Re Armstrong: «Un altro Tour per farli tacere»

Pier Augusto Stagi

Fidanzamento, matrimonio e ancora un Tour da protagonista: «Per urinare in testa ai francesi», così testualmente scrive il quotidiano di Austin, che riporta uno sfogo di Armstrong, il sette volte vincitore della Grande Boucle. A poco più di un mese dall’addio alle corse, fasciato di maglia gialla e sul podio dei Campi Elisi, Lance Armstrong sta seriamente considerando la possibilità di tornare a correre il Tour del 2006. «Ci sto pensando davvero – ha confermato il texano in un’intervista concessa a Suzanne Halliburton, giornalista del quotidiano The American Statesman di Austin –: credo che tornare al Tour possa essere il modo migliore per rispondere adeguatamente alle accuse di doping che mi sono state mosse da L’Equipe. Per questo mi sto allenando tutti i giorni».
Una conferma arriva anche dal direttore sportivo della Discovery Channel, Johan Bruyneel: «Io e Lance ci siamo visti a Nizza subito dopo la fine del Tour, poi lui è tornato negli Stati Uniti. Tre settimane dopo mi ha telefonato per dirmi che era tornato in bicicletta. “Sto cominciando ad annoiarmi e mi mancano gli allenamenti e la corsa...”. Io non escludo che Lance possa tornare a correre il Tour del 2006, ma non posso confermare nulla prima di avergli parlato. Ma non è certo impossibile».
Armstrong intanto si prepara per il Tour of Hope, serie di circuiti in programma dal 29 settembre all’8 ottobre per raccogliere fondi destinati alla lotta contro il cancro. E nel prossimo mese di dicembre ha già in programma di partecipare al primo raduno della Discovery Channel per la stagione 2006, in programma ad Austin, in Texas: in quale veste vi prenderà parte? Lo scopriremo presto.
Scopertissimo, per non dire annunciato, il prossimo passo del corridore texano: fidanzamento e matrimonio. Armstrong e la star della musica country-rock, Sheryl Crow, sono pronti a convolare a giuste nozze. Il campione texano e l’artista sono da tempo legati e hanno voluto annunciare il fidanzamento ufficiale con promessa di imminente matrimonio, anche se – come ha precisato Mark Higgins, portavoce del texano – non è stata fissata alcuna data per le nozze.