Fra rossi e mille bollicine la volata del lombardo doc

Settima giornata dedicata alle 200 etichette nostrane e nel week-end la rassegna enogastronomica Golosaria

Giorgio Scaglia

Viva i vini lombardi, che da diverso tempo hanno raggiunto l’eccellenza assoluta passando con classe dai grandi rossi alle delicate bollicine. Proprio ai nostri vini è stata dedicata la settima giornata dei vini di Lombardia che si è svolta ieri al al Circolo della Stampa con l'intervento di Viviana Beccalossi, assessore all'Agricoltura e vicepresidente della Regione, che ha presentato il sistema delle cantine lombarde esaltando la qualità dei produttori, che ogni giorno lavorano 24.000 ettari di terreni vitati. Dopo una breve conferenza stampa, è iniziata la degustazione di prodotti tipici e l'allestimento del grande banco d’assaggio a cui hanno partecipato 80 cantine con 200 etichette, selezionate dal Club Papillon tra cui, fra i tanti, nomi come Bellavista, Guido Berlucchi, Cà del Bosco in Franciacorta, Martilde, Andrea Picchioni, Travaglino in Oltrepò, Tallarini in Valcalepio, Pietrasanta a San Colombano, Negri e Sertoli Salis in Valtellina.
Il pomeriggio è proseguito con degustazioni aperte anche al pubblico e premi per le bottiglie migliori. Un’occasione per apprezzare l’altissima qualità di bottiglie inarrivabili. Protagonista della giornata organizzata da Ascovilo, è stato Papillon, che esce proprio oggi con «L'Ascolto del Vino», il libro guida firmato da Paolo Massobrio e Marco Gatti, col commento delle 500 migliori cantine d'Italia.
I due infaticabili «gastronauti» presenteranno domani anche la loro Guida Critica Golosa di Lombardia, Liguria e Valle d’Aosta dove sono descritti con dovizia di particolari 463 ristoranti, 276 tra trattorie, vinerie, e osterie, 739 produttori e negozi di cose buone.
Chi vorrà avere un’anteprima di queste squisitezze potrà fare un salto a Palazzo Mezzanotte, domenica e lunedì prossimi, in occasione di «Golosaria», rassegna enogastronomica da non perdere, due giorni di incontri con l’assaggio di mille prodotti artigianali, che Paolo e Marco hanno selezionato personalmente per la gioia dei buongustai.