San Martino, le Pale e i piatti di Malga Ces

Le Pale sono sculture immense dolomitiche di San Martino di Castrozza e dintorni trentini. Furono amate da personaggi famosi quali il re Alberto del Belgio, il figlio Leopoldo e il grande musico Richard Strauss che a esse si ispirò per la sua famosa Sinfosia della Montagna. E naturalmente non può mancare il nome di Dino Buzzati che le considerò la sua seconda casa e che le scalò più volte. Vi sono stato in numerose occasioni e nell’ultima evasione ho scoperto un ristorante di classe, di garbata eleganza e con comoda sistemazione a tavola fino a 240 coperti. Questa estate ho mangiato molto bene, ho bevuto vini trentini all’altezza, ho goduto il sorriso della proprietaria Antonietta Scalet. Il locale si chiama Malga Ces, telefono 0439. 68223, e venne aperto nel 1942. Da preferire gli antipasti proposti, come primo tagliatelle con funghi porcini, quindi la grigliata di carni varie e una torta con i mirtilli dei boschi attigui San Martino. Il costo di un pasto oscilla tra i venticinque e i trenta euro, naturalmente vino e bevande a parte. La malga può contare su cinque stanze.