Solo Obama può occuparsi della Libia e del Califfato

Invece Washington si preoccupa solo delle sanzioni di Mosca

Nel 1979, quando stava affermandosi Khomeini, sono andato negli Stati Uniti per vedere come i miei colleghi sociologi e politologi americani studiavano il grande movimento islamista caratterizzato dalla volontà di distruggere gli ordinamenti occidentali e sostituirli con la sharia. Già in quegli anni si poteva vedere che in tutti i Paesi islamici, Marocco, Algeria, Egitto, e Stati del golfo, Iran, Afghanistan, Pakistan fino alle Filippine, erano sorti gruppi politico-religiosi integralisti che volevano creare uno Stato islamico totalitario come quello di Khomeini. Io pensavo che i miei colleghi delle più famose università del mondo avessero già studiato tutto. Invece non ne ho trovato uno solo che se ne occupasse. Non sapevano nulla dell'islam e dei movimenti islamici, non sapevano nemmeno che esistessero.

Dopo l'attacco alle Torri Gemelle il governo americano continuò a parlare solo di terroristi, e invase l'Afghanistan per catturare il terrorista Bin Laden. Anche George Bush jr odiava Saddam Hussein perché era un dittatore e un terrorista. Dopo la «primavera araba» gli americani combatterono tutti i dittatori laici - Assad, Mubarak, Gheddafi, Ben Ali -, lasciando campo libero agli integralisti islamici. Lo fecero per ignoranza o per un calcolo a noi ancora ignoto?

Anche oggi Obama non combatte il Califfato come Stato islamico, dà la caccia ai capi terroristi con i droni. E non si occupa della penetrazione islamista in Libia e nell'Africa nera. La sua ossessione è concentrata sulla Russia, come ai tempi della Guerra fredda. E costringe l'Europa a metterle delle sanzioni. L'Europa ubbidisce perché non conta nulla, è solo una colonia americana.

Renzi poteva evitare di andare a Bruxelles per chiedere di aiutarci per fermare l'invasione dei migranti. Gli unici che potrebbero agire in Libia sono gli americani e gli inglesi che, se avessero voluto, avrebbero da tempo messo in moto l'Onu e la Nato per distruggere tutti i barconi degli scafisti libici e creare dei centri africani che proteggono chi fugge dalle guerre. Ma evidentemente hanno altre cose più interessanti da fare e dovremo cavarcela da soli.

Commenti
Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 27/04/2015 - 00:20

L'AMICO DEL TUO NEMICO È IL TUO PEGGIOR NEMICO.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Lun, 27/04/2015 - 08:34

caro Alberoni, gli USA mirano a destabilizzare l' area mediorientale in funzione anti europea e contro la Russia. E' troppo evidente che le azioni militari "mordi e fuggi" mirino a tale obiettivo! Se la EU fosse lasciata libera di trovare accorsi e piani di sviluppo di reciproco interesse con i Paesi islamici per gli yankees significherebbe una débâcle difficilmente sostenibile in ogni ambito e soprattutto in quello economico. Non vedo come uscirne, ma troppi e troppo forti sono i competitors degli americani che aspettano il momento opporuno per liquidare una leadership che dura da troppo tempo. Quei mercati importantissimi, perché ricchi di materie prime e consumatori "paganti" non possono essere lasciati alla mercè né dell' Europa - Italia in primis- né di Cina e Russia.

acam

Lun, 27/04/2015 - 10:24

Carissimo alberoni una Serie di Idee bislacche messe infila un inschallah gratuito, nessuno ti vieta di dire fregnacce, le verità che dici non sono condizionanti, se solo quel nuovo papa che ha l'ambizione, sembra di diventare santo, affermasse con fermezza che i Cristiani perseguitati hanno, il diritto di difendersi con almeno la meta della ferocia con cui sono attaccati, e se fossero messi in condizioni di farlo con armi e Strategie adeguate, vedresti che le tue tesi non Hanno fondamento, perché nessuno si fa volontariamente macellare, insomma che americani e inglesi con Merkel a seguito siano onnipotenti ed essenziali, andrebbero a Farsi benedire.

Renee59

Lun, 27/04/2015 - 10:29

E l'Italia ha paura di lentrare in guerra...smidollati senza attributi.

Efesto

Lun, 27/04/2015 - 11:18

No, gli USA hanno capito benissimo che una Europa debole di fronte all'islam non consente l'aggancio con a Russia. "Divide et impera" e per mantenere la sua supremazia gli USA alimentano il califfato, distruggono il medio oriente, provocano crisi in Italia, Grecia, e Spagna. Questa strategia ha una miopia di fondo: il valore cristiano occidentale potrebbe coagulare gli interessi europei e allora l'america ne rimarrebbe pericolosamente spiazzata. PS Gli USA non hanno evidentemente letto bene il Corano: combattono credenti non terroristi.

Requiem sharmutta

Lun, 27/04/2015 - 11:36

Dissento. Gli USA non sono i "poliziotti del mondo". Da tempo hanno detto che si devono concentrare sui grossi problemi strategici (Cina, Russia, Oceano Pacifico, Africa); per questo hanno irrobustito la Marina Militare e diminuito i soldati (e le caserme) sparse nel mondo. L'Europa deve piantarsela di fare il "chiagni e fotti", ossia di non far nulla e di chiedere sempre l'intervento americano: troppo comodo! L'Europa deve creare una Unione vera, seria; deve creare un governo europeo, una foreign policy europea, una Difesa unica, Giustizia unica, etc... solo così si potrà evitare lo sfacelo che sta avvenendo in Europa e in Italia in particolare. Per questo ci voglioni due o tre veri leaders (tedesco francese ed italiano che trascinino gli altri).

acam

Lun, 27/04/2015 - 12:17

Purtroppo mi è andato via un pezzo incompleto. Carissimo alberoni una Serie di Idee bislacche messe infila un inschallah gratuito, nessuno ti vieta di dire fregnacce, le verità che dici non sono condizionanti, se solo quel nuovo papa che ha l'ambizione, sembra di diventare santo, affermasse con fermezza che i Cristiani perseguitati hanno, il diritto di difendersi con almeno la meta della ferocia con cui sono attaccati, e se fossero messi in condizioni di farlo con armi e Strategie adeguate, vedresti che le tue tesi non hanno fondamento, perché nessuno si fa volontariamente macellare, insomma che americani e inglesi con Merkel a seguito siano onnipotenti ed essenziali è tutto da dimostrare, possono andare a Farsi benedire, che le condizioni di questo caos le hanno create loro e non saprebbero risolverle, ciò che hanno fatto lo rende evidente, 14 anni di investimenti e politiche militari completamente sballati e il popolo soffre.