Soldi e "giochi" di società: l'impero della Benigni spa

Il premio Oscar e la moglie Nicoletta Braschi solo con la "Melampo Cinematografica" fanno utili per 2,7 milioni. Ma collezionano anche proprietà: 20 terreni e 21 fabbricati

Roberto Benigni, durante la prova generale dello spettacolo

Meno male che in tv Roberto Benigni non reciterà quello che per molti è l'undicesimo comandamento: «È più facile che un cammello passi per la cruna di un ago, che un ricco entri nel regno dei cieli». Perché qualche difficoltà ad essere ammesso in Paradiso, se la previsione riportata nel Vangelo di Matteo dovesse rivelarsi esatta, il grande comico rischia di incontrarla. Roberto Benigni non è solo un artista di fama mondiale, giustamente e legittimamente arricchitosi col frutto del suo lavoro. È anche, in coppia con la moglie Nicoletta, un oculato investitore, un proprietario terriero, un imprenditore e un uomo d'affari. Alle sue spalle lo showman che piace a Papa Bergoglio ha un piccolo impero che testimonia un sano rispetto per i valori terreni oltre che per quelli spirituali. Qualunque sia il misterioso cachet che la Rai gli verserà per le serate (di enorme successo, va ricordato) sui Dieci Comandamenti , si può stare certi che Benigni non lo scialacquerà.

Il segreto sugli emolumenti che nel corso degli anni la Rai ha versato a Benigni è custodito come un affare di Stato. Gli assalti di Renato Brunetta, condotti a ondate successive di interpellanze parlamentari, si sono infranti contro i dinieghi a ripetizione dell'ente di Stato. Le cifre iperboliche circolate sulla stampa - si è parlato di quattro milioni di euro per ciclo - sono state smentite dall'agente del comico, Lucio Presta. Per capirci qualcosa ci si può affidare all'unico documento pubblico disponibile, ovvero il bilancio 2013 della Melampo Cinematografica srl, la società più importante della galassia benigniana, controllata al 50 per cento da Roberto e al 50 per cento dalla moglie e musa Nicoletta Braschi, attraverso la quale passano anche i contratti con la Rai. Nel bilancio 2013, chiuso con un utile di 2.741.828 euro (oltre il doppio del bilancio precedente) alla voce «ricavi delle vendite e prestazioni») compare l'importo di oltre sei milioni di euro (per l'esattezza, 6.077.047). Poiché, per quanto se ne sa, il lavoro per la Rai è stata di gran lunga la prestazione più importante realizzata dalla Melampo, se ne potrebbe dedurre che quelle indiscrezioni sul cachet pagato dalla tv di Stato al premio Oscar non fossero poi tanto lontane dal vero.

Non è questa l'unica notizia interessante fornita dal bilancio della Melampo. Si scopre che non sempre la qualità viene premiata, e i «Tradimenti» di Harold Pinter messi in scena con la Braschi nel ruolo principale e prodotti dall'Onorevole Teatro Casertano hanno lasciato in bilancio un buco di oltre 200mila euro, ma su altre voci i coniugi Benigni hanno dimostrato indubbie capacità imprenditoriali. L'affare più consistente lo fanno - a leggere i bilanci - riuscendo a vendere alla Cinecittà Studios (titolare dei leggendari stabilimenti di posa romani, guidata oggi da Luigi Abete) una società che si chiama Spitfire. La Spitfire prima si chiamava Cinecittà Papigno, dal nome del borgo umbro dove, in una fabbrica dismessa, Benigni ambientò il lager di La vita è bella . Il progetto era di farne un centro di produzione cinematografica, una «Hollywood sul Nera» come venne pomposamente chiamata, che avrebbe attratto produzioni da tutto il mondo. Ma il progetto, finanziato con generosi stanziamenti degli enti locali, si è sgonfiato strada facendo. Oggi gli studios sono abbandonati. Nel 2005, la partecipazione della Melampo nella Papigno viene svalutata completamente. Eppure i Benigni riescono a uscire di scena vendendo le loro quote della società per 1.400.000 euro alla Cinecittà di Abete. Chapeau .

E non è tutto. Nelle pieghe, si scopre che la Melampo abbatte gli utili mettendo a passivo una esposizione debitoria nei confronti di una società che si chiama Scipio srl, messa in liquidazione nel lontano 2010, da cui avrebbe ricevuto «anticipazioni». La Scipio aveva come oggetto sociale l'acquisto e la gestione di immobili, e i suoi soci erano gli stessi coniugi.

Poi ci sono la Tentacoli Edizioni Musicali, che detiene i diritti delle colonne sonore dei film, e un'altra società in liquidazione, la Villamare srl. Anche questa era un'immobiliare, a riprova di una passione della coppia per il mattone che perdura tutt'oggi. Benigni e la Braschi sono padroni, da soli o in coppia, di una serie invidiabile di proprietà immobiliari: venti terreni e ventuno fabbricati, sparsi in sei province. Brilla la villa con ampio terreno nell'isola quasi inviolata di Santa Maria, nell'arcipelago della Maddalena, e poi case, casali, appartamenti (uno dei quali affittato alla Melampo). Ma il terreno e il business più sorprendenti sono quelli, intestati alla sola Braschi, della Sicura srl di Cesena, che nell'ultimo anno ha fatturato un milione e mezzo di euro vendendo latte in polvere per neonati. Un biberon targato Benigni: la vita è bella.

Commenti
Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 22/12/2014 - 16:09

Beh diciamo che madre natura non è stata prodiga con la sua persona e quindi i kompagni hanno provveduto col dio soldo.

glasnost

Lun, 22/12/2014 - 16:09

Bravi! ma certo che essere di sinistra ( o fingere di esserlo) rende bene!!!

geronimo1

Lun, 22/12/2014 - 16:13

Non capisco il senso dell' articolo...!! Ricordate che In Cina ed in Russia risultavano (e risultano) ricchi SOLO gli oligarchi di Partito...!! Ovvero e' il Partito (ovviamente sempre e solo QUELLO) a decidere chi e' ricco e chi e' pezzente...!!! Per Benigni questo lo si era gia' capito da tempo: doveva, quale menestrello di Partito essere ricco, mooolto ricco...!!! Pertanto ride da Montecarlo alla dabbenaggine degli utili idioti..!!! Viene in italia (minuscola n.d.r.) quando deve riempire la saccoccia, poi va a pagare le (base) tasse a Montecarlo...!!!! Massi' va tutto bene...anzi benissimo...quale era la share?????????????

E.C.

Lun, 22/12/2014 - 16:13

LAVORATOOOOOOOOOOOORIIIII................PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Lun, 22/12/2014 - 16:16

Voi liberali vi meravigliate che un genio si sia arricchito , frutto della sua intelligenza e talento ? Voi non siete dei liberali , ma siete dei poveracci invidiosi.

marcomasiero

Lun, 22/12/2014 - 16:19

NON pago il canone per arricchire simile feccia umana !!!

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 22/12/2014 - 16:22

Gran lavoratore, grandi guadagni e tutti fatti onestamente. Mi una frode fiscale

Ritratto di Ovidio Gentiloni

Ovidio Gentiloni

Lun, 22/12/2014 - 16:24

Eh si, per essere kompagni bisogna poterselo permettere. Alla faccia dei mona che lavorano e li votano o idolatrano. Ma non erano loro quelli moralmente superiori? Potrebbe anche guadagnare miliardi di Euro, ne sarei contento per lui, ma non se fa la morale pauperista a chi la pensa diversamente e guadagna un centesimo (se va bene) di quello che prende lui. Nculofa!

ettore80

Lun, 22/12/2014 - 16:24

Bene! Ora diteci anche gli introiti pubblicitari della RAI durante i suoi spettacoli (che a me non piacciono...) così riusciamo a valutare se Roberto Benigni rappresenta un costo ho un'opportunità per la TV di Stato. grazie.

Ritratto di mirosky

mirosky

Lun, 22/12/2014 - 16:25

queste si che sono notizie! hahahaahahahahhahahahaahahahaha sempre peggio!!

BlackMen

Lun, 22/12/2014 - 16:27

geronimo1: guardi che Benigni vive e risiede a Roma...dove l'ha letta Montecarlo?

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Lun, 22/12/2014 - 16:27

Le sue entrate sono tutte lecite tranne i compensi RAI (servizio pubblico che ruba il canone al contribuente e fa utili con la pubblicità).

Mr Blonde

Lun, 22/12/2014 - 16:28

Gente ipocrita e schifosamente invidiosa. Non vedo uno spettacolo di benigni ma è il pubblico a dargli il successo, vi ricordo che ha vinto un oscar. E non ha residenza a monte carlo come un briatore qualunque

Nerone2

Lun, 22/12/2014 - 16:29

Ma che c'entra questo articolo???

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 22/12/2014 - 16:32

@glasnost:è così!

Efesto

Lun, 22/12/2014 - 16:33

Non amo tutte le uscite del Benigni ma va comunque riconosciuta una vera grande capacità istrionica che merita per qualità grandi ricompense. Certo un calciatore da' molto meno per ottenere tanto di più proporzionalmente. Quindi le ricchezze del Benigni, se valutate immorali, lo sono perché è immorale il sistema. Immorale è un presidente di corte costituzionale con i suoi 420.000 € l'anno, Berlusconi, le prebende dei politici, e molto altro ancora. Almeno Benigni ci mette del suo ed in questa guazza di irregolarità distributive almeno si fa conoscere per doti del tutto eccezionali

Ritratto di semovente

semovente

Lun, 22/12/2014 - 16:34

Un sintetico commento: BUFFONE MATRICOLATO!

Ritratto di pipporm

pipporm

Lun, 22/12/2014 - 16:34

Hai capito sto Benigni???? E intanto stasera un'altra Volta in TV con Johnny Stecchino, ma senza soldi. Questa volta li fa Canale 5.

Ritratto di mirosky

mirosky

Lun, 22/12/2014 - 16:36

per quanto Benigni possa incassare non sarà mai troppo a confronto di quello che il sig. Brunetta incasserà di qui alla fine dei suoi giorni,grazie al vitalizio che gli spetta nel dopo carriera politica. e parliamo di due che fanno lo stesso lavoro.

Ritratto di daybreak

daybreak

Lun, 22/12/2014 - 16:37

@marino birocco Questo un genio?Intelligente?No dico allora l'astrofisico Hopkins come lo definisce?Benigni non e' ne'un genio ne'intelligente e'solo un uomo mediocre rozzo e volgare che si e'arricchito con le sue oscenita' e'solo furbo e se non ci fosse la tv lavorerebbe al circo come clown perché quello sarebbe il suo posto dove poter svolgere al meglio il lavoro di pagliaccio.I GENI SONO TUTTA UN'ALTRA COSA.

dave_d

Lun, 22/12/2014 - 16:37

Per me vale tutti i soldi che prende. Mai qualcuno mi ha fatto vomitare così tutte le volte che lo guardo.

tormalinaner

Lun, 22/12/2014 - 16:40

Rende fare il guitto di regime, fa ridere solo i compagni con quel buonumore sforzato che non convince nessuno. Benigni è sempre stato sopravvalutato, se fosse stato Berlusconiano farebbe il portinaio.

Ritratto di lucianaza

lucianaza

Lun, 22/12/2014 - 16:46

anche lui ha cominciato con l'anticapitalismo, hanno fatto tutti così a fare miliardi, adesso continua con la povertà predicata da Gesù, frutta bene predicare la povertà, anche papa Francesco mi pare abbia benedetto questa ipocrisia!

Ritratto di lucianaza

lucianaza

Lun, 22/12/2014 - 16:48

in ogni caso il suo cachet va ad aumentare il costo dei prodotti pubblicizzati durante il suo spettacolo, mica ci illuderemo che i soldi alle aziende che si fanno pubblicità piovano dal cielo, eh no, provengono dal nostro portafoglio, quindi siamo sempre noi a pagare gli stipendi d'oro a tutti!

Gianca59

Lun, 22/12/2014 - 16:49

Se Benigni ha tutto quello di cui si racconta, il problema non è lui, ma chi quei soldi glieli da, peggio se è un amministratore di una società pubblica in passivo.

Angel59

Lun, 22/12/2014 - 16:57

Un giorno saranno i più ricchi del cimitero!

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Lun, 22/12/2014 - 16:57

Uno schifo! La RAI gli ha regalato 4 (quattro!!!!) milioni per due penose e rivoltanti guittate. La RAI ha bisogno di essere ripulita! Quando la LIBERTA' e la DEMOCRAZIA torneranno in Italia, noi ci faremo restituire tutto dal guitto rosso, fino all'ultimo soldo. E vedremo che fine farà il suo "impero"!

rossini

Lun, 22/12/2014 - 17:04

Benigni ci fa la morale con i 10 Comandamenti, ma il Denaro, il Dio Denaro, gli piace e tanto. E' uno dei tanti maiali col cuore a sinistra e il portafoglio a destra. Creperà anche lui, perché con i soldi non può comprarsi la vita eterna, e diventerà cibo per i vermi. Si tratta solo di avere pazienza.

linoalo1

Lun, 22/12/2014 - 17:07

Oltre as essere un bravo Ciarlatano,è anche uno che sa usare il cervello a suo vantaggio!Furbo ed Intelligente,ha raggirato mezzo mondo con la sua parlantina!Lui,il Furbo,ha ben capito come raggirare la massa di Ignorantoni che,purtropo,lo e ci circondano!Ne più e ne meno di come ha fatto Grillo!Infatti,tutti e due,hanno aproffitato della diffusa Ignoranza del Popolo Italiano e non solo Italiano,per trarne benefici personali!Altro che Wanna Marchi!Lino.

Ritratto di Ovidio Gentiloni

Ovidio Gentiloni

Lun, 22/12/2014 - 17:11

@marino birocco e altri sulla stessa linea, benigni prende un sacco di soldi dal servizio pubblico, specula in immobili eccetera. Tutto bene, ma allora perché la mena a chi fa i soldi ma non la pensa come lui? Perché fa il moralista e non si guarda allo specchio. E, per finire, perché se i soldi li fa lui che è kompagno va bene, se li fa un imprenditore invece è un ladro (un po' fascistello)? I vermi invidiosi non siamo noi, sono i kompagnucci che la menano a chi produce, a chi ha coraggio e rischia in proprio e cercano di trasformarlo in bancomat del popolo. Chi vomita a vedere un demente buffone che ha la falce e martello tatuati sulla coscienza, ha solo ragione. Non giudicare e non verrai giudicato. Benigni rompe le scatole da quarant'anni, ma intanto s'è fatto il malloppo come un cialtrone imprenditore qualunque! Onestà intellettuale? Non se ne vede! Per me (come per molti altri), il tanghero può fare quanti soldi vuole, basta che non la meni agli altri.

Rob19

Lun, 22/12/2014 - 17:20

Benigni puo piacere o non piacere, ma risulta dai commenti, e non solo in questo caso, che l'italiano è profondamente invidioso. I commenti sprizzano gelosia, insomma a molti 'jé rode'. Vedo l'Italia dall'estero, 27 sono tanti, ma questo credo sia il problema principale. Essere poveri in Itale è estremamente più difficile accettarlo, essere invece ricchi e famosi è estremamente più gratificante. Sfoggiare un bell'orologio, un bel paio di scarpe, una bella macchina, una bella gnocca sottobbraccio è estremamente più piacevole in Italia. La donna italiana un tantino più carina delle altre si da delle arie che non ha eguali nel mondo, lo stesso vale per il maschio con l'Audi nera in centro...o con un piccolissimo potere in più degli altri...

Ritratto di iostoconsilvio

iostoconsilvio

Lun, 22/12/2014 - 17:22

Se questo è un "genio", allora Albert Einstein, Isaac Newton, Nikola Tesla, Alessandro Volta, ecc. ecc., cosa sono???? L'unico talento che ha è la furbizia di aver capito da quale parte (politica) stare per far soldi ed assicurarsi di continuare a farli anche in futuro...

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Lun, 22/12/2014 - 17:23

Può essere considerato anche un genio dello spettacolo ma la dignità di una persona o la povertà di spirito sono tutt'altra cosa. Sono sicuro che al signor Benigni nessuno gli abbia obbligato di accettare il compenso elargito dalla RAI. Tranquillamente poteva accettare compensi minori anche per coerenza di quanto spiegato (o predicato) a proposito del decalogo biblico (manifestazione dell'amore gratuito di DIO verso il suo popolo), oppure farsi compensare simbolicamente con la mensilità di un operaio generico oppure, perché no, fare la trasmissione gratuitamente. Invece è solo e semplice mercato tirato al rialzo che maschera ipocrisia.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Lun, 22/12/2014 - 17:26

Grande articolo di inchiesta| Questa è la stampa libera e indipendente che noi vogliamo. Mi chiedo perché solo questo grande "Giornale" fa queste inchieste. I grandi(???) giornali (Stampa, Corriere, Repubblica) tacciono, eppure lo scandalo che da il guitto rosso e clamoroso! Ma allora a che servono questi "giornaloni" ? A omaggiare i rossi? A nascondere i loro delitti contro il popolo italiano? A esaltare il più becero dei guitti? Mi chiedo: ma allora, sono utili o dannosi? La libertà di stampa non può essere messa in pericolo da giornali che fanno propaganda e non informazione. Vanno chiusi, e li chiuderemo!

ex d.c.

Lun, 22/12/2014 - 17:34

Ha successo quindi è pagato bene . E' scaltro, la cultura e lo spettacolo sono in mano alla sn e lui la rappresenta e la inneggia. Non succede mai che un attore di successo si dichiari di FI eppure votanti o no siamo la maggioranza del Paese. E' strano, non saremo mica in dittatura?

vince50

Lun, 22/12/2014 - 17:34

Diciamo che è il classico comunista che parla bene ma razzola male,anzi molto male.Appartiene alla categoria di chi per nobiltà d'animo difende i poveri,questo è il classico esempio del comunista tipo,vedi difensori degli operai ma ricchi(loro!!).Se non ci fossero le teste vuote,tutti i giullari di sinistra farebbero la fame.Se non ci fossero i fessi i furbi non potrebbero distinguersi.

petrustorino

Lun, 22/12/2014 - 17:35

siete certi che abbia pagato tutte le imposte dovute??????????????????????io ho qualche dubbio, ma essendo di sinistra nessun controllo...............

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 22/12/2014 - 17:53

BENIGNI???? IL PIGMALIONE DI REEEENZI!!!!LOL LOL Feliz navidad dal Leghista Monzese

beowulfagate

Lun, 22/12/2014 - 17:55

Ero convinto che guadagnassero col microcredito alle donne del Bangladesh.

SFILATINO

Lun, 22/12/2014 - 17:56

Fanno i comunisti con le tasche piene Mi farebbe piacere sapere quando è stato l'ultimo episodio di carita fatta da questo "proletario"

davidebravo

Lun, 22/12/2014 - 18:01

Cito dall'articolo: "Roberto Benigni non è solo un artista di fama mondiale, giustamente e legittimamente arricchitosi col frutto del suo lavoro. È anche, in coppia con la moglie Nicoletta, un oculato investitore, un proprietario terriero, un imprenditore e un uomo d'affari." Quindi di che stiamo parlando? Di invidia?

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Lun, 22/12/2014 - 18:03

Grande successo nella vita professionale!! Ma ho dubbi che sia la stessa cosa sul piano umano: a chi lascerà tutto questo ben di Dio non avendo neanche un figlio! Lascerà tutto al partito di riferimento? Da questo punto di vista lo considero un fallito!!

michele lascaro

Lun, 22/12/2014 - 18:04

Saltimbanchi di tutto il mondo, unitevi! (e farete fortuna come l'ha fatto questo signore e signora).

Anonimo (non verificato)

moshe

Lun, 22/12/2014 - 18:16

Fare il pagliaccio della sinistra, rende!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 22/12/2014 - 18:22

ah però.... è cosi che fa affari il nostro caro comunista ed ateo benigni :-) quello che critica il "feroce" capitalista berlusconi.... ma che andasse a fxxxxxo, ma veramente!!!

onurb

Lun, 22/12/2014 - 18:25

Dissento da coloro che giustificano certi compensi erogati dalla RAI, e non mi riferisco solo a quelli di Benigni, con il ritorno economico dovuto alla pubblicità. La ragione è molto semplice. La RAI ottiene dallo stato il canone e può organizzarsi nel modo in cui è organizzata grazie al canone. La RAI non è un'impresa come le altre che investe denaro proprio e rischia, bensì è un'impresa sui generis che può operare solo grazie all'aiuto di stato. Se non ci fosse questo, la RAI nemmeno esisterebbe per come la conosciamo e probabilmente dovrebbe essere molto più oculata nel regalare cachet.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Lun, 22/12/2014 - 18:25

Ragione di più per nominarlo Presidente della Repubblica. Lo dico molto seriamente. --- Direi, per analogia, che Roberto BENIGNI è °°° L'Immacolato °°°. Di una autenticità mozzafiato. Una miscela di amabile opportunismo e sacralità antica del Bene. Che più Italiota non si può. Più di Papa Francesco, proietta la santità. Depurato di ogni maligno intento, purissimo adescatore della Buona Volontà, irretisce tutti folleggiando ottimisticamente. I suoi accenni di danza rapiscono, letteralmente. Un corpicino, che si fa guardare, per la sua essenzialità, che gestisce con frenetica dolcezza d'animo. Impareggiabile miscuglio di virtù toscane come Giorgio La Pira fecondato dalla Divina Commedia nella accezione del profondo dell'Anima. Oh! ... non ultimi, i suoi pasticci elucubrativi, richiamo potentissimo all'innocenza infantile. Specchiarsi in tanta bellezza d'animo, getterebbe luce negli animi tutti, vanificando ogni scoria negativa. -ripr.ris.- 18,25 - 22.12.2014

Alessio2012

Lun, 22/12/2014 - 18:30

Benigni con gli xxtimi film era ormai fallito (Pinocchio era costato uno sproposito e ha incassato poco)... Senza la RAI sarebbe finito con le pezze al cxxo... quindi hanno "saggiamente" deciso di fargli fare questi "faticosi" sermoni per permettergli di rimanere a galla.

gio 42

Lun, 22/12/2014 - 18:39

Buonasera, la meraviglia non è per il fatto di quanto ha guadagnato, guadagna o guadagnerà, sono cose legittime e sue. La meraviglia sta nel fatto che questi personaggi quando fa loro comodo si presentano come paladini di colui che parlava in questo modo: ""Guardatevi dai falsi profeti che vengono a voi in veste di pecore, ma dentro son lupi rapaci. Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date. Non procuratevi oro, né argento, né moneta di rame nelle vostre cinture, né bisaccia da viaggio, né due tuniche, né sandali, né bastone, perché l'operaio ha diritto al suo nutrimento"". Come se a loro il denaro, le cose del mondo non interessassero, e poi sono più attaccati al mondo degli altri. Quando conviene loro la Chiesa tiene schiava la gente e quando invece conviene il contrario, sono in prima fila ad ossequiare il Clero, oppure abusano della religione per dare scandalo o far ridere. Perché è scandalo anche infangare la Chiesa di Cristo e i suoi pastori. Saluti

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Lun, 22/12/2014 - 18:46

Francesco e Matteo, bella coppia, aha aha...

baio57

Lun, 22/12/2014 - 18:50

@ perSilvio46 - Nessuna solerzia invece nel commentare le ultime schifose vicissitudini in salsa Rosso/Coop .Anzi ,proprio nessun commento,da buon TROLL sinistrato quale sei.

Paul Vara

Lun, 22/12/2014 - 18:53

Il Giornale fa i conti in tasca allo scomodo avversario del padrone. Almeno Benigni si guadagna da vivere senza rubare ne associandosi con la mafia.

82masso

Lun, 22/12/2014 - 19:02

Notizia da giornale nazionale, penosi...

Ritratto di Amsul Parazveri

Amsul Parazveri

Lun, 22/12/2014 - 19:02

Quando gruppi sostanziosi di piadine definisce " genio " un giullare di tale nullità, vuol dire che sono state contagiate da un virus patogeno incrementale che modifica, in peggio, il loro DNA che già le aveva mal formate nell'intelligenza.

Massimo Bocci

Lun, 22/12/2014 - 19:07

Per un miserabile!!!!! Saltimbanco!!!! Falsificatore!!!! Solo in un regime di LADRI come quello comunista catto 47, che da 70 fa della democrazia cosa LORO.........la VERA e UNICA MAFIA .... COOP!!!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 22/12/2014 - 19:11

CARO MAGGIULLI sente gia la sirena che si sta avvicinando a casa sua??? Ecco stia calmo che al resto pensano tutto LORO.LOL LOL Buenas noches!!!

Miraldo

Lun, 22/12/2014 - 19:12

Benigni ti ricordi quando allora giovinastro venivi a Firenze e chiedevi i soldi per andare a puttane? Eri un morto di fame e adesso cerca di aiutare chi ne ha bisogno, ma vista la tua tirchieria ne dubito.

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Lun, 22/12/2014 - 19:29

A ME BENIGNI NON è PARTICOLARMENTE SIMPATICO, MA SONO UN SACCO DI ANNI CHE LAVORA (E LO FANNO LAVORARE) ACNHE CON QUALCOSA DI QUALITà, QUINDI DI COSA MERAVIGLARSI SE CI PAGA LE TASSE?

Ritratto di caribou

caribou

Lun, 22/12/2014 - 19:44

Con tutta la monnezza televisiva prodotta da Silvio in tutti questi anni, e con il patrimonio che ha guadagnato, adesso facciamo i conti in tasca a Benigni!?

fraferra

Lun, 22/12/2014 - 19:59

I soldi che Benigni guadagna con il cinema o con i suoi spettacoli in piazza non mi fanno nè caldo nè freddo!!! Ma le cifre astronomiche che la RAI gli regala, quelle sono VERGOGNOSE!!! Perchè la RAI fa pagare il canone di 113,50 Euro e poi spreca i soldi degli Italiani per chi gli fa comodo per motivi politici!!! Pertanto auguro, prima ai dirigenti RAI e dopo a Benigni, il male che si meritano!!!!

gio 42

Lun, 22/12/2014 - 20:03

Buonasera signor ""Mr Blonde"" nessuno è schifosamente invidioso di questo signore, se mai una persona può permettersi di essere invidiosa, non sono queste le cose da invidiare. Ma con i tempi che corrono la gente la smettesse di fare i moralisti in TV davanti ai riflettori.(Tra l'altro una volta pro Cristo una volta Anticristo) Si vestano di sacco e vadano in giro per il mondo a fare del bene. Ce ne tanto di bisogno. Lei dirà cominci lei. Giusto. Per quello che ne sa lei posso già aver cominciato, e poi io non vado in TV a fare la morale a nessuno. Altro che ipocrisia ed invidia. Saluti

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Lun, 22/12/2014 - 20:16

alla faccia dei compagni...siamo alle solite coi campioni della sinistra. Tutti hanno il portafogli a destra. affanc. pure lui!!

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Lun, 22/12/2014 - 20:24

davidebravo e altri@ ma di che state parlando? non di un Berlusconi qualunque ma di un alfiere della sinistra...tutto Marx e Lenin o sbaglio? Sì che sbaglio quando si tratta di soldi costoro stanno col proletariato solo in tv ma si guardano bene dal DIVIDERE con altri. ma allora che comunisti sono e che sinistra è quella italiana? mi viene da dire SINISTRA sì! ma BADOGLIANA

Ritratto di fidene48

fidene48

Lun, 22/12/2014 - 21:16

@DAYBREAK: avete azzecato in pieno,solo in ITALIA uno del genere fa carriera, vedere quel pagliaccio, mi viene il vomito

moichiodi

Lun, 22/12/2014 - 21:54

il giornale gioca con i suoi lettori. tanto è gratis. ma un utile gli torna dal numero dei commenti. tutti inutili e privi di sostanza. come privo di sostanza è l'articolo. a chi giova?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 22/12/2014 - 23:34

La capacità dei trinariciuti di far denaro è stupefacente. Parlano di uguaglianza e disprezzano chi accumula denaro. Però una qualità dobbiamo riconoscerla a questi comunisti: SANNO CAVARE SOLDI ANCHE DAI DIECI COMANDAMENTI.

unz

Lun, 22/12/2014 - 23:39

ha lavorato e guadagna. a me non piace e non lo guardo. dove è il problema?

cabrun

Mar, 23/12/2014 - 00:26

Certo che è divertente per tutti quelli che sono ormai totalmente acculturati agli schemi di sinistra. Immaginiamo che faccia invece le sue performance sui personaggi di sinistra, a a partire dal suo conterraneo renzi, e tutte quello che riguarda il regime cattocomunista. Diventerebbe immediatamente ridicolo, ignorante e delirante sempre a detta del pubblico che adesso lo osanna. Comunque lui va secondo i tempi e se ciò gli viene permesso impunemente senza neanche un'ombra di critica fa bene come fa. Parlare dei dieci comandamenti cosi come ha fatto lui anche se in modo divertente dovrebbe se non altro irritare le coscienze dei cristiani. Invece niente. Nessuno parla perché si ha paura di passare per oscurantisti e per nemici del progresso o per quello che passa per progresso. Bene così, vedremo come andrà a finire.

timoty martin

Mar, 23/12/2014 - 02:02

Ma, i komunisti veri non dovrebbero dividere con i meno abbienti? Vero: c'è sinistra e sinistra, quella alla quale appartiene questo inutile giullare arricchito con soldi pubblici, è la "gauche caviar", alla quale piaciono tanti soldoni e vivere alla granda.

volo_basso

Mar, 23/12/2014 - 03:23

L'invidia di certo non mi colpisce, essendo Roberto indubbiamente un soggetto con buona memoria e basta. Buon per lui che esistono responsabili facoltosi, permettendogli quello che fin ora e' riuscito a realizzare e una cosa e' certa , il tesoro alla sua scomparsa non se lo portera' appresso. Fin tanto che si esponeva quale comico, lo adoravo , ma prendendo le redini della politica, la sua posizione e' caduta allo stesso livello di quei volgari cialtroni che vivono grazie ad essa per sputtanare chi da "fastidio" ai loro compagni

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mar, 23/12/2014 - 07:04

INVIDIA? ma certo Invidia! E perché mai si dovrebbe "condividere" moralmente e accettare che un mediocre guitto da circo intaschi pe una serata cifre con cui un operaio ci campa una vita, anzi due? E non è questione solo di sinistra- che è addirittura scandalosa visti i prodromi culturali da cui essa proviene- ma anche di destra o di centro. Perché mai un imprendiore veneto o brianzolo se ne dovrebbe stare buono e zitto quando deve rischiare denaro futuro e anche la vita per andare avanti, se poi vede queste sconcezze pagate anche col suo denaro forzatamente? Ma dove sta la moralità di chi accetta che il calciatore, la star canora o appunto 'sto guitto si arricchiscano per quattro calci tirati al "balon" o per le comparsate in tv che la stampa e i midia di regime celebrano per proprio tornaconto politico? Non si tratta di essere invidiosi ma "incazzati" perché e per come queste cose succedono

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mar, 23/12/2014 - 07:42

Scusate....ma è una notizia??? Uno scandalo??? Qualcosa mi sfugge. Penso che se tutto guadagnato con lavoro, tutto dichiarato, tasse PAGATE regolarmente.....qual'è lo scandalo?? Qual'è lo stupore?? Perhè guadagna??? E allora.....quanti rubano e NON dichiarano?? Quanti guadagnano in NERO senza fare nulla??? Solo perchè di "Sinistra"?? Fatemi capire. Se vogliamo attaccare sulla "moralità" o sulle parole allora SI ma solo per fare notizia......rende poco al Giornale e ai lettori.

scott

Mar, 23/12/2014 - 07:54

il problema non è Benigni... è la rai.

paci.augusto

Mar, 23/12/2014 - 08:29

COME SEMPRE, anche questo guitto, compagno da una vita, coerente accumulatore di soldi, proprietà e vita da nababbo multimiliardario!! Dalla casa del popolo a Prato, ai principi marxisti ' la proprietà è un furto!!', ' la fede OPPIO dei popoli ' ( sic???!!!), l'evoluzione di questo trinariciuto è stata TOTALE!! Naturalmente, come TUTTI i compagni multi miliardari, e sono TANTI, si guarda bene dal dividere i suoi enormi averi con il popolo dei bisognosi!! Avanti popolo!!

soldellavvenire

Mar, 23/12/2014 - 08:41

arrendetevi il comunismo ha VINTO ahahahahahahahahahahahahaha

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Mar, 23/12/2014 - 08:46

Le truppe babbuine scambiano sempre per "invidia" la disapprovazione del comportamento, doppiopesista e da mercante nel tempio, del comico toscano. Benigni non può entrare a predicare nel Tempio del Proletariato (pensioni da fame, disoccupazione e precariato, immigrazione alla canna del gas, disagio sociale, ecc) indossando una pelliccia di ermellino e con le tasche piene d'oro. Equivale a vedere Berlusconi che prende in braccio Berlinguer o Prodi, su un palco della Camusso, e dice "ti voglio bene" con le lacrime agli occhi.

Ritratto di Vendetta

Vendetta

Mar, 23/12/2014 - 08:48

Ne piu ne meno di quello che fanno tante persone vicine al sig. Berlusconi questo in primis con la differenza che Benigni lavora, secondo smettetela di fare sempre la parte dei Cazzari !!! Basta avete spappolato i Coglioni, ogni qualvolta si presenta una qualsiasi cosa fatta da uno di sinistra oppure simpatizzante voi Giornale partite con i titoloni, siete una banda di Ipocriti di razza, sono solo articoli per far sfogare i soliti quattro adepti !! Che accozzaglia di destra malata !! Il minestrone di Berlusconi era fallimentare gia all'inizio infangando i nobili valoti liberali !!!!!

soldellavvenire

Mar, 23/12/2014 - 08:51

ma formikoni non vi ha già insegnato che kattokom è bello? gelosi, eh?

mazimo

Mar, 23/12/2014 - 08:52

Qual è il senso dell'articolo, oltre a stimolare la proliferazione di messaggi di una pochezza e una miseria davvero unici? Ci si stupisce che un artista ultra sessantenne con all'attivo decine di film, migliaia di spettacoli teatrali ed apparizioni televisive, premio nobel e con nove lauree honoris causa sia anche "oculato investitore, un proprietario terriero, un imprenditore e un uomo d'affari"? Questo signore, al contrario di illustri compatrioti condannati in via definitiva per frode fiscale, le tasse le paga fino all'ultimo centesimo e al fisco italiano, anche se qui più di qualcuno confonde Monteverde con Montecarlo. Livorosi ed invidiosi, oltre che gretti ed ignoranti.

rokko

Mar, 23/12/2014 - 09:02

E quindi ? Siete forse diventati tutti comunisti ? O magari lo siete sempre stati in cuor vostro e votavate Berlusconi perché in fondo avete sempre saputo che anche lui è un comunista nei fatti anche se a chiacchiere è contro ? Se uno produce reddito e guadagna chapeau, a parte essere un po' invidiosi non c'è altro che si possa dire.

Ritratto di Vendetta

Vendetta

Mar, 23/12/2014 - 09:53

Non avevo letto i primi commenti !! Ma avete un cervello ??? Ho letto commenti di una pena e di una tristezza, fate schifo !! Ma non siete voi che dite non bisogna rubare, le tasse vanno pagate etc.etc vedete Bananas qui sta il problema l'odio oppure la sola contrapposizione per l'avversario e il solo " valore" che avete !! Fate pena , vi consiglio di rileggere piu di una volta le cxxxxxe vuote che scrivete, voi con il 70% del partito indagato/condannato comunque questi articoli vuoti e insulsi sono solo per persone come voi e la redazione lo sa bene !!!!!!

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Mar, 23/12/2014 - 11:55

Tra i molti monumenti eretti dal faraone Ramses II il grande tempio di Abu Simbel è generalmente considerato il più imponente e il più bello. Sopra le statue, sul frontone del tempio ci sono 14 statue di babbuini che, guardando verso est, aspettano ogni giorno la nascita del sol dell'avvenire per adorarlo, in origine c'erano 22 statue di babbuini, tante quante le province dell'Alto Egitto, anche se secondo un'altra ipotesi le statue erano 24, una per ogni ora del giorno. Aspetto con ansia che il Faraone Benigni vada alla RAI a recitarci il "Libro dei morti", testo sacro egizio. Una raccolta di formule magico-religiose che sono servite al defunto PCI-PCUS per proteggerlo dal capitalismo e aiutarlo nel suo viaggio verso l'aldilà. Preghiamo in religioso silenzio.

gramogne

Mar, 23/12/2014 - 12:08

Ecco che ancora hanno messo a confronto Berlusconi che da lavoro a circa 50.000 persone, non sono paragoni.

Joe Larius

Mar, 23/12/2014 - 12:13

Se la visione della trasmissione fosse stata a pagamento, a ciascuno dei 10 milioni di spettatori sarebbe costata 0,20 € a serata. E in più, nessuno di loro era obbligato a seguirla com'è invece d'uso nelle società in cui le TV pubbliche esaltano le sinistre prodezze dei loro satrapi.

gio 42

Mar, 23/12/2014 - 13:05

Buongiorno, vorrei chiedere ad un signore che ridendo a squarciagola dice che il comunismo ha vinto. Mi può dire dove? Mi può elencare i paesi dove questa filosofia di morte ha vinto o sta vincendo? Caro signore non le sono bastati i drammi che si sono visti tolto il coperchio del pentolone? Non le sono ancora bastati i 25anni di guerre fratricide fra quei poveri popoli? Non ha visto alla caduta del muro, il popolo fuori dai palazzi del potere sputare su chi usciva con gli scatoloni in mano? Non si è ancora accorto di quanta povera gente dell'est viene a mendicare e a prostituirsi qui da noi? O fa finta di non vederli? Comunque auguri di buon Natale e che il Signore che nasce porti un po' di pace a questo nostro disastrato e diviso paese. Saluti

DIAPASON

Mar, 23/12/2014 - 13:08

Lasciatelo stare anche lui tiene famiglia.

positiveday

Mar, 23/12/2014 - 13:11

Il VERO compagnuccio, cuore a sinistra e portafoglio a destra. Si veda l'ultimo esempio : Renzi e dietro tutti gli altri ...

Ritratto di Ovidio Gentiloni

Ovidio Gentiloni

Mar, 23/12/2014 - 15:11

Il sig. Vendetta è pregato di comprendere quello che legge. Pena farà lui, semmai. Nessuno nega che abbia il diritto di guadagnare, il caro kompagno comico, quello che fa girare i cosiddetti è che è un kompagno che fa la morale al prossimo, fa il komunista e poi...........$€$€$€$€$€$€ Evviva lo sterco del diavolo!!!

Ritratto di bassfox

bassfox

Mar, 23/12/2014 - 16:26

ah già bananas, che voi siete liberali solo fino a quando i soldi li fanno i vostri amici....patetici

Ritratto di bassfox

bassfox

Mar, 23/12/2014 - 16:30

Benigni personaggio eterno del mondo dello spettacolo nazionale e internazionale.. voi guardatevi gli show di Barbareschi!

Ritratto di bassfox

bassfox

Mar, 23/12/2014 - 16:33

un'ultima cosa: qualcuno dovrebbe prima o poi spiegarvi la differenza tra ricchezza e disonestà! il fatto che una persona ricca chieda comportamenti più etici sia un conflitto esiste solo nelle vostre menti... e forse parlando di esistenza vi sto già sopravvalutando...

Joe Larius

Mar, 23/12/2014 - 17:09

Signor "Vendetta", le consiglio di lasciar scrivere i suoi commenti all'animale che la rappresenta. Ha l'aspetto di un animale come si deve e le sue esternazioni vocali, se messe per iscritto, sarebbero certamente più corrette e intelligenti delle esternazioni scritte del suo rappresentato.

antoniogiosue

Mar, 23/12/2014 - 17:53

IL FALCE E MARTELLO RENDE !!!!! CARO BENIGLI TU SI CHE SAI COME GIRA IL MONDO !! LA MADRE DEI CRETINI E SEMPRE INCINTA !! E TU LO SAI MOLTO BENE !!! SONO I ROSSI CHE NON SANNO DISTINGUERE SONO MIOPI !!!

Ritratto di pipporm

pipporm

Mar, 23/12/2014 - 18:45

"La proprietà non è più un furto" Elio Petri 1973. Per il Giornale non lo è quella di Berlusconi, mentre per altri come Benigni e Littizzetto si. Chiamasi LOTTA DI CLASSE :-)

Ritratto di pipporm

pipporm

Mar, 23/12/2014 - 18:46

"La proprietà non è più un furto" Elio Petri 1973. Per il Giornale non lo è quella di Berlusconi, mentre per altri come Benigni e Littizzetto si. Chiamasi LOTTA DI CLASSE :-).

Ritratto di pipporm

pipporm

Mar, 23/12/2014 - 18:46

"La proprietà non è più un furto" Elio Petri 1973. Per il Giornale non lo è quella di Berlusconi, mentre per altri come Benigni e Littizzetto si. Chiamasi LOTTA DI CLASSE :-) :-)

un_infiltrato

Mar, 23/12/2014 - 18:58

Chiedo all'estensore di questo pezzo:ma kissenestrafrega di quanto Ella ci fa sapere a proposito delle consistenze economico-finanziarie di Benigni?

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Mar, 23/12/2014 - 21:39

Le truppe babbuine non sanno nemmeno cosa sia la lotta di classe, che crassa ignoranza, citano un regista a supporto, c'è da rabbrividire davvero, questo è il risultato delle occupazioni fatte a scuola. I padri del comunismo si stanno rivoltando nella tomba; sarà meglio rinfrescare la memoria ai babbuini: «La rivoluzione non è un pranzo di gala; non è un'opera letteraria, un disegno, un ricamo; non la si può fare con altrettanta eleganza, tranquillità e delicatezza, o con altrettanta dolcezza, gentilezza, cortesia, riguardo e magnanimità. La rivoluzione è un'insurrezione, un atto di violenza con il quale una classe ne rovescia un'altra» = MAO TSE-TUNG. Detto in parole povere e col labiale: una classe (proletaria) ne rovescia un'altra (capitalista), non la scopiazza in tutto e per tutto, diventandone un doppione, come fa Benigni.

gio 42

Mar, 23/12/2014 - 21:43

Buonasera signor ""cabrun" Spiace contraddirla ma questa frase non mi si addice. "Parlare dei dieci comandamenti cosi come ha fatto lui anche se in modo divertente dovrebbe se non altro irritare le coscienze dei cristiani. Invece niente. Nessuno parla perché si ha paura di passare per oscurantisti e per nemici del progresso o per quello che passa per progresso. Bene così, vedremo come andrà a finire" Io questo signore non lo approvo e non per questione di soldi, ma per l'ipocrisia che ha verso la religione. Per quanto riguarda l'oscurantismo e l'essere nemici del progresso, non so se ha avuto occasione di leggere le accuse che mi sono state rivolte, proprio su questo argomento dove mi è stato consigliato il ricovero presso un paio di cliniche psichiatriche con relative visite specialistiche. Saluti

Ritratto di Vendetta

Vendetta

Mar, 23/12/2014 - 22:23

Come si scaldano i possessori di code di paglia !!! Spiegatemi perche dopo ogni articoletto vi buttate sulla preda come degli animali affamati ? Patetici patetici !!!!!

Ritratto di gangelini

gangelini

Mar, 23/12/2014 - 22:38

I grandi predicatori della moralità e dei valori fanno affari d'oro. Naturalmente sulle nostre spalle e su quelle dei contribuenti. Ma la Gabanelli dove indaga e in che pollaio scorrazza ? Fa la oca tra le oche.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 24/12/2014 - 02:16

Bene ha fatto "Striscia la notizia" a mandare in onda il Benigni da giovane che commentava in modo irriverente i Dieci Comandamenti quando era agli inizi della carriera di leccapiedi della sinistra. OGGI PARLA IN TUTT'ALTRO MODO PERCHÉ HA CAPITO CHE SI PUÒ CAVARE SOLDI ANCHE DAI DIECI COMANDAMENTI. La melensa ipocrisia di questo guitto bene si adatta al grossolano palato di chi si è fatto abbindolare ascoltandolo. I ciarlatani non ci sono più nelle piazze. ORA SI SONO TRASFERITI IN RAI.

claudio faleri

Mer, 24/12/2014 - 09:16

marino.birocco...usa il dentifricio prima di parlare.....è un buon giullare ma a definirlo genio, ce ne corre....questso dimostra il fanatismo che ancora aleggia nella sinistra, ancora staliniana

soldellavvenire

Mer, 24/12/2014 - 10:50

gio 42 - cina?

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Mer, 24/12/2014 - 11:38

Patetici sono coloro che adorano un vitello d'oro che pubblica i suoi libri con Einaudi e Mondadori della famiglia Berlusconi. Va tutto bene, niente da dire, niente di pregiudicato ? Ahahahahaha !

claudio faleri

Mer, 24/12/2014 - 12:30

un giullare molto scaltro innamorato dei soldi...un finto comunista, per quello che intenderebbe la camusso, ma anche lei ha il portafogli bello pieno....conclusione a destra, al centro alla sinistra anche a rifonazione piacciono i soldi, anzi a loro piacciono di più, eterni frustrati mai arrivati al potere

gio 42

Mer, 24/12/2014 - 14:16

Buonasera caro "soldellavvenire" non mi risulta che in Cina ci sia ancora il comunismo. Non mi risulta che il libretto rosso di Mao sia ancora in voga. Non mi risulta che il fiume giallo sia ancora pieno di lavoratori felici di imitare Mao mentre si bagna vestito come il popolo. Non mi risulta che il comunismo abbia portato migliorie al popolo che secondo me nel corso dei millenni ha fatto più scoperte per il progresso dell'umanità. Negli ultimi anni poi al comunismo si è sostituito il comunismo capitalista, il che è tutto dire. Comunque bisogna dire, per onor del vero che gli orrori del comunismo russo in Cina, almeno per quanto se ne sa, non si sono visti. Ed è già una bella fortuna per l'umanità. Saluti

Ritratto di Morpheus10

Morpheus10

Mer, 24/12/2014 - 16:02

Francamente alcuni commenti contro Benigni sono veramente imbarazzanti, chi l'ha detto che essere di sinistra significa fare il voto di povertà? Oggi il Comunismo non esiste più e Benigni non è iscritto a nessuno Partito Comunista. Dovreste essere contenti che il Partito Comunista non c'è più. O no?

LANZI MAURIZIO ...

Mer, 24/12/2014 - 16:25

e meno male che e' comunista....

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Mer, 24/12/2014 - 18:41

Nel momento in cui la sinistra smette di interessarsi a Marx, occorre smettere di interessarsi alla sinistra: il paradosso sta nel fatto che essa, che è il PROBLEMA, continui ad autointerpretarsi come la soluzione. Non si può pretendere di far credere che una birra cambi sapore a seconda del bicchiere che la contiene, sempre birra è. Un birrificio mio concorrente, che dopo 70 anni di martellamento pubblicitario di massa chiude i battenti, mentre io sto ancora sul mercato, non può PRETENDERE di farmi credere che la sua birra è la migliore che c'è, mentre sottobanco rivende il mio prodotto con l'etichetta cambiata !

ASTOLFO

Mer, 24/12/2014 - 19:01

E don Bergoglio gli ha telefonato per congratularsi con lui? O gli ha dato di volta il cervello o il pap(p)a è un furbone di tre cotte e parla di poveri solo per fare un po' di pubblicità alla ditta!

soldellavvenire

Mer, 24/12/2014 - 19:56

gio 42 - per onor del vero negli anni della "rivoluzione Culturale" in cina vi sono stati forse più morti che nella russia di stalin, salvo che non ci fosse nessuno a documentarlo: sempre per onore del vero il "libretto rosso di mao" è materia di studio alle elementari, insieme alla legge che da esso è ispirata; il fatto che il comunismo cinese abbia adottato il capitalismo non significa che abbia adottato il liberismo, ma se mai che ormai lo padroneggia ed infatti il mercato internazionale parla cinese: il "comunismo" ha vinto, si prepara ad acquistare il mondo

soldellavvenire

Mer, 24/12/2014 - 20:02

beh però per capirci meglio sarebbe appropriato un confronto, che so, con una defilippi, o con un bonolis, che con il loro volontariato non retribuito hanno fatto tanta beneficienza a mediaset

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 25/12/2014 - 02:38

# Vendetta 08:48 Lei non ha capito che ne abbiamo pieni i perpendicoli di pagare la RAI per trovarci a dover subire una martellante pubblicità della sinistra CHE VIENE ADDIRITTURA PRATICATA BLATERANDO MIELOSAMENTE ANCHE SUI DIECI COMANDAMENTI. BASTA CON QUESTO VOMITEVOLE CULTURAME DI SINISTRA. Ci ha polverizzato i perpendicoli.

Joe Larius

Gio, 25/12/2014 - 11:23

Domandina facile facile alla maggioranza dei commentatori: ma voi la trasmissione l'avete vista? E se l'avete vista avete capito di cosa si trattava ? E se conoscevate i dieci comandamenti in modo scolastico o fate finta di non averli mai conosciuti non vi sembra che li abbia trattati in modo esteso, corretto e comprensibile a tutti? E se rispondete in modo affermativo a quest'ultima domanda chi avrebbe potuto trattare l’argomento meglio di lui? E scusatemi ma la critica estesa e ostinata alla cifra con cui è stata pagata non è che nasconda, più che gli arzigogoli di merito, l’ostilità all’osservanza di quei dieci comandamenti che da tremila anni sono alla base della nostra civiltà e la cui inosservanza ci ha portato allo sfacelo che stiamo vivendo?

claudio faleri

Gio, 25/12/2014 - 12:47

benigni non mi interessa lo trovo stucchevole, mi piace perchè ha saputo prendere tutti per il cxxo

beale

Gio, 25/12/2014 - 18:03

l'intelligenza di Benigni è direttamente proporzionale alla coglionaggine degli italiani.Agisce come i cinesi: vi piace il presepe? vi produco le statuine!!!

Ritratto di enzo33

enzo33

Ven, 26/12/2014 - 09:58

Berlusconi ha fatto la tua fortuna, bunga bunga, Ruby rubaquori, perchè non ci parli un poco di pederastia in generale, e dei tuoi amici pederasti in particolare? dai, ne hai tanti...

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Ven, 26/12/2014 - 15:00

Alle fastidiose inflessioni dialettali del ragionier Benigni preferisco mille volte l'arte dei grandi Albertazzi e Gassman, si trovano facilmente su You-Tube, per chi ha la voglia di cercarli e di ascoltarli.

Ritratto di balonid

balonid

Ven, 26/12/2014 - 16:04

L'elevata prebenda e' giustificata dai diritti SIAE che la RAI avrà dovuto corrispondere all'autore dei Dieci Comandamenti. No?!

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Ven, 26/12/2014 - 20:44

Applausi a Balonid, voto il suo come miglior post 2014. Bravo !