conto di quello che scrivete e del livello di confusione e superficialità che avete raggiunto?

steacanessa

Mar, 06/02/2018 - 10:02

Dal titolo sembra che la proposta sia dei trinariciuti sinistri di merenda mononeuronali. Impossibile che ciò accada, cambiate il titolo.

RNA

Mar, 06/02/2018 - 10:05

CHE TENGANO UN REGISTRO DEI SOLDI DEI RIMPATRI PER NAZIONE DI APPARTENENZA PER RIDISCUTERE I TRATTATI INTERNAZIONALI. IL PIANO MARSHALL SE LO SOGNINO, NON CREIAMO INFRASTRUTTURE CHE ALTRI PAESI SFRUTTERANNO (CINA E RUSSIA).

Guido_

Mar, 06/02/2018 - 10:10

Ve lo ricordate Berlusconi che alla tv tunisina invitava magebrini ed italiani a venire in Italia dove avrebbero avuto casa, scuole, sanità, ecc? Che poca memoria, davvero...

Ritratto di Civis

Civis

Mar, 06/02/2018 - 10:23

Per quattro anni i governi di sinistra hanno aumentato i posti di lavoro per chi aiuta i poveri aumentando il numero dei poveri, andando a prenderli in Africa e raccontando la balla che che poi tutti questi poveri e senza arte, né parte, né cultura ci pagheranno le pensioni da fame. In un'Italia sempre più povera. Spero che ora anche il cav. e i centristi capiscano che quei soldi vanno spesi per formare italiani che vadano almeno a fare impresa in Africa, visto che non abbiamo il know how per insegnare a quasi nessuno come far funzionare la giustizia e le istituzioni.

venco

Mar, 06/02/2018 - 10:51

Ripeto, i veri profughi vanno mantenuti in campi di accoglienza che poi a fine guerre nei loro paesi vanno rimpatriati.

nopolcorrect

Mar, 06/02/2018 - 11:04

" Nel 2016 la Germania ha rimpatriato 74 mila irregolari, il Regno Unito 36 mila, la Grecia poco meno di 20 mila infine la Polonia 18 mila. Il Belpaese risulta ultimo: solo 5mila 715". Traduco: siamo i più fessi e i più incapaci.

Ritratto di krakatoa

krakatoa

Mar, 06/02/2018 - 11:06

I rimpatri per vie legali sono difficili e molto costosi,gli stessi paesi di origine non li rivogliono indietro,ammesso che si riesca ad identificarli, ...se per "caso" ripartissero dalla Sicilia per sbarcare sulle coste Africane le ONG cosa farebbero ?, i paesi del MAGREB li accoglierebbe come fa l'Europa o no ?. Temo che l'unica formula sicura e veloce è quella che li ha portati quì, la sinergia tra ONG e organizzazioni criminali delle due sponde, fanno miracoli.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 06/02/2018 - 11:07

chiudere le frontiere, chiudere i rubinetti della spesa dei finti profughi e mandare a casa i clandestini.

OttavioM.

Mar, 06/02/2018 - 11:14

Leggete la cronaca locale è piena di reati commessi da immigrati clandestini pregiudicati e già espulsi,ma che stanno sempre in Italia,e non vanno quasi mai in galera perchè la sinistra oltre ad aver quasi chiuso i CIE,ha fatto pure 5 svuotacarceri e depenalizzato una valanga di reati,così i clandestini che delinquono non vanno quasi mai in galera e non vengono quasi mai espulsi.

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 06/02/2018 - 11:21

Ricorsi? Pagati da noi? Magari davanti al solito compagno giudice che s'inventa una vaccata per accoglierlo. Deve valere la legge che vale per gli italiani, prima vieni espulso, poi fai ricorso, pagando.

cane.sciolto

Mar, 06/02/2018 - 11:42

mi sembra che su questo tema abbiano sbagliato tutti, da un lato troppo lassismo e dall'altro troppo populismo che non porta a nulla. Basta col buonismo e basta abbaiare alla luna, la situazione si avvia per una brutta china. La soluzione del problema deve essere condivisa.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 06/02/2018 - 12:01

attenzione alla chiacchiere, le sinistre(i politici, tutti i giornalisti della rai, tutti i giornalisti di la7, i giornalisti di sky e anche alcuni giornalisti di mediaset)dicono che i rimpatri sono impossibili e costano 4.000 euro pro capite, la sinistra ha alzato le barricate burocratiche per non far rimpatriare nessuno ,ogni clandestino che verrebbe rimpatriato farebbe perdere soldi ai comunisti, che speculano in vari modi sull"accoglienza".

Ritratto di giangol

giangol

Mar, 06/02/2018 - 12:01

facciamo solo rimpatri. ma oltre ai manzi traghettare le zecche elkidiane in africa così posso stare vicini vicini alle loro amate risorse

Ritratto di Flex

Flex

Mar, 06/02/2018 - 12:08

Anche questa è vecchia, l'abbiamo già sentita più volte.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 06/02/2018 - 12:55

Ieri sera a PRESA Diretta, dell'ottimo Jacona, ci hanno mostrato un posto in Abruzzo Caramanico, dove ettari di terra sono stati abbandonati e giacciono INCOLTI. E come questo, hanno detto che in Italia, lungo la dorsale Appenninica ci sono DECINE di Caramanico. Quindi basterebbe attrezzare questi posti con dei CONTAINER o MODULI ABITATIVI come quelli dei terremotati e gli "SBARCANTI" tra i 18 ed i 35 anni, portarli li e in attesa del riconoscimento di PROFUGO, farli lavorare la terra per mantenersi. Scommettiamo che come si sparge la voce non parte piu nessuno!!! AMEN.

Malacappa

Mar, 06/02/2018 - 13:38

Allora neanche uno

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 06/02/2018 - 14:13

bene, avete un piano, io ho la chitarra e se qualcuno ha la betteria facciamo una band.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 06/02/2018 - 14:17

se i paesi non li rivogliono indietro, fine degli aiuti umanitari. Ma cos'è i soldi ci bruciano in mano che dobbiamo regalarli?

giangar

Mar, 06/02/2018 - 14:29

nopolcorrect 11:04 - si, ma poche righe più sotto leggiamo : "Nel 2016 su 41.473 irregolari ne sono stati allontanati 18.664". Sono 5.000 o 18.000? A me sembrano numeri sparati un po' a caso.

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 06/02/2018 - 14:32

Mi sa che vi siete svegliati un po' tardi; ormai la situazione è fuori controllo. Adesso cercate di rimediare con proposte velleitarie e difficilmente realizzabili. Cosa avete fatto di concreto in questi ultimi anni? Dico in pratica, concretamente, non le solite inutili lamentele, o le felpe creative, a favore dei TG e TV di regime. Non ricordo denunce precise in Parlamento contro la politica accoglientista, contro la sciagurata operazione “Mare nostrum” di Letta o l’utilizzo di uomini e mezzi della Marina fuori dalla nostra competenza territoriale per operazioni in acque libiche, come taxi del mare gratuiti per africani. Né proteste nei porti all’arrivo delle navi cariche di immigrati. Una volta si diceva "Chiudere la stalla quando i buoi sono scappati". Tanto vale lasciare le stalle aperte; almeno ricambiano l’aria.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 06/02/2018 - 14:47

I sogni son desideri...Io so solo che Silvio ha ceduto alle pressioni insulse contro Gheddafi, provenienti essenzialmente dalla Francia, con la concorde adesione degli SU: tutti nostri alleati. Spero in Salvini e soprattutto in Meloni, dei cocomeri mi sono stufato!

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 06/02/2018 - 14:48

La prima cosa da fare è un’azione radicale e drastica: fermare gli arrivi, con le buone o le cattive. Se non è chiaro il concetto di “con le buone o le cattive” fatevelo spiegare; magari con i disegnini (più facili da capire). Non si possono accogliere milioni di africani, pagarne il soggiorno, e poi, con calma, decidere chi ha diritto di asilo. Se sono davvero profughi e sanno di aver diritto all’asilo perché, invece che pagare costi altissimi e rischiare la vita in mare, non arrivano semplicemente con navi e aerei di linea risparmiando sul costo e in sicurezza? Perché? Questo piccolo dettaglio ancora nessuno ce lo ha spiegato. Se rientrate a casa e la trovate allagata, la prima cosa da fare non è discutere su quali stracci e secchi usare, o da quale stanza cominciare ad asciugare: la prima cosa da fare è chiudere l’acqua. Chiaro il concetto o bisogna spiegare anche questo?

Jesse_James

Mar, 06/02/2018 - 14:53

@hernando45 - Caramanico la conosco molto bene. Bel posto, spesso ci sono stato anche in vacanza. L'idea non sarebbe male, ma dubito che gli abruzzesi gradirebbero. Conosco molto bene anche loro e ti posso assicurare che gli salta la mosca al naso con molta facilità.

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 06/02/2018 - 14:57

Ma per adottare misure drastiche, concrete e funzionali ci vogliono le palle. E in Italia le uniche palle rimaste sono quelle che vediamo appese all’albero di Natale (compreso Spelacchio; aveva più palline che foglie) e che smontiamo alla Befana. Così l’Italia resta senza palle fino al successivo Natale.

Jesse_James

Mar, 06/02/2018 - 14:59

Il problema impellente qui è chiudere i porti. A tutti: ONG, missione Sophia, Frontex e quant'altro. Non debbono esserci nuovi sbarchi in pratica. Una volta sistemata questa questione poi i rimpatri possiamo gestirceli con più calma. Difatti è inutile mandarne a casa 100 se poi lo stesso giorno ne arrivano 500 di nuovi. Sono arci sicuro che una volta che la notizia della chiusura dei porti si sarà diffusa, non partirà più nessuno. Evitando tra l'altro migliaia di morti in mare.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Mar, 06/02/2018 - 15:29

W I RIMPATRI DI MASSA. DI ANTICOSTITUZIONALE C'E' SOLO leu

Trivenetino70

Mar, 06/02/2018 - 15:32

E noi paghiamo!!! Si rimpatrino da soli!!

piardasarda

Mar, 06/02/2018 - 15:58

Parole. Ma Berlusconi, Meloni e Salvini credono davvero di poter fermare l'assalto all'Italia? La sinistra all'opposizione non scherza e non molla(vedi Trump), si compatta e parte all'attacco con giudici, chiesa, ong, UE, stampa amica; subito girotondi, foto e fatterelli pietosi. Qualcuno disse" gli italiani delinquono di più" doveva specificare "i politici". ormai dobbiamo rassegnarci. Altri Stati lo hanno capito dopo qualche mese e sono corsi al riparo.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 06/02/2018 - 16:31

Rimpatriare un clandestino? 25.000 euro (stima del 2014 del Giornale). Rimpatriarne 300.000? 7,5 miliardi di euro! Quanto avete nel portafoglio? Si accettano anche gli spiccioli!

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 06/02/2018 - 16:32

Caro Jesse 14e53, come avrai potuto leggere, secondo me, una volta che si fa sapere (e le notizie di questi tempi VOLANO) che arrivando in Italia si finisce a Caramanico ed ai vari luoghi simili a zappare la terra, le partenze CESSANO. e Quindi gli Abruzzesi ne sarebbero felici anche loro Saludos dal Nicaragua FELIX. Qui gli Africani che provengono dalla Costa Rica nel tentativo di raggiungere gli USA, li acchiappano con l'esercito schierato al confine sud e li riportano immediatamente indietro da dove provengono, senza SE e senza MA.

RNA

Mar, 06/02/2018 - 16:46

SE E' VERO CHE UN RIMPATRIO COSTA 4 MILA EURO, 600.000 COSTANO 2,4 MLD, ESATTAMENTE LA META' DI QUANTO SI SPENDE ALL' ANNO PER MANTENERLI E POI C' E' LO SCONTO COMITIVE. I SOLDI DA ADDEBITARE AI GOVERNI GOLPISTI DEGLI INCAPACI-DIOTI

Jesse_James

Mar, 06/02/2018 - 16:55

Trivenetino70 ha ragione. Che poi il problema è proprio questo: una volta che hanno toccato terra in una maniera o nell'altra ti costano un sacco di danè. Vuoi perchè rimangono qui e devi mantenerli nei centri di accoglienza, vuoi perchè scelgono i rimpatri assistiti ed incentivati, vuoi per i rimpatri forzosi. Ecco il motivo per cui ler altre nazioni europee non li vogliono e non li fanno entrare. I soli gonzi ad accogliere chiunque siamo rimasti solo noi. Bisogna evitare che sbarchino, PUNTO!

maurizio50

Mar, 06/02/2018 - 17:02

Le cifre sciorinate danno la chiara dimostrazione della stupidità congenita da cui è afflitta la sinistra in Italia. Con le porcherie combinate nelle vicende dell'importazione degli Africani, i mente ca77i della sinistra si meritano di stare lontani dal governo per almeno quarant'anni!!!!

jaguar

Mar, 06/02/2018 - 17:11

Riguardo il costo dei rimpatri, potrebbe essere un'idea farli pagare a chi ha speculato finora sui falsi migranti.

Singismythe

Mar, 06/02/2018 - 17:14

Mah .... già parlano di viaggi aerei per il rimpatrio........ ma quali viaggi aerei .?? Vanno portati in nave fino in Libia poi sarà la Libia (a pagamento ovvio ) a rispedirli a casa ..... costi di rimpatrio minimi ..... speriamo di avere finalmente politici con le palle che se ne freghino delle stupidate che verranno dette da Onu.... comunità europea...Chiesa... e intrallazzatori vari .....

Jesse_James

Mar, 06/02/2018 - 17:21

@hernando45 - Grande! Viva Nicaragua!....ci sarebbe un posticino lì da voi per me e mia moglie? eh, eh.

Divoll

Mar, 06/02/2018 - 17:40

Anche i rifugiati dovrebbero essere accolti solo a titolo temporaneo, ovvero fino a quando non si sia normalizzata la situazione nel loro paese.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 06/02/2018 - 17:57

ferdinando45, secondo me fai lo scafista e organizzi gommoni dall'italia al nicaragua, vedo che inviti un sacco di gente a venire nel centro america!

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 06/02/2018 - 18:00

@RNA No è un pò di più. 1 biglietto di sola andata e 2 biglietti A/R per i poliziotti che lo scortano solo per la parte "core" dell'espulsione + detenzione (di fatto) dal momento dell'emissione del procedimento di espulsione fino all'espulsione effettiva + una serie di altri costi. 25.000 euro E' una stima fatta a suo tempo da questa testata

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 06/02/2018 - 18:08

El Presidente - i conti si fanno con l'oste, e si capisce che di economia vali una cicca. I clandestini ci sono costati 5 miliardi il primo anno + 5 l'anno dopo + 5 l'anno dopo ancora, ecc. non si volatilizzano, ma si sommano, sono mantenuti in toto e pure le spese si sommano. Tu per tenerli dove andresti a prenderli i soldi? Si, ho capito dalle tasse a chi lavora e mantiene te e loro. bravo. Ma oltre al 100 % di tasse, economisti delle mie balle, vi hanno avvertito che è impossibile? E se lo fosse, ci sarebber o reazioni tali che da presidente diventeresti schiavo, se sopravvivi.

ziobeppe1951

Mar, 06/02/2018 - 18:09

giovinapjsha...se mi inviti in Albania..tuo paese natio..stanne certo...non vengo a trovarti

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 06/02/2018 - 18:17

@hernando45, ma che Caramanico! Quelli vogliono stare nelle grosse città, dove c'è vita e dove si spaccia bene. Vedasi manifestazioni per poter andare via da paesini e stare dove non ci sono 4 anziani. Condurli e tenerli bloccati con la forza? Siammai dai buonisti italiani, non ci riesce nemmeno l'esercito nei centri di accoglienza visto che entrono ed escono come vogliono.

Celcap

Mar, 06/02/2018 - 18:18

Come di vede che ci saranno le elezioni!

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 06/02/2018 - 18:28

Qui accettano tutti caro Jessi, anche il giovinappo, basta arrivare con i documenti e NON farsi MANTENERE!!! Saludos.

paco51

Mar, 06/02/2018 - 18:29

recuperare i soldi dalle fondazioni e dai politici dei partiti che ce li hanno dati. La situazione è già fuori controllo al mercato alcuni dicono che solo un tipo di goevrno può risolvere il problema" manu militari"

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Mar, 06/02/2018 - 18:44

Quella dei rimpatri è una balla chiunque la racconti : ormai qui sono e qui resteranno , cannibali compresi : l'unica è la Riserva Indiana in Padania , con tanto di Agente e sussidi governativi : lì potranno vivere di caccia e pesca . Bloccare nuovi arrivi vedo che nessuno sa come fare , fanno solo chiacchiere . Yeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

umbertoleoni

Mar, 06/02/2018 - 18:58

GAROMBO, ecco un altro esemplare di zecca rossa che non ha la faccia di vergognarsi nel venire qui a scrivere idiozie che nemmeno un terminale mentale si sognerebbe di dire ! Come fa questo paese a trovare la forza di risollevarsi con simili teste bacate in circolazione ! Questo nelle strozxxx che scrive CI CREDE PER DAVVERO ! Non e' come le altre zecche rosse che ammorbano il blog, per mestiere ! Che dire: facciamoci il segno della croce ...

Reip

Mar, 06/02/2018 - 19:10

Ricorsi veloci e più rimpatri? Si vede che siamo sotto le elezioni! Adesso il Pd si ricorda dei cittadini italiani! Oltre a rimpatriare gli africani clandestini, sarebbero da espellere dlall’italia anche e soprattutto tutti quei porci che al Governo, hanno permesso per business l’invasione di centinaia di migliaia di profughi clandestini, che senza un lavoro, senza un impiego senza una collocazione, saranno destinati a diventare solo dei delinquenti, servi della ndrangheta, della mafia e della camorra!

ekat

Mar, 06/02/2018 - 19:29

La proposta di Berlusconi di rimpatriare 600 mila clandestini è stata subito rigettata dalla sinistra come inapplicabile. Può darsi che sia così, ma la velocità nel respingerla dimostra ancora una volta il vizio di non voler dialogare con l’avversario politico. Intanto si potrebbe iniziare espellendo chi da profugo e/o da richiedente asilo infrange la legge. La verità è che non si è mai pensato seriamente a mettere in campo una politica di difesa della legalità, che vuol dire anche difesa dei confini. La Bonino del resto lo dice con chiarezza, e senza giri di parole, no ai rimpatri e apertura delle frontiere a quote numericamente consistenti di immigrati per i prossimi anni.

tuttoilmondo

Mar, 06/02/2018 - 19:31

Non ho notizie di condanne esemplari per gli scafisti, trasportatori e carnefici, manovalanza di organizzazioni criminali, colpevoli di NUMEROSE STRAGI. E parliamo di migliaia di morti, non di sei-sette gambizzati. Ci sono decine e decine di testimonianze, tutte attendibili, che lo affermano. Quando un natante, riempito più di quanto fosse prudente fare, per libidine di guadagno, era in difficoltà in mezzo alle onde, si afferravano le persone più deboli e incapaci di reagire, in genere donne e bambini, e si buttavano in mare dove affogavano miseramente. CI SONO LE PROVE LE TESTIMONIANZE. PERCHE' I NOSTRI MAGISTRATI, SEVERI CON CHI GLI PARE, DELL'UTRI DOCET, NON COMMINANO LE PENE PREVISTE PER IL REATO DI STRAGE???

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Mar, 06/02/2018 - 19:33

Non fasciamoci la testa prima del tempo; pensiamo agli italiani e poi agli stranieri. Soprattutto eliminiamo i Gender e modifichiamo in senso cristiano le unioni civili. Diamo spazio alle Organizzazioni Pro Life permettendo a Noi di devolvere la percentuale che dovremmo dare per gli aborti a queste Organizzazioni. Per ultimo Forza Italia e coraggio. Shalòm.

ziobeppe1951

Mar, 06/02/2018 - 19:33

giovinappo... l’esclusiva di scafista è solo tua...il business Saranda napoli rende bene..chiagni e fotti

petra

Mar, 06/02/2018 - 19:38

Protezione umanitaria

Ritratto di filospinato

filospinato

Mar, 06/02/2018 - 20:02

bonus di 300 euro??? ma stiamo scherzando??? questi invasori clandestini vanno spediti a loro spese ai rispettivi paesi d'origine perché qui ci sarà una rivolta sociale

Una-mattina-mi-...

Mar, 06/02/2018 - 21:17

SE AMMETTONO SOLO I PROFUGHI, L'INVASIONE SI FERMA DA SOLA: SARANNO TRE IN TUTTO IL MONDO

Ritratto di Rudolph65

Rudolph65

Mar, 06/02/2018 - 21:27

Qua ci vuole il pugno duro. Tutti a casa propria in pochi mesi,o ospitati a casa dei sinistroidi o di tutti quelli proimmigrazione incontrollata. BASTA

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 07/02/2018 - 10:24

ferdinando45, se possono venire tutti e basta mantenesi da soli, significa che zipeppe non può lasciare il pio albergo trivulzio, in nicaragua chi la mantieni, tu? lui ha solo la pensione sociale, ma se vuoi fare questa cosa, partecipo anche io al mantenimento del "poverello" con un assegno mensile,per l"adozione a distanza" di peppeniello, a me i poveri vecchi fanno compassione!