Primo successo americano per «Baarìa»: Tornatore candidato ai «Golden Globe»

C'è anche il film italiano fra i cinque migliori film «stranieri» dell'anno secondo l'Hollywood Foreign Film association, l'associazione che riunisce i giornalisti stranieri a Los Angeles. Un riconoscimento importante, che potrebbe aiutare il regista siciliano nella corsa all'Oscar

C'è anche l'italiano «Baaria» fra i cinque migliori film «stranieri» dell'anno secondo l'Hollywood Foreign Film association, l'associazione che riunisce i giornalisti stranieri a Los Angeles. Da questa mattina all'alba, il film di Giuseppe Tornatore ha così una possibilità in più nella sua strada verso l'Oscar. «Baaria» dovrà vedersela con «Gli abbracci spezzati» di Almodovar, con il cileno «The Maid», il francese «Un profeta» e con «Il nastro bianco».
Le star internazionali Justin Timberlake, John Krasinski di «The Office» e la star di «Inglourious Bastards» Diane Kruger si sono alzati all'alba questa mattina per annunciare, alle cinque ora locale, le candidature dei Golden Globe, i premi assegnati ogni anno, un mese prima degli Oscar, dall'Associazione dei giornalisti stranieri a Hollywood. «Avatar» di James Cameron, il dramma sull'Iraq «The Hurt Locker» della Bigelow (già passato in concorso al Festival di Venezia nel 2008), il film di Tarantino «Inglourious Bastards», «Precious», e «Up in the Air» che vede protagonista George Clooney sono i cinque film candidati per la categoria miglior film drammatico. Niente da fare invece per il nuovo, attesissimo film del maestro Clint Eastwood.
Fra gli attori drammatici hanno ricevuto una nomination Jeff Bridges per «Crazy Heart», George Clooney per «Up in the Air», Colin Firth per «A Simple Man», Morgan Freeman per «Invictus» e Tobey Maguire per «Brothers», in uscita a Natale nelle sale italiane. Fra le attrici il premio potrebbe andare a Emily Blunt per «The Young Victoria», oppure a Helen Mirren per «The Last Station», a Carey Mulligan per «An Education», a Gabourey Sidibe per «Precious» o a Sandra Bullock per «The Blind Side», che è candidata anche nella categoria migliore attrice brillante con «The Proposal». Doppia candidatura anche per Meryl Streep, che ha due possibilità di vittoria, per la sua interpretazione in «It's Complicated» e in «Julie & Julia». In corsa anche la francese Marion Cotillard per «Nine» e Julia Roberts per «Duplicity».
Ma i tifosi del cinema italiano tiferanno soprattutto per il grande film di «Peppuccio» Tornatore. Perché, come a Hollywood sanno tutti, vincere un Golden Globe è il miglior modo per arrivare alla statuetta più prestigiosa, quella che assomiglia tanto a «Zio Oscar».