La "rossa" Umbria resta alla sinistra: vince la Marini

La governatrice uscente Catiuscia Marini (Pd) è avanti con il 42,7%. Buona performance del sindaco di Assisi, Claudio Ricci (Forza Italia), al 39,1%

In Umbria la governatrice uscente Catiuscia Marini, del Pd, soffre fino alla fine ma vince davanti al centrodestra, guidato dal sindaco di Assisi, Claudio Ricci. Quest'ultimo porta a casa un ottimo risultato, facendo registrare il 39,10% dei consensi, con uno scarto davvero risicato rispetto alla sinistra (42,7%). Il divario minimo è particolarmente significativo visto che l'Umbria è, tradizionalmente, uno storico "feudo rosso".

Nel centrodestra ha prodotto quindi buoni risultati la "ricetta francescana" del sindaco Ricci, che è riuscito a mettere insieme dalla Lega a Forza Italia, compresi Fratelli d'Italia, Udc e Ncd, con il risultato di trasformare anche l'Umbria in una regione contendibile. Ad ammettere l'evidente "sorpresa" del Pd, nella prima dichiarazione della nottata alla sede nazionale del Nazareno a Roma, è stato il presidente del partito, Matteo Orfini. Ed è stato lo stesso Orfini a ricordare che comunque l'anno scorso la sinistra, e il Pd, avevano perso il Comune di Perugia, quando al secondo turno il sindaco uscente, Wladimiro Boccali, fu battuto a sorpresa dal forzista Andrea Romizi.