Profughi e islam Sala sconfessa Renzi e Pisapia

Il sindaco: soldi? Serve un piano migranti E meglio le mini moschee del Palasharp

Matteo Renzi ha lanciato il «bonus» per i Comuni che accolgono più migranti e ha portato ad esempio Milano che, per quanto sta facendo ad oggi (3.800 profughi stipati nei centri ben oltre i limiti) potrebbe incassare «1,9 milioni di euro». Uno spot che non ha gradito a quanto pare nemmeno Beppe Sala. «Ben venga l'una tantum - ha chiarito il sindaco il giorno dopo l'annuncio del premier-, ma è più importante che arrivi un piano nazionale sulla gestione del fenomeno, lo ribadiamo con ancora più forza in questi giorni». Non è, ribadisce chiaramente, «un problema di soldi, io mi aspetto che ci sia un piano che dica con precisione cosa si fa per garantire un minimo di integrazione ai migranti. «Sistemato» Renzi, Sala boccia il bando sui luoghi di culto dell'ex sindaco Pisapia. Lo ha già stoppato a luglio ma alla vigilia del consiglio comunale straordinario sul tema moschea ha ammesso che «l'area dell'ex Palasharp non era adatta, avrebbe creato certamente problemi al quartiere. Io sono per pochi luoghi di culto, diciamo tre o 4, di media grandezza, non serve una grande moschea. Ricominciamo in maniera virtuosa e cerchiamo di fare le cose per bene».