Rotary e Adidas regalano una palestra ai detenuti

Una palestra tutta nuova per i detenuti. È il dono fatto al carcere di Monza dal Rotary in collaborazione con Adidas. Si tratta della prima di una serie di donazioni destinate a luoghi «dove è impossibile fare sport» come hanno spiegato i responsabili della casa tedesca che proprio a Monza ha la sua sede italiana. La palestra è stata attrezzata con un nuovissimo fondo in materiale speciale che la rende agibile anche per praticare pallavolo, calcetto e basket. «Un detenuto che fa attività sportiva è meno problematico nella gestione del carcere - ha sottolineato Massimo Parisi, il direttore dell’istituto di via Sanquirico -, particolarmente in una struttura come questa che, nata per ospitare 450 detenuti, ne ha oggi 820». Parisi ha anche voluto illustrare altre attività sportive, lavorative e formative che nella casa circondariale monzese coinvolgono oltre 320 detenuti.
Alla presentazione dell’iniziativa sponsorizzata dalla Adidas Italia oltre al direttore del carcere c’era anche Renato Ranghieri, ex governatore Distretto rotariano 2040. Nato lo scorso anno come piano di supporto concreto all’attività sportiva in Italia, il progetto Adidas «Impossibile is Nothing» si è tradotto in interventi tangibili che hanno offerto la possibilità a tantissime persone di avviarsi alla pratica sportiva. Il tour 2005 attraverso la penisola toccherà, oltre a Monza, anche Roma e altre città italiane.

Annunci

Altri articoli