Lo smartphone anche per posteggiare

Al Consumer Electronic Show di Las Vegas tante le innovazioni presentate da aziende informatiche insieme a protagonisti del mondo delle due e quattro ruote: auto che si pilotano da sole e si alimentano solo con l'energia solare? Forse non si arriverà presto a veicoli di serie del genere (l'auto-robot è comunque pronta e già sperimentata in strada), ma la realtà dimostra che molte innovazioni simili non sono poi così fantascientifiche. E riprove se ne sono avute nei giorni al Ces di Las Vegas, da oltre mezzo secolo la Mecca degli amanti delle novità elettroniche e informatiche rivolte al grande pubblico.
Alla kermesse l'auto, le moto e i loro accessori si sono confermati destinatari privilegiati delle più avanzate realizzazioni o sperimentazioni tecnologiche. Gli ambiti di applicazione? Dalla riduzione dei consumi alla guida sicura, dalla gestione intelligente dell'abitacolo in stile «domotica» alla facilitazione dell'uso dei dispositivi di comunicazione, informazione e intrattenimento. Buona parte delle novità sono rese possibili dalla crescente integrazione dei veicoli con Internet. E quando si parla di Internet, si intende soprattutto il cloud, il sistema di servizi dislocati sulla rete e accessibili in ogni luogo e momento. Come già accennato, gli sforzi congiunti di costruttori di auto, ingegneri e scienziati mirano innanzitutto a rendere i veicoli sempre più efficienti.
Ford, a esempio, ha scelto il Ces per proporre il C-Max Solar Energi, un'auto ibrida che ricarica le batterie grazie a un pannello fotovoltaico integrato nel tetto. Si parla di una ricarica di 4 ore, circa 8 kilowatt, per un'autonomia di circa 1.000 chilometri, di cui circa 35 percorsi in modalità esclusivamente elettrica. La concept car è dotata anche di una presa per la ricarica convenzionale.
L'auto diventa sempre più un ambiente dove dispositivi eterogenei possono essere messi in comunicazione tra loro (novità in questo senso sono state presentate da Parrot in collaborazione con Broadcom). Al Ces sono state presentate molte novità per utilizzare gli smartphone, oltre che per comunicare, come riproduttori musicali (anche da Internet radio streaming), navigatori e fornitori di informazioni utili. Il tutto evitando l'uso delle mani e rendendo i dispositivi controllabili con comandi vocali grazie a software per l'interpretazione del linguaggio o il riconoscimento delle singole voci. Ecco allora la tedesca Bosch esporre le tecnologie che danno vita al veicolo interconnesso, tra cui la prossima generazione della telediagnostica, le modalità di ricarica per le vetture elettriche, l'infotainment e i sistemi di assistenza alla guida, tra cui un innovativo sistema per il parcheggio automatico attraverso smartphone.