Al via «In Primis»: il premio per romanzi giovani e rigorosamente inediti

A proporlo è la Banca di Credito Cooperativo di Cherasco, in collaborazione con l'Agenzia di comunicazione Proposte e Newton Compton. Tre opere, tra quelle che verranno raccolte tra il 13 e il 31 maggio, raggiungeranno la finale. La vincitrice sarà pubblicata

Un premio riservato solo ad autori inediti con opere letterarie di narrativa inedita, e in lingua italiana, rivolto a giovani scrittori tra i 20 e i 40 anni. A proporlo è la Banca di Credito Cooperativo di Cherasco, che organizza, da un'idea nata in collaborazione con l'Agenzia di comunicazione Proposte e con Newton Compton Editori, la prima edizione di «In Primis - Premio giovani scrittori Banca di Cherasco». Tre opere, selezionate da parte dell'editore, tra quelle che verranno raccolte tra il 13 e il 31 maggio, raggiungeranno la finale e verranno valutate da parte di una doppia giuria. Una tecnica di addetti ai lavori provenienti dal mondo artistico-letterario e una popolare.
I tre giurati tecnici di questa prima edizione sono gli scrittori Stefania Bertola e Luca Bianchini ed il regista Marco Ponti. Il vincitore avrà il premio più ambito, il sogno di tutti gli scrittori emergenti, la pubblicazione e la distribuzione del proprio romanzo su tutto il territorio nazionale. «Abbiamo deciso di dare vita a questo progetto - racconta il direttore Generale della Bcc Cherasco Giovanni Bottero - perché vogliamo offrire un'opportunità ai giovani talenti letterari presenti in Italia senza nessun tipo di condizionamento, in linea con la filosofia della Banca. Sappiamo le difficoltà nell'emergere in un campo difficile come la letteratura, per questo cerchiamo proprio quegli autori con un romanzo nel cassetto che ancora non sia stato valorizzato». Chi avrà un romanzo nel cassetto, naturalmente inedito, potrà presentarsi ad una delle filiali della Banca e consegnarlo, oppure inviarlo direttamente a Roma presso l'editore.