Sorteggi per le qualificazioni ai Mondiali 2014Cechi, danesi e bulgari sul cammino dell'Italia

Di sicuro poteva andare peggio, ad esempio trovare la Francia come capiterà ai campioni del mondo della Spagna. Il girone di qualificazione degli azzurri per i Mondiali di calcio in Brasile è insidioso ma non impossibile. Queste le avversarie: Danimarca, Repubblica Ceca, Bulgaria, Armenia e Malta

Poteva andare peggio, ad esempio trovare la Francia come capiterà ai campioni del mondo della Spagna nel mini girone da 5 squadre. Sorteggio non certo impossibile per l’Italia di Prandelli, una delle nove teste di serie, quello svoltosi ieri a Rio de Janeiro (squadre europee estratte da Ronaldo e Ganso). L’avventura azzurra verso il Mondiale brasiliano del 2014 partirà dal girone B di qualificazione: avversarie Danimarca, Repubblica Ceca, Bulgaria, Armenia e Malta. Un girone di media-bassa difficoltà, dove le squadre «materasso» sembrano le ultime due ma anche le altre non rappresentano ostacoli insormontabili.

Malta, già nel gruppo dell’Italia nelle qualificazioni agli Europei del 1988 e dei Mondiali del 1994, è stata sempre battuta dagli azzurri in 4 precedenti (l’ultimo risale addirittura al 1993, 6-1 all’allora stadio della Favorita di Palermo). Quella con l’Armenia è invece una sfida inedita - sarà la nazionale numero 79 affrontata nella storia ultracentenaria della nostra nazionale -. La Danimarca, forse l’avversario più quotato del gruppo, ci riporta con la memoria all’Europeo 2004 (gli scandinavi ci eliminarono dal girone insieme alla Svezia), l’ultimo incontro è proprio quello di Guimaraes tristemente noto per lo sputo di Totti a Poulsen. Lo 0-0 portoghese è l’unico pareggio su 11 precedenti (7 i successi azzurri). In quel girone c’era anche la Bulgaria, con la quale la nazionale del Trap ottenne l’unica e inutile vittoria nel proprio raggruppamento. Ma i bulgari ci ricordano anche la semifinale mondiale vinta nel 1994, con loro in totale 8 vittorie e 2 sole sconfitte in 15 sfide dirette.

Quattro invece i precedenti con la Repubblica Ceca e un solo successo, quello di Amburgo nel mondiale tedesco del 2006 che ci aprì le porte alla cavalcata fino alla conquista della Coppa a Berlino. Ma nella storia c’è anche il 2-1 subito a Liverpool nello sfortunato europeo 1996. Ma i cechi non hanno più il prestigio di un tempo.

Ecco la composizione degli altri 8 gironi:
Girone A: Croazia, Serbia, Belgio, Scozia, Macedonia, Galles.
Girone C: Germania, Svezia, Irlanda, Austria, Far Oer, Kazakistan.
Girone D: Olanda, Turchia, Ungheria, Romania, Estonia, Andorra.
Girone E: Norvegia, Slovenia, Svizzera, Albania, Cipro, Islanda.
Girone F: Portogallo, Russia, Israele, Irlanda del Nord, Azerbaigian, Lussemburgo.
Girone G: Grecia, Slovacchia, Bosnia, Lituania, Lettonia, Liechtenstein.
Girone H: Inghilterra, Montenegro, Ucraina, Polonia, Moldova, San Marino
Girone I: Spagna, Francia, Finlandia, Georgia, Bielorussia.

Intanto almeno duecento persone hanno sfilato a Rio de Janeiro per manifestare contro Ricardo Teixeira, presidente della federcalcio brasiliana e del comitato organizzatore dei prossimi Mondiali,