La sfida elettorale corre su internet

L'arena su cui si contenderanno le elezioni sarà la rete. Decine di forum, siti e applicazioni per seguire tutti i candidati e incrociarne i profili

Washington - Al web Presidente, come era stato chiamato Obama ai tempi della sua trionfale campagana elettorale 2,0, potrebbe arrivare una web-batosta. Almeno stando alle previsioni. Ancora più del 2008, l'elettore americano utilizza la rete per scegliere quale candidato votare. Tutto quello che si vuole sapere sul rinnovo del Congresso si trova on line: siti, forum, chat, social network e apps. La macchina elettorale è smontata bullone per bullone e passata ai raggi x dal web.

Schedati tutti i candidati
Ci sono database con tutti i trascorsi e le affermazioni dei singoli politici, grafici che mostrano i flussi di finanziamenti ai partiti. Ci sono siti e applicazioni speciali che raccolgono tutte le pubblicità dei candidati, gli articoli che li riguardano, i commenti dei lettori. Se già lo erano stato nelle presidenziali del 2008, Internet e la tecnologia confermano anche questa volta il loro ruolo di strumenti essenziali per formare le opinioni degli elettori.

Servizi Tra gli strumenti più interessanti forniti dalla Rete, ci sono i siti State Vote e The New Organizing Institues Guide to Voting: riportano Stato per Stato e Contea per Contea tutte le informazioni fondamentali per il voto: dove si trovano i seggi, quando si può votare, quali sono i documenti necessari, come si esprimono le preferenze. Anche Google fa la sua parte, con Election Center : un portale basato sul contributo di volontari che condividono informazioni su tutti gli aspetti tecnici del voto.

Un candidato su misura L’Huffington Post ha creato Campaign Ad Monitor. Un portale in cui si raccolgono tutte le pubblicità dei politici per queste elezioni e i commenti degli elettori. Stesso obiettivo ha Sunlight Campaign Ad Monitor: nel sito vengono pubblicati informazioni, analisi, articoli, apparizioni in Tv, che riguardano i singoli candidati. Altrettanto interessante, Vote Easy: il sito che aiuta l’elettore nella ricerca del candidato ideale. Per ogni stato, il pubblico risponde a una questionario, con domande che spaziano dall’aborto al cambiamento climatico. Il sito combina le risposte e fornisce due profili diversi: il primo, in cui compaiono i candidati con le opinioni più vicine all’elettore; il secondo con quelle diametralmente opposte. Sugli smartphone è disponibile l’app Campaign Tracker: per ogni candidato arrivano aggiornamenti in tempo reale sugli articoli e che lo riguardano, e ogni sui nuovo post su Twitter.