Un secolo e mezzo di elezioni in Italia

Esce un volume, pubblicato da Zanichelli, utile per studenti, insegnanti e per appassionati di storia elettorale, statistica e cultura storica. Il testo è corredato da un cd-rom con i risultati paese per paese

Un secolo e mezzo di storia vista attraverso le elezioni parlamentari: un secolo e mezzo di dettagli, curiosità, informazioni sotto forma di atlante ragionato a uso preferenziale delle scuole e degli insegnanti di storia. Un secolo e mezzo di storia sociale ricostruita anche attraverso elezioni in qualche caso parallele, come quelle presidenziali che hanno affiancato le Politiche in particolari annate. Questo e molto altro è l'«Atlante storico-elettorale d'Italia» curato da Piergiorgio Corbetta e Maria Serena Piretti (Zanichelli, pp. 208, euro 52,80).

Il volume si apre con una parte dedicata alla legislazione elettorale nella storia italiana, cui segue una cronologia delle elezioni. Il corpus del libro tratta invece le legislature del Regno d'Italia dall'Unità del 1861 e le sedici legislature dell'età repubblicana dal referendum popolare del 1946 per la scelta fra repubblica e monarchia sino alle più recenti consultazioni dell'aprile 2008 dopo lo scioglimento anticipato delle Camere conseguenti alla caduta del governo Prodi. Ogni sezione recupera i principali fatti di storia sociale che hanno attraversato quel periodo e li affianca a fotografie di protagonisti del passato e del presente e ai risultati di quelle elezioni con numero degli elettori, percentuali dei singoli partiti, sia in totale sia in scala regionale.

Ma non solo, per ogni partito e per ogni elezione l'«Atlante» propone una cartina d'Italia colorata con tinte diverse che evidenziano in maniera molto chiara la mappa del voto di quel singolo partito su base nazionale. Si tratta di un supporto estremamente utile per gli studenti di ogni ordine e grado che hanno modo di controllare attraverso le pagine di questo volume anche l'evoluzione della simbologia dei partiti che sono scesi nell'agone politico in questo secolo e mezzo. Tra nuove formazioni, aggregazioni, fusioni e scorpori è possibile ricostruire una storia parallela dei partiti italiani in questi ultimi 150 anni.

Si tratta insomma di uno strumento utile e importante per professori e studenti che possono anche avvalersi di un cd-rom allegato al testo e nel quale sono archiviati i risultati elettorali dal 1861 al 2008 con la possibilità di accedere alle cifre relative anche ai più piccoli comuni italiani. Un'opzione interessante che va incontro non soltanto a esigenze e finalità didattiche ma anche e soprattutto agli appassionati della storia elettorale italiana sia da un punto di vista storico sia da un'ottica più propriamente statistica o, più in generale, culturale.