Simpson per un giornoJulian Assange star della tv

Il discusso fondatore di Wikileaks comparirà - nei panni di sè stesso - nella serie televisiva in onda su Fox Usa

Corre ad aprire falle nel sistema informativo universale, così adesso Julian Assange, il divo fondatore di WikiLeaks, apparirà nella cinquecentesima puntata tv de “I Simpson”, in onda domenica sulla Fox Usa, in prima serata. La famiglia preferita dagli americani, infatti, sta per ospitare il controverso albino nei panni di se stesso. Si tratta quindi, stando a “Entertainment Weekly” e a tutti i cinguettii subito derivati, di un ruolo-cammeo e già in Rete circolano i fotogrammi a colori di Assange col grembiulino da perfetto massaio a stelle&strisce, intento al barbecue, le salsicce sulla graticola per i Simpson, suoi ospiti. Ma di che cosa parlerà la lunga puntata celebrativa in onore dei cinquecento episodi con “The Simpson”? Ecco la storia:Homer e Margie a un certo punto scoprono che i residenti di Springfield stanno per riunirsi, in un incontro segreto, che ha per scopo la loro cacciata definitiva dall’amena cittadina, ostile alla loro famigliola di scoppiati. Ma un asso nella manica, loro, ce l’hanno: è il vicino. Cioè Julian Assange, l’amico della porta accanto che li inviterà a casa sua, per un bel barbecue e per vedere, tutti insieme, un film sul divano. Tutto qui? A noi potrà pure sembrare una fesseria, l’ambaradam complessivo. Però che il trasgressivo-trasgressore Assange entri in un fumetto popolare lo rende ancora più pop di quanto non sia già.