Sanremo: la "Rosa" di Cristicchi trionfa al Festival Secondo Al Bano, terzo a sorpresa Mazzocchetti

E' Simone Cristicchi il vincitore del Festival di Sanremo 2007.
Trent'anni, romano del Tuscolano, allievo di Jacovitti, il "folletto"
del teatro canzone, ironico e raffinato autore di "Ti regalerò una
rosa", ha battuto Al Bano ("Nel Perdono"), secondo, seguito da Piero Mazzocchetti ("Schiavo d'amore2) e Daniele Silvestri ("La Paranza"), quinto Mango ("Chissà se nevica"). A sorpresa Silvestri (tra i favoriti) non è entrato nei primi tre classificati

Sanremo - E' Simone Cristicchi il vincitore del Festival di Sanremo 2007. Trent'anni, romano del Tuscolano, allievo di Jacovitti, il "folletto" del teatro canzone, ironico e raffinato autore di "Ti regalerò una rosa", ha battuto Al Bano ("Nel Perdono"), secondo, seguito da Piero Mazzocchetti ("Schiavo d'amore2) e Daniele Silvestri ("La Paranza"), quinto Mango ("Chissà se nevica"). A sorpresa Silvestri (tra i favoriti) non è entrato nei primi tre classificati.

"Non me l'aspettavo, quando ho sentito la giuria di qualità ho avuto dei dubbi. La mia canzone la dedico anche a loro", ha detto Al Bano, secondo classificato al Festival di Sanremo, giunto in sala stampa poco dopo l'annuncio dei vincitori."Era difficile immaginare questo risultato dopo il voto della giuria di qualità - ha commentato Piero Mazzocchetti, tenore sconosciuto in Italia, arrivato terzo - Provo emozione e incredulità. La vivo come un sogno, spero che lo metabolizzerò".

Finale al cardiopalmo insomma, in una serata guidata con maestria dal duo Pippo Baudo-Michelle Hunziker (caduta sul palco del Teatro Ariston andando incontro a Roby e Francesco Facchinetti che stavano entrando in scena per esibirsi, "è caduta la banca svizzera", ha detto Baudo mentre la Hunziker si alzava sorridendo. Nella serata conclusiva, Paolo Rossi si è finora guadagnato il ruolo di beniamino della giuria di qualità che ha influito però solo per il 20% sull'esito della finale. Ripresentandosi all'Ariston con un inedito di Rino Gaetano e portandosi dietro la sua storia, a Rossi spettava di diritto la "casella" della satira. A rispettare le aspettative è stato Mauro Pagani, fondatore della PFM e produttore, tra l'altro, di "Creuza de Ma" di Fabrizio De André. Pagani dirigeva l'orchestra per "In Italia si sta male": prima di dare l'attacco all'orchestra al posto della bacchetta da direttore ha impugnato quelle del ristorante cinese. Dal canto suo Paolo Rossi ha aggiunto al verso finale della canzone "Tanto io ritornerò" un "se mi fanno sbarcare". Prima di Paolo Rossi ha cantato Nada con "Luna piena", uno dei pezzi più strani di questo Festival con il suo sorprendente "den den den den den". I Velvet da rappresentanti del rock sono diventati i campioni della galanteria con l'omaggio fuori programma del cantante alla sua fidanzata. Johnny Dorelli continua a vivere con squisita leggerezza questo suo ritorno a Sanremo con un brano "Meglio così" scritto su misura per la sua vocalità così caratteristica.

Un altro personaggio storico del Festival è Al Bano che a ogni sua partecipazione finisce nel novero dei favoriti. "Nel perdono" è un pezzo dove si sente la mano del suo autore, Renato Zero. Amalia Gré è una delle più sofisticate cantanti italiane, una ragazza che si è formata nell'ambiente del jazz americano e che canta "Amami per sempre" pensando alla sua adorata Betty Carter. Marcella e Gianni Bella per il loro "Forever (per sempre)" hanno ricevuto giustamente un voto basso dalla giuria di qualità accolto da i fischi del pubblico in sala. E' il rock a regalare una galanteria fuori programma alla finale del festival. Pierluigi Ferrantini, cantante dei Velvet, è sceso in platea durante l'esecuzione di "Tutto da rifare", un brano che parla d'amore, e ha fatto un romantico baciamano alla fidanzata seduta in prima fila, Carolina Di Domenico.

Serata di battute e gag, oltre che di musica e canzoni."Mi è piaciuta la cosa che hai detto l'altra sera a Mollica al Tg1 sul balcone dell'Ariston. Chi deve presentare il festival deve passare da qui. Bravo hai inventato le 'forche baudine'!": per la sua prima volta a Sanremo, Flavio Insinna si è affidato al repertorio del varietà classico televisivo proponendosi come 'valletto' di Pippo Baudo. Gli ha offerto da bere un bicchiere acqua, gli ha tamponato il sudore togliedosi la giacca e gli ha dato del 'tu' solo dopo l'autorizzazione di Baudo che lo ha invitato a mettersi lo smoking per l'intervento successivo. "Non ho lo smoking perché a Raiuno non c'é una lira", ha risposto Insinna.

Da segnalare che Simone Cristicchi ha quest'anno il Premio della Critica intitolato a Mia Martini. Hanno votato 111 colleghi accreditati presso la sala stampa dell'Ariston. Voti validi 107, schede nulle 4. Hanno riportato voti anche Nada (11 voti), Tosca (10 voti), Al Bano (5 voti), Ruggiero (4 voti), Dorelli, Rossi e Silvestri (3 voti), Milva (2 voti), Bella, Concato, Mazzocchetti, Meneguzzi (1 voto).

Mentre "La Paranza", la canzone di Daniele Silvestri, ha vinto un' altra gara: quella dei download. Il brano è per ora in cima alle classifiche dei singoli e dei video - fra quelli di Sanremo - più scaricati dal web. In lotta per il secondo posto, Simone Cristicchi, Paolo Meneguzzi e Fabrizio Moro. Sul sito di IMusic, "La Paranza" è prima in assoluto fra i top download dei singoli, mentre è prima fra i brani di Sanremo sui siti di Musicshop e Messagerie musicali. Il brano è primo anche su Emule, il sito di condivisione musicale peer to peer, seguito a breve distanza da Moro. Anche su You Tube, Silvestri è in testa alla classifica dei video più visti, con il maggior numero di contatti. Nel backstage dell'Ariston c'è stato anche un allarme bomba. Ma era la valigia di Momo, la cantante autrice di "Fondanela", il tormentone scoperto da Piero Chiambretti nel suo Dopofestival.

La borsa, un grande zaino nero, era stato dimenticato su uno dei balconcini del backstage dell'Ariston. E ha subito richiamato l'attenzione della sicurezza. Che ha fatto intervenire una squadra di artificieri. Nella tensione del momento, l'intera zona è stata messa in quarantena per 15 minuti. Giallo risolto quando uno degli addetti ha riconosciuto la cantante alla quale nel frattempo erano state chieste le generalità.