Un terremoto nel M5S? "Ora cambiamo tutto o basta con il governo"

Il voto in Basilicata scuote il M5s: i malpancisti delusi dalla scomparsa di Di Battista. E la "riorganizzazione" di Di Maio potrebbe non bastare

"Abbiamo un problema, così non va": nel Movimento 5 Stelle è l'ora dell'autocritica e della resa dei conti. Anche se Luigi Di Maio esulta e parla di una compagine "più forte di prima in Basilicata", la verità è che l'approdo a Palazzo Chigi sta nuocendo al suo partito.

Lo dimostrano le elezioni Regionali di questi mesi. E lo dimostrano i malumori interni al movimento stesso. "Il ministro Tria si sta mangiando il governo, la politica è ferma", si era sfogato venerdì in piazza Gianluigi Paragone. Che a urne chiuse avrebbe persino puntato contro i vertici. "È stato un errore tenere fuori Alessandro Di Battista", avrebbe detto secondo un retroscena riportato dal Corriere, "Deve tornare al nostro fianco e combattere con noi. Perché stiamo diventando forza di sistema. E non basta fare il compitino, dobbiamo tornare a essere tsunami come una volta. Siamo tutti colpevoli di questa deriva. Dobbiamo fare un tagliando e cambiare tutto. Se non siamo capaci, beh allora scansiamoci. Non vale la pena andare avanti così, con questo governo".

Alla base del flop c'è sicuramente una parte di elettori delusi dalle vicende giudiziarie (l'arresto di Marcello De Vito a Roma è solo l'ultima) e dalla "normalizzazione" di un movimento che fa sempre più fatica a distinguersi dagli altri partiti. E poi ci sono le regole rigide che non permettono ad esempio coalizioni con liste civiche e forze più legate al territorio (vero motore per i consensi), come fanno gli altri politici.

"Siamo troppo lenti, dobbiamo accelerare", avrebbe detto Di Maio ai suoi parlando dell'ormai famigerata riorganizzazione. Che potrebbe non bastare per un movimento da sempre "di battaglia" che sembra ora più moderato, alle prese com'è con le continue trattative con l'alleato di governo. E la mancanza di Di Battista in prima linea sarebbe - sostengono i malpancisti - una delle cause maggiori di questa rivoluzione che si sta rivelando fallimentare.

Commenti

APG

Lun, 25/03/2019 - 10:28

Per favore, toglietevi dai cog...oni!

paolone67

Lun, 25/03/2019 - 10:33

Il problema del M5S è che sono in larga parte un movimento di sinistra (talvolta estrema) e quelle idee oggi in Italia sono LARGAMENTE minoritarie. Le idee di Fico sullo ius soli e sull'immigrazione oppure quelle di tutto il movimento 5s sulla TAV hanno una penetrazione sull'elettorato che è poco oltre il 20%. E non si può governare facendo leva sulle idee condivise dal 20% degli Italiani.

Ritratto di tomari

tomari

Lun, 25/03/2019 - 10:35

Casaleggio..."Abbiamo un problema, così non va". Ve ne accorgerete alle Europee. Continuate a dire no a tutto, gli italiani ragionano! Tranne, naturalmente, voi e i PDIOTI.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 25/03/2019 - 10:35

destinati all'estinzione, quello è il vostro futuro.

schiacciarayban

Lun, 25/03/2019 - 10:37

Il problema ce l'avete da un anno, e il problema siete voi. Solo sparendo dalla circolazione potete risolverlo.

Ritratto di paràpadano

paràpadano

Lun, 25/03/2019 - 10:40

in pratica ciò che intende esprimere Di Maio è di diventare un partito normale come tutti gli altri e cancellare dal loro linguaggio un NO a tutto come del resto hanno fatto sinora.

vincentvalentster

Lun, 25/03/2019 - 10:53

C'è poco da cambiare, le giravolte ed i cambi di rotta non hanno giovato, è l'inizio della fine del M5S, con Salvini che ha contribuito in maniera decisiva al crollo inarrestabile, che si evidenzierà come definitivo con le europee

aleppiu

Lun, 25/03/2019 - 11:08

il M5S aveva come motto la lotta ai disonesti,poi si sono alleati con la lega eli hanno iniziato a perdere credibilita' calando quasi sempre le braghe in favore del felpato..... A chi continua a dire che i 5 stelle sono di sinistra, volevo ricordare che se cosi' fosse stato, oggi avremmo un governo PD/5S ma all'epoca il PD si rifiuto' di governare con loro, cosa che invece il felpino fece di corsa......quindi toglietevi i comunisti dalla testa, siete proprio ossessionati

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Lun, 25/03/2019 - 11:12

Il M5S ha pescato nell'elettorato a sinistra,quello della corrente maggioritaria Magistratura Democratica.La stessa che sta affilando i coltelli/Fascicoli per rientrare del maltolto.Di Maio e compari non sono attrezzati con l'artiglieria e si vede.Ricordatevi sempre,però,che questa porcata di legge elettorale è frutto di un accordo PD-FI che ci stava consegnando alla troika,nella persona di Cottarelli.nopecoroni

DRAGONI

Lun, 25/03/2019 - 11:19

Di Battista? una voce che si accomunera' e mescolerà con quelle delle bolrini,cirinnà,......degli attivisti seguaci di Luca Casarini.....dei sinistri e cattocomunisti pericolosi ed inconcludenti.

frabelli1

Lun, 25/03/2019 - 11:27

Se veramente pensano a DiBattista come soluzione, allora non hanno capito cosa non va!

Ritratto di navajo

navajo

Lun, 25/03/2019 - 11:29

Certo che non va, siete talmente fuori di testa e contro tutto quello che è buono e giusto che potete fare solo il paio con il PD. Se continuate così, di voi si occuperà il WWF, come specie in via di estinzione.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 25/03/2019 - 11:46

Forse gli italiani sono stufi dell'immigrazione, ma il PD insiste ancora ed ancora perdono voti. Domani farete altre manifestazioni su pro-immigrazione, ma quello che noto che nessuno per starda li fischi. Andiamo con i megafoni a disturbarli come fanno loro invece di stare a casa. Ecco perchè vogliono gli immigrati, saranno gli unici a portargli i voti.

Riccardo987

Lun, 25/03/2019 - 12:21

Di Battista è fondamentale... va coinvolto di più per dimezzare i consensi, fatelo apparire più spesso!

lappola

Lun, 25/03/2019 - 12:27

Cambiate, cambiate tutto, ma l'unica cosa che dovreste cambiare non la cambiate. LA TESTA. Solo oggi il Toninelli ce l'ha con il Passante dell'A1 a Bologna, non lo vuole e si ostina a non capire. Hanno già perso due stelle, a Maggio ne perderanno ancora due, che ci fanno con una stella? Ci faranno giocare DIBBA

mich123

Lun, 25/03/2019 - 12:47

Paragone ce l'ha ancora la chitarra?

agosvac

Lun, 25/03/2019 - 12:59

Forse, se sono riusciti a prendere il 20% è proprio perché non c'è più Di Battista!!!!!

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 25/03/2019 - 13:18

Se il cavallo è un brocco non basta cambiare il fantino; bisogna cambiare il cavallo.

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 25/03/2019 - 13:28

Bravo, ritorno alle origini; torna al San Paolo.

Popi46

Lun, 25/03/2019 - 13:31

Il problema dei 5* sono i grillini, accozzaglia di gentucola senza arte né parte, tant’è vero che auspicano il ritorno del Dibba.....ciao,core.....

Antonio Chichierchia

Lun, 25/03/2019 - 14:34

Dovevano seguire il consiglio di Giorgetti: mettetevi la foto di Renzi sul comodino, dal 40% al18% e invece anche questi si sono montati la testa e giù nel burrone. Il reddito di cittadinanza è stato bocciato proprio nelle regioni (Sardegna, Abruzzo, Basilicata) dove ce ne sarebbe più bisogno.

carlo dinelli

Lun, 25/03/2019 - 14:38

D'accordo con Riccardo 987 - secondo me ci sono diverse ragioni della disfatta dei % Stelle da un anno a questa parte: prima di tutto i fedelissimi non lo considerano più un "movimento" ma un partito a tutti gli effetti, com'è in realtà; poi le continue sparate di Dibba verso Salvini, che, comunque sia, è sempre alleato di governo ma l'errore più grave è, secondo me, la mancanza sul campo del Grillo che li aveva fatti "nascere" e "crescere" ottenendo sempre più consensi dai delusi della politica "tradizionale"

Ritratto di mailaico

mailaico

Lun, 25/03/2019 - 14:53

caro inutile parassita, di maio per intenderci. Non ne azzeccate una non perche' siete le 5 stalle, ma perchè chi ha votato voi a feb.2018 lo ha fatto perchè il pd non li rappresentava piu'. Infatti la base anarchico-femminista-comunista dei 5s stava con voi perchè con gli attacchi ai cantieri e la guerra al nemico "nano" dicendo che voi il tonno lo avreste mangiato e gli altri no, sapevano di stare a sinistra. Ora siete con le destre! Non sia mai! E per questo molti del ceto medio che vi hanno votato ora stanno con Salvini. La flat tax si avvicina e voi avete solo i consensi dello zoccolo duro komunista: la melma viene a galla. Uscite finchè potete dal governo. Se rimanete li diventerete come il mitico partito repubblicano: 2%

oracolodidelfo

Lun, 25/03/2019 - 15:32

Illustre Paragone, lo sbaglio è stato consentire gli sproloqui del "simil-Renzi" Alessandro Di Battista. Se gli italiani volevano un trombone, si tenevano Renzi. Anche Fico, ha malamente suonato la gran cassa.... Perdete voti perchè vi siete discostati troppo dalle politiche della Lega ed avvicinati, incautamente, a quelle del PD e del sinistrume vario che gli italiani continuano a bocciare sonoramente! Contenti voi....

maurizio-macold

Lun, 25/03/2019 - 15:39

Il nostro e' un paese malato: manca di socialita', cultura, educazione, di voglia di mettersi sul serio a lavorare. Ci sono ribaltoni elettorali continui, specialmente al centro sud, la parte del paese meno progredita ed acculturata. E chi governa un paese malato ci rimette le penne, come e' stato nel caso del PD ed adesso del M5S. La Lega non fa testo, perche'non fa politica se non quella della intolleranza verso l'immigrazione. Ma il giorno che Salvini diventera' presidente del consiglio sara' quello della fine della Lega, e se il Di Maio fosse un pochino piu' furbo farebbe cadere il governo alla prima occasione propizia.

Ritratto di massacrato

massacrato

Lun, 25/03/2019 - 15:47

Prima del lavoro, in tanti ci trovavamo al bar a far colazione. C'era uno che dava lezioni a tutti, lo chiamavano il professore. Era convincente. Sicchè cominciarono a chiamarlo e ad affidargli dei lavori. Fu un vento passeggero. Poco per volta non lo chiamò più nessuno, anche se lui al bar continuava ad insegnare a chi lavorava. MORALE; LA SOLUZIONE NON C'E'

oracolodidelfo

Lun, 25/03/2019 - 16:42

maurizio-macold 15,39 - illustre, le malattie e le mancanze che villanamente e falsamente ha attribuito al nostro Paese, in realtà sono malattie e mancanze che serpeggiano esclusivamente nel sinistrume vario. Sinistrume che cerca di diffonderle nel popolo italiano, il quale, dal 4 marzo 2018 in poi, ha dimostrato di essersi attrezzato per contrastarle e debellarne la diffusione ed i nefasti effetti, adoperando antibiotici e vaccini che si chiamano Lega-FI-FDI..........Illustre, le piace la salute che ci portano i clandestini tipo spaccio, stupri, pestaggi, le infibulazioni, le circoncisioni casalinghe, i matrimoni combinati?

Ritratto di nordest

nordest

Lun, 25/03/2019 - 16:48

Come si poteva votarvi? Siete il partito del no ; no in tutto per voi andave bene solo il reddito di cittadinanza.per mantenere chi non vuole lavorare.

maurizio-macold

Lun, 25/03/2019 - 17:18

Signor ORACOLODIDELFO (16:42), lei scrive che io ho VILLANAMENTE attribuito al nostro paese "malattie" che invece "serpeggiano nel sinistrume", e cosi' via. La invito cortesemente a rileggere il mio post liberandosi per un attimo dalla corteccia nera che avvolge il suo cervello.

Carlino1956

Lun, 25/03/2019 - 17:37

Il tracollo dei 5 stelle era matematicamente certo, il reddito di cittadinanza, fa incazzare chi non lo prende, cioè la maggior parte degli elettori, loro hanno speso una fortuna per comprare una manciata di voti, ma non hanno tenuto conto che la maggior parte delle persone preferisce il reddito da lavoro, magari anche nella TAV... in fondo se la sono andati a cercare!

oracolodidelfo

Lun, 25/03/2019 - 18:05

maurizio-macold 17,18 - illustre, nessuna corteccia. La rimando a quanto affermò Parmenide da Elea: non costringerai ad esistere ciò che non esiste....Saluti.

oracolodidelfo

Lun, 25/03/2019 - 20:18

Illustre moderatore o chi di competenza, se non pubblicate le controdeduzioni educate e non offensive ai commenti dei partecipanti al forum, cosa commentiamo a fare?

Ritratto di pumpernickel

pumpernickel

Mar, 26/03/2019 - 08:52

Infatti i M5S devono evolversi se vogliono sopravvivere. Basta con la politica dei no. No TAV, no gronda, ni legittima difesa, ni respingimenti, ecc. I cittadini Italiani hanno capito che sono loro la palla al piede dell'esecutivo e non sono propensi a rivotarli.