Ragazze escluse da Miss Italia per le foto osè La Mirigliani: "E' coerente". Ma è polemica

Sulle esclusioni Patrizia Mirigliani non fa marcia indietro affermando che sono pienamente in linea con la tradizione del concorso. Ieri sera ha incontrato le altre finaliste per ascoltare pareri e discutere sul regolamento

Montecatini - Le esclusioni delle tre candidate alle selezioni per Miss italia 2011 continuano a far discutere. Raffaella Modugno (23), Tiziana Piergianni (26) e Alice Bellotto (19) hanno rinunciato al sogno di diventare Miss Italia per aver posato senza veli in foto o video sul web. Ci si attendeva una presa di posizione in merito alle esclusione da parte della famiglia Mirigliani che guida in concorso di bellezza da anni. E oggi la risposta è arrivata. "Il concorso difende la coerenza dimostrata in 72 anni di storia, e le ragazze si affidano a noi soprattutto per questo motivo", ha commentato la patron della manifestazione Patrizia Merigliani. Nei giorni scorsi c'era stato lo sfogo di una delle escluse Alice Bellotto che aveva invitato la Mirigliani a rinnovare il regolamento cercando di renderlo più attuale.

E a quanto pare a Montecatini, sede delle finalissime del concorso, l'invito della Bellotto è stato parzialmente raccolto. Infatti Patrizia Mirigliani ne ha discusso con le ragazze in un incontro informale nelle serata di ieri. "Sono colte, raffinate, istruite ed intelligenti, e hanno avuto l’occasione di confrontarsi e conoscersi meglio. Senza dimenticare che è proprio grazie alle loro opinioni che potremmo riuscire a capire ed individuare il limite tra decenza e sconvenienza, decoro e volgarità" ha aggiunto la Mirigliani sull'incontro con le aspiranti Miss. Dire che sia stato avviato un processo di aggiornamento del regolamento è per il momento prematuro, ma qualcosa le esclusioni di quest'anno riusciranno a smuovere. Infondo se ci sono lacune nelle regole del concorso, visti i tempi moderni, è meglio metterle "a nudo".