Principato di Monaco Giallo prima delle nozze: Charlene voleva scappare

La scoperta di un segreto del principe avrebbespinto l'ex nuotatrice Charlene Wittstock a tornare nel suo Paese, il Sud Africa. Ma i Grimaldi smentiscono: "Tutto falso"

Crisi prematrimoniale? Paura dell’altare? Scoperta di qualche verità scomoda? Alla vigilia del matrimonio di Monaco, candidato a oscurare le nozze supermediatiche di William e Kate a Londra, gli occhi - e le malelingue - sono tutti puntati sul principato, dove sabato dovrebbero convolare a nozze il Principe di Monaco Alberto e l’ex nuotatrice sudafricana Charlene Wittstock. Dovrebbero perché a giudicare dalle cronache delle ultime ore, rilanciate dal settimanale francese l’Express, la sposa è scappata via qualche giorno fa e ha rischiato di non tornare più. Palazzo Grimaldi ha smentito categoricamente le voci di una fuga, ma il sospetto resta.

Tutto è nato la settimana scorsa quando la campionessa sudafricana di nuoto ha lasciato precipitosamente Monaco diretta all’aeroporto di Nizza, per prendere un volo per la sua terra natia, apparentemente senza ritorno. Il sospetto è che la giovane donna abbia scoperto qualcosa di sgradito che l’ha indotta ad abbandonare i preparativi del sontuoso matrimonio. Sui possibili segreti venuti alla luce, le illazioni si sprecano, ma deve essere qualcosa di serio se, come sembra, un membro del clan Pastor, una delle principali famiglie monegasche, è intervenuto a mediare per far tornare alla ragione la futura principessa. Di mezzo potrebbe esserci la scoperta da parte della nuotatrice del figlio naturale di Alberto di Monaco con Nicole Coste, hostess di Air France, originaria del Togo, nell’Africa occidentale: si tratta di Alexandre, nato nel 2003. Ma è difficile credere che Charlene non ne fosse a conoscenza visto che Alberto lo aveva riconosciuto e reso noto nel 2005 e i giornali ne hanno parlato per anni e anche nei giorni scorsi. Tuttavia, continua il giornale, «da allora Charlene - che si è recata a Parigi proprio lunedì per provare l’abito da sposa - evita tutte le riunioni e le festività in famiglia».

Intanto ieri il quotidiano francese Le Figaro faceva sapere che nessuno dei figli naturali di Alberto di Monaco - Jazmin-Grace (nata nel 1992 dalla relazione con la californiana Tamara Rotolo), e Alexandre - sarà tra gli ospiti. Al contrario quello di Monaco sarà un matrimonio reale con molti più vip di quello che si è appena concluso a Londra tra Will e Kate. Tra gli ospiti anche il simbolo del meglio del Made in Italy: lo stilista Giorgio Armani, scelto dalla sposa perché disegnasse l’abito più importante della sua vita. E mentre il toto-abito incuriosisce le donne di mezzo mondo - sarà romantico, tradizionale o spinto? - si sprecano i paragoni tra la promessa sposa e Grace Kelly, madre dello sposo e icona di stile nel mondo.