Robotica e nuove terapie al Bambino Gesù di Santa Marinella

L'ospedale sta sperimentando una serie di innovazioni importanti per la riabilitazione delle disabilità motorie dell'arto superiore che andranno a contribuire al recupero funzionale nei piccoli pazienti

Un buon recupero funzionale e motorio è importante a ogni età, ma soprattutto in quella pediatrica per garantire una migliore qualità della vita per il bambino e per la sua famiglia.
Il Dipartimento di Riabilitazione pediatrica dell'IRCCS Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, che nelle due sedi di Palidoro e Santa Marinella accoglie neonati, bambini e adolescenti affetti da malattie invalidanti o esiti delle stesse, è uno dei primi prototipi nazionali di Centro per le disabilità gravi in età evolutiva.
Con 4.500 prestazioni in day hospital di riabilitazione l'anno, circa 400 ricoverati in degenza ordinaria, quasi 13 mila giornate di degenza, l'ospedale rappresenta un punto di riferimento per le regioni del centro-sud Italia, caratterizzate da maggiore prevalenza rispetto alla media nazionale di popolazione più giovane e da cronica carenza di strutture riabilitative pediatriche. Oltre il 60 per cento dei pazienti seguiti in riabilitazione dal Bambino Gesù proviene infatti da altre regioni.
Quella della struttura di Santa Marinella è una realtà dinamica e in continuo sviluppo. Con questo obiettivo, è stata attivata una struttura finalizzata alla riabilitazione multidisciplinare di pazienti con patologia del sistema nervoso centrale congenita o acquisita successivamente, nonché lo sviluppo di un progetto ad ampio respiro che concerne la riabilitazione robotica di bambini con disturbi dell'equilibrio causato da danni di tipo neurologico (ad esempio post-traumatico o da paralisi cerebrale infantile).
Particolarmente rilevanti in tal senso, per le implicazioni riabilitative, sono le innovazioni tecnologiche connesse allo sviluppo originale e all'impiego di sistemi robotizzati per la valutazione e la rieducazione delle disabilità. Tale attività, risultato della collaborazione con il Dipartimento di Meccanica e Aeronautica dell'Università La Sapienza e il Massachusetts Institute of Technology di Boston (MIT), ha portato alla progettazione e alla realizzazione di un sistema robotico per la riabilitazione delle disabilità motorie dell'arto superiore che è stato introdotto nella pratica clinica con esiti significativi.
La sede dell'ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Santa Marinella è pertanto interessata a una modifica dell'attuale assetto organizzativo, tesa a specializzare il Centro, fermo restando la disponibilità a garantire l'effettuazione delle prestazioni finora erogate sul territorio.