Sci, funivia Col Margherita aperta il 25 e 26 novembre in Val di Fassa

Primi due giorni di discese, poi tutti in pista dal 2 dicembre quando sarà aperta l'intera ski area Alpe Lusia-San Pellegrino. L' adrenalinica pista La VolatA omologata per le gare: dal 18 al 21 dicembre ospiterà i test events Fis World Junior Championships #ValdiFassa2019: due prove di discesa libera della Coppa Europa femminile

Neve fino a 60 centimetri nei giorni scorsi al Passo San Pellegrino, in Val di Fassa, e primo via della stagione dello sci con l’apertura della funivia Col Margherita prevista il weekend del 25 e 26 novembre. Si scia solo in questi due giorni, poi ci sarà il "tutti in pista" il 2 dicembre, quando saranno aperte le piste della ski area Alpe Lusia-San Pellegrino.

Con una novità che riguarda la pista La VolatA, aperta l’anno scorso: il tracciato davvero “adrenalinico” ha ottenuto l’omologazione per gare del calendario nazionale e internazionale dopo i lavori di adeguamento appena conclusi secondo gli standard Fis Alpine World Cup Tour, tra cui l’allargamento della parte alta, da quota 2500 a quota 2200 metri, l’ampliamento del parterre di arrivo in prossimità della stazione a valle della funivia Col Margherita, il posizionamento di reti fisse di protezione e la cablatura dell’intero tracciato con la fibra ottica. Così la spettacolare nera che fa parte del Dolomiti Superski e scende dal Col Margherita (2514 m) al Passo San Pellegrino (1918 m) con un tracciato di 2.400 metri, 630 metri di dislivello e pendenze che sfiorano il 50%, dal 18 al 21 dicembre ospiterà i test events dei Fis World Junior Championships #ValdiFassa2019, ovvero due gare di discesa libera della Coppa Europa Femminile.

Il comprensorio, nel cuore del Dolomiti Supersk, con un unico skipass consente di accedere a 24 impianti di risalita e 100 km di piste preparate con cura, sempre perfettamente innevate e adatte a ogni livello di esperienza: dai campi scuola ai tracciati più impegnativi frequentati dai grandi campioni della Nazionale italiana di sci alpino che si allenano in vista dei loro impegni agonistici. L’Alpe Lusia-San Pellegrino ha diversi punti di accesso: dalla Val di Fassa con la cabinovia dell’Alpe Lusia e gli impianti del Passo San Pellegrino; dal versante veneto del comprensorio, con la cabinovia Falcade-Le Buse; da Bellamonte in Val di Fiemme con la moderna cabinovia Castelir-Fassane-Morea.

Sci per appassionati ed esperti ma anche particolare attenzione è riservata ai primi passi sugli sci e ai bambini che hanno a disposizione maestri specializzati, campi scuola attrezzati, percorsi tematici e asili sulla neve dotati di aree gioco esterne e sale riscaldate con assistenza e baby menù a richiesta. A questo si aggiungono le tante opportunità per divertirsi dopo lo sci: si può camminare in mezzo ai boschi a piedi o con le ciaspole, giocare sulla neve con lo snowtubing o lo slittino, pattinare a ritmo di musica, fare delle romantiche gite in slitta trainati dai cavalli, rilassarsi nei rinomati centri wellness degli hotel e gustare piatti prelibati nei rifugi a bordo pista con vista panoramica sull'affascinante spettacolo delle cime innevate.

Per informazioni su piste, skipass, servizi per le famiglie, rifugi gourmet, attività ed eventi: www.alpelusiasanpellegrino.it