Tre musulmani assaltarono la sinagoga ma per il giudice non sono da condannare

Per il tribunale è stata solo una critica per attirare l'attenzione su Gaza

L'islam in Europa non è solo un problema di numeri, di squilibri demografici e potenziali conflitti sociali; è sopratutto un problema di mutamento dei nostri comportamenti, di accettazione di una sottomissione alla loro visione del mondo.

Per capirlo non bastano i tribunali della Sharia in Gran Bretagna, le scuole coraniche a Parigi o i quartieri integralisti ad Amsterdam; non servono neanche gli imam che predicano odio contro di noi nelle moschee che facciamo loro costruire con i soldi di quei regimi del Golfo intolleranti e oscurantisti che con un mano fanno affari con noi e con l'altra finanziano il terrorismo che ci uccide. A farci ricordare dove stiamo arrivando basta un giudice federale tedesco.

A Wuppertal, cittadina della Renania di 400.000 abitanti, il tribunale regionale ha deciso che tre musulmani tedeschi che nel 2014 assaltarono a colpi di molotov la sinagoga della città, non possono essere condannati per antisemitismo perché il loro attacco è stato solo una critica verso la politica di Israele.

Confermando quanto già deciso in primo grado, il giudice ha detto che i tre volevano soltanto attirare l'attenzione sul conflitto di Gaza che in quei mesi accendeva il Medio Oriente. D'altro canto il tribunale ha aggiunto come attenuante che i tre erano ubriachi e non ci sono stati feriti nell'attentato. L'idea che assaltare un luogo di culto possa avere una giustificazione politica e non sia una manifestazione di odio ideologico verso quella religione e i loro fedeli, è un'aberrazione che accomuna la giustizia tedesca a quella dei paesi musulmani dove le violenze contro i cristiani e le altre minoranze religiose sono all'ordine del giorno.

Ovviamente se al contrario, fosse stata assaltata una moschea, siamo convinti che l'aggravante del reato di islamofobia sarebbe stata applicata. Cosa c'entrino poi gli ebrei di Wuppertal con la guerra in Medio Oriente, questo i giudici tedeschi non lo dicono.

I magistrati di Wuppertal non sono nuovi a prese di posizione in difesa dell'intolleranza islamista in Germania. Sempre lo stesso tribunale, qualche mese fa, ha decretato che le ronde di «Polizia della Sharia» che pattugliavano la città per imporre il rispetto della Legge islamica ai cittadini tedeschi mussulmani, fossero lecite. E il fatto che il gruppo fosse stato creato da un noto predicatore salafita, Abu Adam, in realtà un tedesco convertito di nome Sven Lau conosciuto in Germania per il suoi legami con gruppi islamisti, non ha minimamente intaccato le certezze dei giudici.

Ecco tutto questo nella Germania della Merkel e del milione e mezzo di profughi dove più della metà degli islamici vuole adottare la legge coranica al posto dello Stato di Diritto; dove aumentano i casi di poligamia e matrimoni tra bambini; dove i reati commessi dagli immigrati mussulmani nei primi sei mesi del 2016 sono aumentati del 40%.

Commenti

angelovf

Mer, 18/01/2017 - 09:03

Ma dove viviam? Nascondetevi siete la vergogna degli italiani.

Franco Ruggieri

Mer, 18/01/2017 - 09:04

E ci si meraviglia che i TEDESCHI non difendano una SINAGOGA?!?!?! Non ci ricordiamo l'alleanza antisemita di nazi-fascisti e l'islam? L'unica speranza è che Trump e Putin si mettano d'accordo: "Io comincio da Marrakesh e tu dall'Indonesia" e poi facciano un bombardamento a tappeto di bombe al neutrone (sicuramente le hanno, alla faccia dell'accordo stipulato anni fa), saltando i paesi non maomettani e allargandosi ove necessario.

maisy2000

Mer, 18/01/2017 - 09:12

Ma in base a che legge un attacco con le molotov è semplicemente una critica politica? E si applicherebbe anche a qualcuno che scontento di questa sentenza lanciasse 2 o 3 bottiglie incendiarie contro il tribunale di Wuppertal?

orso bruno

Mer, 18/01/2017 - 09:22

Anche in Germania esistono giudici imbecilli.

steacanessa

Mer, 18/01/2017 - 09:23

La malattia della magistratura italiana è evidentemente contagiosa.

routier

Mer, 18/01/2017 - 09:24

L'antisemitismo di netto stampo razziale è sopito ma non morto. La follia hitleriana non ha insegnato nulla. Ma credo che questa volta gli ebrei venderanno cara la pelle!

francab

Mer, 18/01/2017 - 09:29

quindi se assalgo un consolato, ambasciata o che so io, tedeschi, perché sono contraria alla politica germanica vengo considerata solo una che protesta?

MaxSelva

Mer, 18/01/2017 - 09:31

pro-islamisti

macommmestiamo

Mer, 18/01/2017 - 09:53

mi convinco sempre di piu' che aveva ragione baffetten.. non si puo' clonare e farlo tornare per qualche mesetto? risolviamo il problema dell'energia alternativa

buri

Mer, 18/01/2017 - 10:02

i magistrati sono tutti della stessa razza, non importa il paese, emettono delle senrenze assurde basate su opinioni personali o credo politico senza rispetto delle leggi vigenti

alkhuwarizmi

Mer, 18/01/2017 - 11:01

Un'ulteriore dimostrazione della progressiva islamizzazione dell'Occidente, un suicidio, una perversione, ma anche una manifestazione dell'antisemitismo che in Germania, e non solo, ha radici antiche: talora opportunisticamente mascherato dopo la tragedia del genocidio compiuto dal nazismo, ma in realtà mai debellato, per la sua natura di componente tra le più diffuse della "cultura" europea. Dire vergogna è poco.

Infondoasinistra

Mer, 18/01/2017 - 11:19

Sarebbe utile che trovaste dei buoni traduttori dal tedesco, per evitare figure barbine. I tre autori del tentato incendio della sinagoga, sono stati infatti condannati a pene variabili tra un anno e mezzo e due anni. E' stata solamente tolta (e su questo si può discutere) l'agravante dell'antisemitismo. Considerando che l'incendio nnha provocato danni alla struttura e che non ci sono stati feriti, la pena mi sembra proporzionata.

Libertà75

Mer, 18/01/2017 - 11:30

Quindi posso dare a fuoco la sede del PD e dire che è solo per far capire che l'alto tasso di disoccupazione distrugge questo Paese?

GiovannixGiornale

Mer, 18/01/2017 - 11:46

EURABIA

cecco61

Mer, 18/01/2017 - 11:49

@ infondoasinistra: Eh sì, eppure in Gran Bretagna hanno condannato a tre anni uno che ha tirato contro una moschea niente meno che fette di salame e mortadella. Forse tu trovi tutto proporzionato, io no.

Ritratto di Loudness

Loudness

Mer, 18/01/2017 - 12:05

Basterebbe, in nome del cristianesimo, prendersela con questi giudici e relative famiglie esattamente come hanno fatto i musulmanacci... e pretendere poi la stessa identica sentenza.

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 18/01/2017 - 13:02

Sono conciati peggio di noi. È un vero e proprio virus che rende la gente idiota.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Mer, 18/01/2017 - 13:24

Infondoasinistra: se l'incendio non ha provocato danni alla struttura e non ci sono stati feriti, è solo perché è "andata bene", (o male, secondo gli autori del gesto). Questi avrebbero sicuramente gradito che la sinagoga fosse andata distrutta, magari con un mucchietto di ebrei all'interno. Mi pare quindi che l'atto, in quanto intenzionale, sia più configurabile come tentato omicidio o tentata strage che come ragazzata o gesto di critica politica.

Ritratto di makko55

makko55

Mer, 18/01/2017 - 13:30

Libertà 75,sto arrivando fiammiferi o accendino ???

Keplero17

Mer, 18/01/2017 - 14:05

Gli ebrei sono contemporaneamente anche israeliani, e non lo dico io, ma Fiamma Nirenstein nei suoi articoli.

rudyger

Mer, 18/01/2017 - 14:12

non ho capito perchè gli ebrei europei ancora non si sono ribellati. ne avrebbero di ragione. Non possono rifilarci sempre l'olocausto.

Keplero17

Mer, 18/01/2017 - 14:13

Questa distinzione fra ebrei e israeliani è una linea molto sottile.

angelo1951

Mer, 18/01/2017 - 14:16

La germania si sta dimostrando la cloaca della dignità dell'europa. Meno male che Usa e GB le stanno per raddrizzare (D e Eu)

rudyger

Mer, 18/01/2017 - 14:16

credo che la teoria di Montesquie' della separazione dei poteri sia da rivedere.

MilanoMerano

Mer, 18/01/2017 - 14:26

Ma chi decide quali commenti vengono pubblicati??!!!! Keplero - e allora, che problema c'e'? Magari gli Israeliani controllassero più che il 0.2% del medio oriente....sarebbe più' pulito, meno sanguinoso e più civile!! Invece i musulmani che hanno il 99.8% della regione, paesi enormi, pieni di petrolio, non riescono a vivere in pace con nessuno, nei loro paesi, tra di loro, senza neanche uno straniero in giro. Poi non cominciamo con i palestinesi, inutili parassiti fortunatissimi che Israele ancora li fa vivere, e non li ha schiacciati. Europa, la squallida prostituta dell'Islam, e l'Islam stesso, dimostrano perfettamente perche' l'esistenza dell'Israele e' necessario, con il loro antisemitismo. Se Israele ci fosse stato negli anni 30, 6 milioni di ebrei non avrebbero finito nel gas - ma a lei questo farebbe dispiacere...come agli innati musulmani. E' strano che lei li odia, ma quando scrive, sembra di leggere commenti fatti da uno stereotipico Abdul.

MilanoMerano

Mer, 18/01/2017 - 14:32

Keplero - la distinzione tra musulmani antisemiti, e nazisti antisemiti, pure. Nel loro odio con la bava alla bocca, contro gli ebrei, siete esattamente uguali.

agosvac

Mer, 18/01/2017 - 14:34

Siamo sicuri che tra i magistrati di Wuppertal non ci siano novelli convertiti all'Islam???

billyserrano

Mer, 18/01/2017 - 14:45

Vedo che in Germania, il nazismo e l'antisemitismo, sono ancora vivi e vegeti.