Architettura, la leggerezza delle finiture a space&interiors

Mostra evento da martedì 4 a sabato 8 aprile a The Mall Porta Nuova, nel Brera Design District, collegata al Salone del Mobile. Prodotti, installazioni e Archicocktails con personalità del mondo del design e dell’architettura che dialogheranno con i visitatori

La leggerezza è il tema a cui si ispira mostra-evento space&interiors che esplora il senso dell’abitare contemporaneo attraverso le finiture e i materiali. Mostra in città, unico evento “connesso” al Salone del Mobile.Milano, da martedì 4 a sabato 8 aprile a The Mall Porta Nuova, nel Brera Design District. Superfici, pavimenti, porte, maniglie, colore e decorazione, serramenti, rivestimenti, finiture e architettura d’interni sono presentati in un allestimento suggestivo curato dallo studio Migliore+Servetto Architects. Ed è una conferma, questa, forte del successo dell’edizione 2016 che aveva debuttato con 8mila visitatori professionali, il 30% dei quali stranieri, professionisti alla ricerca di nuove idee e prodotti inediti per i propri progetti.

Lo spazio è concepito come un “racconto” sul mondo delle finiture che si alternano e interagiscono lungo una promenade composta da tre realtà differenti connesse tra loro all’interno dello stesso spazio: un’area commerciale di esposizione e conoscenza del prodotto (con stand allestiti secondo il progetto di exhibition design integrato); un’area di accoglienza
destinata a incontri di business; un’area immersiva che ospita un’installazione dinamica per focalizzare l’attenzione su qualità e caratteristiche dei singoli prodotti.

La mostra Absolute lightness mette in risalto il tema della leggerezza, attraverso cui leggere le differenti proposte di aziende e prodotti. La leggerezza è tema cardine da sempre nell’architettura: significa sostenibilità, rapporto con gli altri materiali, rapporto con la luce. L’allestimento si sviluppa attraverso tre diversi livelli di racconto. Un sistema di narrazione
collegato che invade l’ampia promenade centrale dove, intorno ai lunghi tavoli bianchi, i visitatori potranno approfondire contenuti e prodotti, anche attraverso una app interattiva,
studiata per questo percorso di conoscenza. A un livello intermedio, dietro lastre specchianti che dilatano lo spazio in nuove dimensioni, prende vita un racconto di grafica dinamica sul tema della leggerezza: citazioni, immagini mirate di prodotti, elaborazioni grafiche.

Il tema della leggerezza trova infine un’ulteriore declinazione nel livello superiore dove fra proiezioni dinamiche e luce, vengono animate strutture aeree che si allungano sopra i tavoli e a sottolineare il valore delle transizioni, i passaggi tra un tavolo e l’altro sono evidenziati da grandi piani circolari di proiezione sospesi e da linee di luce sottili. Le proiezioni indagano così la leggerezza nella luce, nella natura, nelle architetture utopiche e in relazione ad altri elementi, per arricchire il percorso di scoperta dei materiali e dei prodotti presentati.

“Abbiamo costruito uno spazio narrativo per mettere in evidenza il tema della leggerezza da sempre presente e fondamentale nell’architettura e in generale nel progetto che si confronta con materiali e spazi”, spiegano Ico Migliore e Mara Servetto.

A space&interiors sono previsti anche momenti di incontro e approfondimento culturale. Un’area lounge è infatti dedicata agli Archicocktails nei quali interverranno personalità del mondo del design e dell’architettura che dialogheranno con i visitatori sui trend più attuali della progettazione e della realizzazione. Tra i protagonisti: Fabio Novembre, Luca Molinari, Carlo Lazzarini, Carl Pickering, Alfonso Femia, Carla Baratelli, Fabio Rotella, Duccio Grassi.

Non solo, la mostra La Luce del Marmo promossa da Imm è dedicata al design nel rispetto di tre temi conduttori: il marmo di Carrara, la leggerezza e la luce come elemento di valorizzazione della materia e delle forme.
Informazioni: www.space-interiors.it