Toscana, ecco come e perché ha vinto il centrodestra

La Toscana non è più 'rossa'. Con le vittorie del centrodestra a Siena, Pisa e Massa è finita l'egemonia del Pd che, ora, su 11 capoluoghi, ne governa solo tre: Firenze, Prato e Lucca

Da oggi la Toscana non è più 'rossa'. Con le vittorie del centrodestra a Siena, Pisa e Massa è finita l'egemonia del Pd e della sinistra che, ora, su 11 capoluoghi, ne governa solo tre: Firenze, Prato e Lucca.

Una trasformazione impressionante se si pensa che, nel 2013, governava dovunque, ad eccezione di Prato. Nel corso degli ultimi cinque anni, che coincidono con l'ascesa e il declino di Matteo Renzi, Livorno e Carrara sono andati al Movimento Cinque Stelle, mentre tutti gli altri capoluoghi ora sono in mano al centrodestra che, tra un anno, avrà la possibilità di espugnare anche Firenze e Prato. A Siena, Pisa e Massa, dal dopoguerra ad oggi, aveva amministrato solo la sinistra o il centrosinistra. Tre sconfitte che bruciano e che sono state dettate dalle divisioni interne e non sono stati sufficienti i tentativi di ricomposizione compiuti tra il primo e il secondo turno.

Anzi a Siena, città sconvolta dalla crisi del Monte dei Paschi, "credo che sia stato proprio l’accordo tra i due ex sindaci, Piccini e Valentini, ad averci fatto vincere", spiega a ilGiornale.it il deputato di FdI, Giovanni Donzelli. "Entrambi, per tutta la campagna elettorale, avevano raccontato di essere in antitesi ma poi si sono messi d’accordo. I senesi hanno rivisto il film dei tempi in cui, per spartirsi il malloppo del Monte dei Paschi, la politica di giorno litigava e di notte faceva pace per non perdere il potere", aggiunge Donzelli. Non solo. "Pochi giorni dopo l’apparentamento abbiamo trovato una gara d’appalto da 4,5 milioni di euro, indetta dal Comune, e vinta da una società di cui Piccini era stato procuratore speciale. Hanno dato l'impressione è che ci fosse un sistema di potere che voleva auto-mantenersi e così, gli elettori di sinistra o non sono andati a votare o hanno votato per noi". Con queste vittorie "è stato spazzato via non solo il potere renziano ma quello della sinistra che ha gestito il potere con grande arroganza. Anzi i renziani non si sono proprio fatti vedere in campagna elettorale perché sapevano che sarebbe stato peggio per loro". "Noi, invece, abbiamo vinto mescolando il civismo con i partiti tradizionali del centrodestra, anche se non è stato facile. A un certo punto - racconta Donzelli - Lega e Forza Italia avevano litigato e volevano andare divisi in tutte e tre le città. Ho offerto io un pranzo, lo hanno chiamato “il patto della gricia” e in quella occasione abbiamo scelto questi tre candidati civici che sono frutto di una mediazione".

Commenti

Martinico

Lun, 25/06/2018 - 15:14

Tutti i paesi del mondo che hanno avuto il comunismo ne stanno distanti come fosse la peste e noi, e pochi altri paesi, ancora ne andiamo alla ricerca.

il sorpasso

Lun, 25/06/2018 - 15:15

Gli italiani hanno capito con un po' di ritardo che i kompagni non hanno mai fatto nulla per loro ma solo per gli stranieri ed ecco il risultato. La stessa fine farà presto il M5S perchè è gestito da incompetenti.

bundos

Lun, 25/06/2018 - 15:33

si sono ravveduti ,sempre pensando al portafogli. Il PD gli ha riempiti, ora non vogliono che si svuotino causa questa massa di migranti che non lavorano,perchè il lavoro non c'è, e dunque rubano,rapinano,ammazzano anche chi è di sx, l'importante sono i soldi,meno migranti più sicurezza più soldi nel potafogli. bravi compagni in fondo la pensiamo come voi ma ci siamo arrivati prima,benvenuti nel mondo reale....

gedeone@libero.it

Lun, 25/06/2018 - 15:35

Godo! spero la prossima tornata tocchi a Firenze, prato e lucca anche se non sarà facile, specie a Firenze patria del pensiero unico.

ex d.c.

Lun, 25/06/2018 - 15:44

Gli eletti devono stare molto attenti e soprattutto tenere unito tutto il CD. Devono combattere con un Governatore della SN fondamentalista.

Ritratto di aresfin

aresfin

Lun, 25/06/2018 - 15:49

Sono come i panda rossi, in via di estinzione.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Lun, 25/06/2018 - 15:59

Non sono così entusiasta. «La Toscana non è più rossa»; è rosso estremo. Quello che vuole più tasse, la patrimoniale, lo statalismo industriale, il foraggiamento delle coop rosse e... Berlusconi con tutti i moderati in Siberia. Il capolavoro del kompagno SalFini!!!

dagoleo

Lun, 25/06/2018 - 16:05

Ora che la situazione del governo delle sinistre stà diventando sempre più ingestibile cambiano colore. Se avessimo ascoltato loro e gli emiliani saremmo stati sotto la falce e martello ed oggi avremmo una nazione 100 volte più distrutta. Ora fanno i fighi. Si sono svegliati dal sogno del torpore che li ha pervasi per 70 anni.

baio57

Lun, 25/06/2018 - 16:08

Che faSSisti SSenofobi questi toscani .

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 25/06/2018 - 16:30

Chissa come sta ROSICANDO il Senesi ROSSO per eccellenza!!!!lol lol Ciao baio.

Ritratto di viktor-SS

viktor-SS

Lun, 25/06/2018 - 16:55

Il pd rappresenta un'ideologia peggiore del comunismo: trattasi di liberal progressismo, il peggio della feccia ideologica anglo-statunitense (pro lgbt, africani, uteri in affitto, eutanasia, ecc.)!

vinvince

Lun, 25/06/2018 - 17:00

“ elkid “ hai qualcosa da aggiungere ?

Ritratto di giangol

giangol

Lun, 25/06/2018 - 17:30

per forza odiano gli italiani e il loro unico pensiero sono gli africani, zingari e delinquenti da risarcire

cangurino

Lun, 25/06/2018 - 18:07

nel ventennio i toscani erano squadristi 100%, poi trasformatisi immediatamente in comunisti 100% per 70 anni, il fatto che stiano virando al verde non mi fa molto piacere. E' come se Saviano dicesse che Salvini ha ragione, è necessario dubitare.

Ritratto di cape code

cape code

Lun, 25/06/2018 - 18:50

cangurino ma non dire bischerate, tutti gli italiani hanno fatto i voltagabbana e son diventati tutti democristiani o comunisti dopo il ventennio. Oppure mi vuoi dire che quando non c'era la lega al nord votavano tutti MSI?? Io mi ricordo gran voti ai socialisti e alla democrazia cristiana che era anche peggio che votare PCI ai tempi.

Ritratto di cape code

cape code

Lun, 25/06/2018 - 18:59

Cangurino invece di essere contento che c'e' ancora gente intelligente che sa rinnovarsi e cambiare, dubiti. Pensa ai babbei dei bresciani che con la citta' che e' diventata un cesso afro-islamico hanno dato il voto al PD ugualmente o ai milanesi che hanno votato un babbeo come Sala piuttosto. Quello si' che e' preoccupante.

baronemanfredri...

Lun, 25/06/2018 - 19:33

LA CROCIATA E' INIZIATA ORA BISOGNA ANDARE ANCORA AVANTI PER VINCERE DEFINITIVAMENTE.

voiturderi

Lun, 25/06/2018 - 19:43

@Cape code infatti voi nuovi balilla avete votato un certo Cateno De Luca e anche inquisiti se questo è il il cambiamento rivoglio la vecchia D.C., PCi, PSi, PRI

wania

Mar, 26/06/2018 - 05:55

I fascisti rossi stanno sparendo ! ! ! Grazie Renzi - Boschi - Napolitano - Mattarella -..............................

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 26/06/2018 - 08:17

Ancora tre capoluoghi? Troppi. Non la vogliono capire sti sinistri. ma capiranno, quando saranno invasi da milioni di disperati. Niente reclami dopo. yroppo tardi. Teneteveli. Game over.