Sequestrati 400 botti illegali. Il consiglio per un corretto uso dei fuochi

Blitz della polizia in una cartolibreria al Nomentano dove il materiale pericoloso era pronto per essere venduto. Vademecum del XIII municipio per trascorrere un Capodanno senza incidenti

Come sempre nei giorni che precedono il Capodanno si intensificano i sequestri di botti illegali. L'ultimo blitz degli agenti del commissariato di Frascati ha portato alla scoperta di oltre 400 fuochi d'artificio non in regola in una cartolibreria nel quartiere Nomentano. «Dinamite01», «Festival Ball», «Gold Mine», «Spet Imperiale» sono i nomi di alcuni dei fuochi che erano pronti ad essere smerciati nonostante rischiassero di procurare danni seri a chi li avesse utilizzati. Il proprietario del negozio, un italiano di 48 anni, è stato denunciato per detenzione al fine di vendita, senza licenza, di materiale pirotecnico. Ma non sono soltanto i botti fuori legge ad essere pericolosi. Anche quelli in regola vanno usati con prudenza. Per questo il XIII municipio, dove lo scorso anno ci sono stati 16 feriti, ha stilato un vademecum per il loro utilizzo corretto. Innanzitutto leggere attentamente le istruzioni d'uso, controllare che il prodotto sia in ottimo stato di conservazione, usare i fuochi in luoghi aperti, non accenderli se si indossano indumenti di pile o fibra sintetica, buttare quelli inesplosi, non unire o accendere contemporaneamente più fuochi e non posizionarli dentro bottiglie di vetro. Inoltre non raccogliere, nè tentare di accendere botti inesplosi trovati per strada. «Paradossalmente i fuochi legali sono più pericolosi di quelli illegali - osserva il sostituto commissario di polizia Salvatore Timpano - perché le persone sono meno attente». Sono soprattutto i genitori a dover stare con gli occhi bene aperti. Devono fare in modo di tenere lontani i bambini dai giochi pirotecnici, anche da quelli apparentemente innocui. «Le stelline di Natale che sembrano un giochino da bimbi raggiungono invece i 300 gradi», spiega Luigi Zaccaria, presidente della commissione sicurezza del XIII municipio.