Scommesse, Atalanta penalizzata di 6 punti Squalifiche per Doni, Paoloni e Signori

Concluso il processo di primo grado sul calcioscommesse. La Commissione disciplinare nazionale ha stabilito 6 punti di penalizzazione per Atalanta e Ascoli, 9 per il Benevento, 4 per il Piacenza. 3 anni e 6 mesi di squalifica per Doni, 5 per Signori e Paoloni, con proposta di radiazione

Sei punti di penalizzazione per l’Atalanta, sei per l’Ascoli, nove per il Benevento, quattro per il Piacenza, tutti da scontare nel campionato 2011/2012; tre anni e sei mesi di squalifica per Doni, tre per Manfredini, cinque anni con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della Figc per Bellavista, Buffone, Erodiani, Gervasoni, Paoloni e Sommese; squalifica di 5 anni, con preclusione (radiazione) alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della Figc per Giuseppe Signori. Sono queste alcune delle decisioni adottate dalla Commissione Disciplinare Nazionale a conclusione del processo di primo grado sul calcio scommesse nei confronti delle società e dei tesserati coinvolti.

"Responsabilità oggettiva dell'Atalanta" L’Atalanta, secondo la Commissione presieduta da Sergio Artico, è stata punita "per responsabilità oggettiva della Società in ordine agli illeciti contestati ai suoi tesserati relativamente alle gare Ascoli - Atalanta del 12.3.2011 e Atalanta - Piacenza del 19.3.2011 e per la responsabilità presunta nell’illecito commesso in suo favore relativamente alla gara Atalanta - Piacenza del 19.3.2011". La "sanzione congrua appare quella della penalizzazione di 6 punti in classifica (4 punti per responsabilità oggettiva, 1 per la responsabilità presunta ed 1 per l’aggravante di cui all’art. 7 comma 6 CGS) da scontare nel campionato 2011 - 2012 in applicazione del principio di afflittività".