Se la scienza va forte in libreria

Finalmente arriva qualcuno con la forza di scalfire la supremazia quasi eterna di Storie della buonanotte per bambine ribelli. 100 vite di donne straordinarie (Mondadori). Dopo mesi di dominio finalmente è avvenuto il sorpasso. In vetta questa settimana c'è La rete di protezione (Sellerio) di Andrea Camilleri. Il nuovo capitolo della saga di Montalbano vende oltre 19mila copie nella sua settimana di esordio. Montalbano porta i suoi lettori sul solito luogo del delitto: Vigata. Una troupe cinematografica arriva nella cittadina per girare una fiction sugli anni '50. Tutti i locali si impegnano a cercare foto d'epoca, filmati e qualsiasi materiale possa tornare utile per gli scenografi. Uno però, Ernesto Sabattello, trova qualcosa di strano. Dalla soffitta spunta un filmino fatto dal padre. Un corto girato ogni 27 marzo dal 1958 al 1963. Il soggetto, inspiegabilmente, è un muro, forse di qualche masseria, e niente altro. Che fare con una pellicola così? Portarla a Montalbano è la soluzione. E ovviamente dal filmato scaturisce un cold case. Ma poi anche il presente farà irruzione nella vicenda, a colpi di pistola, a partire dalla scuola del paese... Ma non andiamo oltre per non rovinare la sorpresa a chi vuole leggersi in santa pace il suo giallone estivo.

Intanto Storie della buona notte è scivolato al secondo posto e si attesta, in parabola discendente, sulle 6mila e 400 copie. A inseguirlo da vicino c'è un libro scientifico che tratta, incredibile, uno dei temi più difficili della fisica contemporanea: il tempo visto attraverso la relatività e la fisica quantistica. Carlo Rovelli ha pubblicato per Adelphi L'ordine del tempo. E il saggio, in cui si passa dalla teoria della gravità a loop all'asincronia dell'universo vende ben 6mila e 300 copie. Questo a riprova del fatto che la scienza ben raccontata è un argomento da classifica più delle diete o del solito thriller. Una cosa su cui gli editori potrebbero riflettere.