Sfida di Calderoli: «Le caricature sulle mie t-shirt»

«Mi sono fatto fare e indosserò t-shirt con vignette contestate dall’Islam. E sono pronto a regalarle a chi me le chiederà, come forma di pacifismo». Lo ha detto ieri il ministro delle Riforme, Roberto Calderoli. È una nuova provocazione ministro? «Non la chiamerei provocazione, lo chiamerei - risponde Calderoli - un invito al dialogo vero. Perché è forse dialogo l’assalto all’ambasciata Usa in Pakistan? È forse questa la risposta del civile Islam alla distensiva posizione assunta dal governo Bush? È ora di finirla di raccontarci la favola che bisogna cercare il dialogo con questa gente. Questi vogliono solo l’umiliazione della gente. Punto e basta! E noi cosa siamo diventati, la civiltà del burro fuso?». «Per fortuna - aggiunge il ministro - in Europa c’è ancora qualcuno, come il cancelliere austriaco Wolfgang Schuessel, che dichiara che noi europei non abbandoneremo i nostri modelli di vita. Perché è ora di finirla con il calar di braghe e con le ipocrite distinzioni tra Islam terrorista e Islam pacifico».