Short track, Fontana è bronzo Slittino, solo quarti nel doppio

Impresa di Arianna Fontana e l'Italia festeggia la quarta medaglia ai
Giochi olimpici invernali di Vancouver. Arriva dallo short track, nei
500 metri, il bronzo dell'azzurra. Ma la notte italiana non è altrettanto bella per le coppie dello slittino: beffati Oberstolz e Gruber

Vancouver - Impresa di Arianna Fontana e l'Italia festeggia la quarta medaglia ai Giochi olimpici invernali di Vancouver. Arriva dallo short track, nei 500 metri, il bronzo dell'azzurra che quattro anni fa a Torino con la staffetta era stata la più giovane italiana a salire sul podio olimpico: in Canada, sulla pista del Pacific Coliseum, la ragazzina di Sondrio riesce a centrare l'obiettivo nella gara individuale, chiudendo alle spalle della cinese Meng Wang, oro in 43.048 e della canadese Marianna St-Gelais, argento in 43.707.

La vimedaglia alla Fontana "E' una giornata bellissima, è un sogno che si realizza - ha detto l'azzurra - questa medaglia me l'aspettavo e la dedico a me stessa. Anche quella di Torino è stata bella, ma questa di più perché vincere nell'individuale è un'altra cosa. Ora aspetto Sochi 2014 e poi smetterò, perché lo short track non é tutto. Penso a sposarmi e magari a fare un figlio".

Ko sullo slittino E la notte italiana non è altrettanto bella per le coppie dello slittino: Christian Oberstolz e Patrick Gruber sono stati beffati nella seconda manche scivolando dal terzo al quarto posto. Finisce così ai piedi del podio la gara olimpica del duo azzurro (solo noni invece gli altri due Plankensteiner-Haselrieder). L'oro lo conquistano i fratelli austriaci Andreas e Wolgang Linger, seguiti dagli altri brothers Andris e Juris Sics. Bronzo per i tedeschi Patrik Leitner e Alexander Resch. "Non è stato un podio perso - dice Oberstolz comunque deluso - sono stati bravi i tedeschi perché non ci hanno superato di un centesimo. Se fosse stato così avrei detto che era una medaglia persa". Di sicuro la pista dello sliding center, accorciata per il doppio con la partenza junior, dopo l'incidente mortale del georgiano alla vigilia delle gare, ha penalizzato le coppie azzurre. "Così è lo sport - ammette Walter Plaikner, uno dei tecnici azzurri - purtroppo sono mancati i centesimi e il quarto posto alla fine non vale niente. Ero sicuro che ce l'avrebbero fatta, ma i tedeschi sono stati più bravi alla partenza. Senza i cambiamenti della pista i nostri uomini avrebbero ottenuto risultati migliori".

Passaggio di turno Passano il turno nei 1000 metri dello short track Rodigari e Confortola, mentre Ermanno Ioratti chiude solo al 33/o posto i 1000 metri del pattinaggio di velocità vinti dall'americano Shani Davis. Nello snowboard, specialità halfpipe, vittoria dell'americano Shani White, mentre non si era qualificato l'azzurro Manuel Pietropoli. Oggi tornano in scena le donne dello sci, con Lindsey Vonn a caccia del secondo oro nella Supercombinata.