Sanremo a gonfie vele: 14 milioni di spettatori Iva polemizza su Benigni

Ottimo l'esordio del Festival targato Bonolis: 47,11% di share. Un successo anche per il sito:n 600mila visitatori. Già eliminati tre big dalla gara: Afterhours, Tricarico e Iva Zanicchi che protesta: "Cantare dopo Benigni mi ha penalizzato"

Sanremo - La "cura" Bonolis ha sortito buoni effetti. La prima serata del Festival targato Bonolis, che ha puntato al top con la presenza "virtuale" di Mina e lo scoppiettante monologo di Roberto Benigni, ha ottenuto 14.173.000 spettatori nella prima parte (47,11% di share) e 6.654.000 nella seconda (49,51%) con una media ponderata totale di 10.114.000 e del 47,93%. Lo share s'impenna alla fine della performance di Benigni: oltre sedici milioni di telespettatori (60,62% di share)

Zanicchi penalizzata da Benigni Ma, come in tutte le serate che si rispettino, non manca la polemica. Questa volta, a infuocare le proteste, Iva Zannicchi. "Benigni è un grande comico e può dire ciò che vuole. L’unica cosa che dico è che sarebbe stato opportuno, e sottolineo opportuno, che gli organizzatori mi facessero cantare prima dell’esibizione di Benigni". Iva Zanicchi, intervistata dall’Adnkronos all’indomani dell’eliminazione dalla gara del festival di Sanremo, non nasconde l’amarezza per la collocazione della sua uscita sul palco, dopo la performance di Roberto Benigni che ha a lungo ironizzato su di lei e sul suo brano "Ti voglio senza amore".

Bonolis dà una chance a Iva La Zanicchi avrà comunque una seconda chance nel ripescaggio di domani sera. "Stasera avremo modo di sentire cosa ha da dire la Zanicchi": così Paolo Bonolis durante la conferenza del festival ha risposto a una domanda sulle proteste di Iva Zanicchi sui tempi della sua esibizione di ieri sera, dopo lo show di Benigni che si è occupato anche di lei, ironizzando sul testo della sua canzone che parla di sesso senza amore. La cantante è una dei tre Big eliminati nella prima serata.

Successo anche per il debutto sul web Il Festival di Sanremo corre sul web: nella giornata d’esordio i portali Rai hanno raggiunto 5 mln di pagine viste e 600 mila utenti unici. Sul nuovo sito Rai.tv, oltre alla possibilità di guardare la diretta dal Teatro Ariston, è già online il nuovo canale di web tv Sanremo che ritrasmetterà le esibizioni di cantanti e ospiti. Spazio anche ad approfondimenti sulle canzoni, interviste ai protagonisti, backstage, clip e il meglio delle passate edizioni.

L'anno scorso meno di dieci milioni L’anno scorso, il festival di Baudo e Chiambretti ottenne nella prima serata (era di lunedì) una media ponderata del 36.46% di share: ovvero 9.518.000 spettatori nella prima parte con uno share del 35,01% e 4.818.000 col 39,44% nella seconda parte.

Mina canta "Nessun dorma" Il Festival è partito con i fuochi d'artificio: la voce di Mina che canta "Nessun dorma" di Puccini. Poi la gara: la prima serata si conclude con l’eliminazione di tre big, Afterhours, Tricarico e Iva Zanicchi, che dovranno sperare nel televoto per tornare di nuovo in gara.

Bonolis, Laurenti e la Piovan Paolo Bonolis conduce la kermesse affiancato dalla storica spalla Luca Laurenti, che scende le famose e temute scale cantando "That’s life" di Frank Sinatra. Valletti della serata, invece, l’attrice Alessia Piovan, bella ma impacciata, e il modello Paulo Scufar.

Show di Benigni È Roberto Benigni il super-ospite tanto atteso che fa satira e commuove come sempre. Dopo un inizio su Berlusconi che invita a diventare un mito come Mina e quindi a sparire, si congeda dal pubblico recitando la lettera che Oscar Wilde scrive al suo amato dal carcere dove stava scontando la colpa di essere omosessuale.

Le canzoni Abbastanza orecchiabili le canzoni. Nonostante sia stato definito un festival all’insegna dell’innovazione, soprattutto per aver dato spazio ad internet con la competizione online, i brani ci riportano al passato quando si cantava l’amore, la vita, la famiglia. Fischi e applausi, come volevasi dimostrare, sul brano di Povia per il quale il presidente onorario dell’Arcigay Franco Grillini, presente all’Ariston, ha confermato il suo dissenso.