Serie A, Pazzini dice no: al Milan non riesce la fuga Pareggio 1-1 con la Samp

La Samp blocca sull’1-1 la capolista. La rete del
vantaggio rossonero è stata firmata da Robinho al 43’ del primo
tempo, mentre il pareggio di Pazzini è giunto al 14’ della ripresa

Genova - Gara intensa e divertente tra Sampdoria e Milan nel primo anticipo della 14esima giornata della Serie A, con i rossoneri che volevano scappare in classifica ma non ce l’hanno fatta, anche perché il loro uomo migliore, Ibrahimovic, questa volta non è andato a segno. 1-1 il finale, con un’ottima Sampdoria che ha dimostrato di potere recitare un ruolo importante anche senza Cassano. Gara gagliarda dei blucerchiati che trovano il pari con Pazzini, dopo aver chiuso il primo tempo in svantaggio per il gol di Robinho. Il Milan capolista sale a 30 punti e con il pari resterà comunque in testa al campionato. La Samp sale a 20 punti e aggancia momentaneamente Inter e Palermo.

Formazioni Di Carlo ritrova Palombo in mediana e gli affianca Tissone, con Guberti e Mannini sulle corsie a comporre un 4-4-2 abbastanza rigido con Curci tra i pali, Volta adattato da terzino destro con Ziegler sull’altra fascia e il collaudato duo Lucchini-Gastaldello in mezzo. In avanti a supportare l’inamovibile Pazzini c’è Marilungo, preferito a Pozzi. In casa rossonera spicca l’ennesima panchina per Ronaldinho: Allegri sceglie Robinho per far coppia con Zlatan Ibrahimovic. Il tecnico livornese schiera poi il trio di centrocampo composto da Boateng, Gattuso e Ambrosini, con Seedorf dietro a Robinho e Ibra. In difesa spazio a Bonera sull’esterno sinistro e Abate sulla destra.