Spazio L’India sbarca sulla Luna Battuta la Cina

Il tricolore indiano è sbarcato sulla Luna, portando l’India ad essere il quarto Paese al mondo ad aver toccato il suolo del satellite terrestre. Alle 20.31 ora indiana, le 16.01 in Italia, il Mip (Moon Impact Probe), il modulo sganciato dalla sonda-madre Chandrayaan-I ha toccato il suolo, nella parte meridionale del satellite terrestre.
Il modulo è stato lanciato dalla sonda indiana a 100 chilometri dalla superficie lunare, dopo 23 giorni di navigazione nello spazio. Il razzo indiano era stato lanciato dalla base di Sriharikota il 22 ottobre scorso. Dopo Stati Uniti, Ex Unione Sovietica ed Unione Europea, il modulo indiano, 35 chili in tutto, porta il Paese di Gandhi nel gotha delle esplorazioni spaziali, sbaragliando la concorrenza asiatica, soprattutto cinese e giapponese (il Giappone comunque ha già una sonda in orbita intorno alla Luna). Ma l’India vuole di più: tra gli strumenti a bordo del Mip ce ne sono anche un paio che potranno aiutare gli scienziati dell’Isro (Indian Space Research Organisation) a realizzare le altre due missioni Chandrayaan, che dovrebbero portare nel 2010 un robot indiano e dopo qualche anno il primo astronauta indiano sulla luna. Dalla telecamera del Mip, sono arrivate a Bangalore, sede della sala di controllo dell’Isro, le prime immagini. La missione indiana è puntata, soprattutto, sulla ricerca dell’elio-3, un isotopo rarissimo sulla Terra ma che serve per la fusione nucleare.