Salvini sfida Equitalia: pace fiscale per cartelle sotto i 200mila euro

La strategia del leghista: incassare solo il 15% dei crediti. «Ridiamo i soldi agli italiani»

C'è chi le cartelle esattoriali se le sogna ogni notte. Sono in tanti e Matteo Salvini lo sa. Non solo lui. Davanti a Lucia Annunziata dice che questa non è una promessa, ma un impegno. Una pace fiscale per tutte le cartelle di Equitalia sotto i 100mila euro. In realtà la cifra non è esatta. Non cento, ma sotto i 200mila euro. Non è un gioco al raddoppio, ma un errore in diretta di Matteo perché poi arriverà una precisazione dagli uffici del Carroccio.

Il leader della Lega lancia così il suo programma elettorale, promettendo un sospiro di sollievo a tutti quegli italiani che sono sommersi dai debiti e non ce la fanno a pagare ciò che devono allo Stato. Lo aveva anticipato già nei giorni scorsi, ospite alla trasmissione Di martedì di Giovanni Floris e lo ha ribadito ieri, parlando a In mezz'ora con la giornalista Lucia Annunziata: se il centrodestra vincerà le elezioni il suo impegno per fisco e tasse sarà una priorità.

«Sono quindici anni che l'Europa ci chiede sacrifici ha spiegato il segretario del partito del Carroccio e di tagliare tutto il tagliabile per il bene dei nostri figli. Il risultato di questi quindici anni è che il debito pubblico è aumentato di quasi mille miliardi di euro. E quello che è stato tagliato è il risparmio degli italiani. Bisogna rimettere i soldi in tasca ai cittadini». Ha quindi proseguito: «Se mandi una persona in pensione a sessant'anni e al posto suo assumi un ragazzo di vent'anni, va a finire che coi sacrifici siamo tornati indietro, anziché andare avanti».

La proposta di Salvini è chiara: «Il condono usa e getta non va bene, non è quello che vogliamo. Semmai optiamo per una pace fiscale. Milioni di italiani sono ostaggio di Equitalia e non pagheranno mai quelle cartelle. Quindi, posso far finta di niente o posso convocare uno di questi italiani, che hanno una cartella sotto i 200mila euro e chiedere (in media) il 15 per cento di quello che non mi daranno mai. Una percentuale minima e così tu puoi tornare a lavorare».

A spiegare la questione è Armando Siri, consigliere economico di Matteo Salvini. «Il volume delle cartelle maturato presso Equitalia chiarisce a oggi vale 1.054 miliardi di euro. Una parte di questi soldi non sono riscuotibili perché la persona è defunta oppure la sua attività è fallita, una parte perché il soggetto è nullatenente e non ha beni mobili o immobili intestati». «C'è poi, però, una serie di cittadini che potrebbero pagare, ma che magari hanno chiuso la propria attività. Il volume di soldi esigibili continua ammonta a circa 600 miliardi di euro. Se noi a queste persone chiediamo, a seconda delle condizioni in cui si trovano, di pagare una percentuale del 6,10 o 25 per cento di quanto devono a Equitalia, riusciremo a intascare una buona parte dell'ammontare che, altrimenti, non avremmo mai».

E conclude: «Questa parte inserita nel programma elettorale della Lega non è altro che il disegno di legge 31/70 sulla Flat tax. Naturalmente non si parla di singole cartelle, ma di debiti sotto ai 200mila euro». Una misura che va anche nella direzione di poter dare una possibilità di ripartire a chi pensava di non potercela fare più a causa della crisi e della concorrenza sempre crescente.

Commenti

giovanni951

Lun, 15/01/2018 - 08:53

pace fiscale? un insulto verso coloro che hanno pagato tutto il dovuto.

Mr Blonde

Lun, 15/01/2018 - 08:53

salvini non sa nenache di cosa parla; il "condono" renzi-gentiloni toglie le sanzioni e tutte le more, lascia in pratica solo le imposte che dovevano essere pagate anni fa. Togliere anche queste è un insulto a chi paga o a chi si è svenato anche per pagare equitalia stessa

KAVA

Lun, 15/01/2018 - 08:56

Quindi il messaggio di Salvini è chiaro : "Quando sarò premier, potrete evadere il fisco. Poi farete pace per il 15% ..." Posto che la tassazione è ora a (circa) il 50%, sostanzialmente la pace costerà all'evasore il 7.5% di tasse. Sarebbe questa la aliquota "flat"?

moichiodi

Lun, 15/01/2018 - 09:18

Cose dell'altro mondo! E il giornale si affretta a dire che fa parte della flat tax. Ma cosa c'entra?

Martinico

Lun, 15/01/2018 - 09:31

giovanni951 Per questi delinquenti tu non hai mai pagato tutto il dovuto e anche fosse, con la presunzione di colpevolezza fiscale, saremo sempre in balia di cartelle pazze e affini dove difenderti costa un occhio della testa e alla fine cedi e rateizzi. Vergogna.

paolomed0101

Lun, 15/01/2018 - 09:49

È vero che questa proposta potrebbe sembrare un insulto verso coloro che hanno pagato tutto. Ma c'è anche chi si è svenato e non è riuscito a pagare tutto. Ed oggi non può avere un conto corrente, un'auto o qualcosa per ricominciare perché subito Equitalia aggredisce quei beni. Con i nuovi governi si sono fatte amnistie penali, perché non si può fare 'un'amnistia' fiscale? Basterebbe non mettere sullo stesso piano chi è stato scoperto ad evadere e chi ha presentato le dichiarazioni e non ce l'ha fatta a pagare.

Massimo Bernieri

Lun, 15/01/2018 - 09:57

Se solo l'avessi saputo prima..quante tasse risparmiate !

cicero08

Lun, 15/01/2018 - 10:10

sembra un suggerimento di Cetto la Qualunque che ora può ben sperare che qualcuno faccia sua un'altra sua perla: assumere un forestale per ogni albero

Ritratto di ANGELO LIBERO 70

ANGELO LIBERO 70

Lun, 15/01/2018 - 10:12

A non pagare c'è sempre convenienza. Grazie Salvini!

Ritratto di DONCAMILLO7

DONCAMILLO7

Lun, 15/01/2018 - 10:13

Salvini deve fare pace con il suo cervello...

electric

Lun, 15/01/2018 - 10:26

Ma quanti commentatori che si stracciano le vesti, senza capire di cosa si parla! Eppure il messaggio di Salvini è molto chiaro, e anche un bambino lo capirebbe. Ovviamenre si parla di quei soggetti titolari di aziende fallite ai quali hanno espropriato tutti i beni, quindi non hanno altri beni esigibili, nei confronti dei quali lo stato non può rivalersi, quindi non può incassare alcunché. Quindi giovanni951, mr blonde ed altri, se appartenete a questa categoria (ne dubito) potevate non pagare. Viceversa (non ve lo auguro), se avete ancora la voglia e la forza di riscattarvi, la proposta di Salvini ve ne dà la possibilità..

rokko

Lun, 15/01/2018 - 10:47

Secondo me Salvini, non avendo mai lavorato un giorno in vita sua, dovrebbe assumere un consulente su queste materie e far parlare lui. Primo, se uno non paga è perchè è in difficoltà, allora tirare fuori il 15% di centomila euro cioè 15000 euro probabilmente è proibitivo, quindi con questa proposta non recupererebbe nemmeno un euro. Meglio sarebbe dilazionare il dovuto in dieci anni, ma è quello che c'è già adesso. Secondo, questa proposta guarda al passato: ciò che i contribuenti devono al fisco per attività passate. Sarebbe meglio occuparsi del futuro: ciò che i contribuenti dovranno in futuro al fisco. Terzo, tutte le volte che si fanno proposte di questo genere, è come se lo si mettesse nel didietro a tutti quelli che hanno sempre pagato regolarmente le tasse.

WSINGSING

Lun, 15/01/2018 - 10:55

...uno schiaffo ai cittadini onesti che hanno pagato sempre fino alla ultima lira. Quest'anno voterò 5 stelle!

Mr Blonde

Lun, 15/01/2018 - 10:58

electric quindi se condo lei uno che sta per fallire deve pagare il 15% di arretrato, gli altri perchè floridi il 100%...In pratica lo stato si accolla i dissesti di aziende in rovina. Perfetto, gran bella proposta

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 15/01/2018 - 11:14

electric: in effetti anche un bambino capirebbe che il soggetto titolare di un'azienda fallita, senza neppure un euro in tasca... non potrà pagare nemmeno il 15% del dovuto!

Nick2

Lun, 15/01/2018 - 11:20

Electric, Salvini parla proprio a chi ha un Q.I. da bambino. Non si possono fare condoni ad personam o “ad aziendam”. Se si stabilisce che le cartelle Equitalia al disotto dei 200 mila euro vengano condonate liquidando il 15% del dovuto, significa che TUTTI coloro che hanno un debito con Equitalia possono usufruire del vantaggio. Esattamente come le leggi ad personam (ricordi?) che, per tenere fuori dai guai giudiziari una persona, ha favorito migliaia di mascalzoni. Inutile arrampicarsi sugli specchi! Sono indifendibili e abusano della vostra dabbenaggine…

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 15/01/2018 - 11:23

A questo punto Felpini ci dovrebbe spiegare il perchè di questo "gesto di umanità" ma solo per cartelle sotto i 200mila euro! Forse che coloro che hanno debiti con lo Stato per 400 mila euro aspettano Salvini "presidente del consiglio" per saldare il dovuto senza sconti chiedendo anche scusa per il ritardo? Suvvia Felpy... tira fuori gli attributi e prometti un bel condono per tutti, anche per quei furbastri che hanno portato i soldi alle Bahamas.

blu_ing

Lun, 15/01/2018 - 11:40

salvini dare la possibilità di adesone anchea colore che stanno in causa, o che lo saranno a breve, al 15% !, e annullare tutte le cartelle che girano da oltre 20-30 anni per i tribunali con inutile aggravio di spese legali da parte di tutti!

Ritratto di DONCAMILLO7

DONCAMILLO7

Lun, 15/01/2018 - 11:43

electric te sei il classico provolone che ci casca...

Ora

Lun, 15/01/2018 - 11:51

Pace fiscale? Saranno contenti gli operai e i pensionati ( 85% del gettito fiscale italiano) che pagano le tasse a monte. A proposito ci mettiamo anche i 50 milioni di euro che devi restituire al popolo italiano o per quelli fai un decreto a doc del prossimo tuo governo? Salvini illuminaci.

VittorioMar

Lun, 15/01/2018 - 12:05

..MI SA' CHE SALVINI SI E' "AMMOSCIATO" !!...SIAMO IN DIRITTURA D'ARRIVO E.. LA DESTRA TI POTREBBE SOFFIARE LA VOLATA FINALE !!

faman

Lun, 15/01/2018 - 12:37

la Lega sta diminuendo nei sondaggi sempre più a favore di FI e allora Salvini sta ridiventando un turbopopulista per recuperare consenso

faman

Lun, 15/01/2018 - 12:40

fra non molto prometterà anche di restituire quanto versato da chi ha già pagato le cartelle Equitalia

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 15/01/2018 - 12:53

Esperimento fallito... la sparata di Salvini non riscontra successo e, al contrario, rischia di rivelarsi un boomerang per tutta la gloriosa coalizione di centrodestra. Meglio far sparire la notizia dalla prima pagina...

Giorgio1952

Lun, 15/01/2018 - 12:58

«Il volume delle cartelle maturato presso Equitalia chiarisce a oggi vale 1.054 miliardi di euro. Una parte di questi soldi non sono riscuotibili perché la persona è defunta oppure la sua attività è fallita, una parte perché il soggetto è nullatenente e non ha beni mobili o immobili intestati. C'è poi, però, una serie di cittadini che potrebbero pagare, ma che magari hanno chiuso la propria attività. Il volume di soldi esigibili continua ammonta a circa 600 miliardi di euro». Salvini ma i defunti, quelli che sono falliti, chi è nullatenente e non ha beni intestati oppure a chiuso l’attività mi spiega come fanno a pagare?

Ora

Lun, 15/01/2018 - 13:11

Fonti dal " sole24ore" attualmente le promesse elettorali in campo costano 200 miliardi, siamo solo all'inizio mancano 50 giorni al voto, chi offre di più? Verghino signori venghino.

gabriel maria

Lun, 15/01/2018 - 13:13

devo ammettere:mi lascia notevoli perplessità questo "condono"-Dobbiamo sempre rispettare chi ha pagato tutto.In questo modo non lo si rispetta di certo-Inoltre devo aggiungere che Salvini mi è apparso debole di argomentazioni.Non utilizza più frame sintetici come "prima gli italiani" oppure "Giustizia giusta" oppure "fisco umano"-Egli per abbattere muri apatici deve utilizzare frasi di due parole in cui condensare la propria visione-Se vogliamo scrivere un nuovo modo per farci capire dobbiamo con le parole disegnare immagini di immediata comprensione-Ecco Salvini a mio avviso qui sta zoppicando....

rokko

Lun, 15/01/2018 - 13:54

electric, se la proposta di Salvini fosse limitata alle imprese fallite, come dici tu, allora sarebbe una non-proposta, perchè il credito fiscale verso un'azienda fallita è esigibile per una quota pari a zero, e poichè il 15% di zero rimane zero, Salvini starebbe facendo una proposa nulla.