50 sfumature di nero: problemi sul set per Jamie Dornan

Jamie Dornan, l'interprete di Mr. Grey, è diventato di nuovo padre ma il lavoro lo tiene lontano dalla famiglia ed è la probabile causa della sua svogliatezza sul set. Jamie Dornan non ama gli eccessi e stare lontano dalla moglie e dalle bambine è la più dura delle prove

Dopo parecchie riprese rovinate dalle intemperie ora ci sono altri problemi sul set del sequel di 50 sfumature di grigio, questa volta per via di Jamie Dornan che, dopo aver incassato l’assoluto divieto impostogli dalla moglie di girare alcune scene in tenuta adamitica sta smentendo l’affascinante collega, Dakota Johnson, che solo due mesi fa dichiarò che il film sarebbe stato molto eccitante.

L’interprete di Christian Grey sarebbe distratto, probabilmente perché diventato di nuovo padre e, visti i tempi delle riprese non è potuto stare accanto a sua moglie. In molti hanno sollevato il dubbio, cercando di interpretare la mancanza di trasporto e di concentrazione dell’attore irlandese che sta lavorando a Vancouver, in Canada, mentre la famiglia lo aspetta a Londra. Del resto la coppia Jamie Dornan e Amelia Warner è una delle più amate di Hollywood e, seppure i due siano convolati a nozze nel 2013 stesso anno della nascita della loro primogenita Dulcie, si sono piaciuti fin dal primo momento in quel del 2007 quando vennero presentati da amici comuni.

Jamie Dornan ha procrastinato l’inizio delle riprese finché ha potuto per restare accanto all’attrice e cantante inglese in dolce attesa ma la cicogna ci ha messo lo zampino, facendogli perdere la nascita della sua seconda figlia. Considerato quanto il lavoro dell’anno scorso, impegnato su diversi set, forse l’intenzione del neo papà è proprio quella, finita la lavorazione del film, di prendersi un po’ di tempo per viversi la famiglia.

La troupe, e la produzione stessa, avverte in disagio dell’artista e si sta facendo in quattro per agevolarlo il più possibile. Le fans, che ancora non hanno digerito l’out-out della moglie sul nudo integrale, restano però in trepidante attesa dell’uscita di 50 sfumature di nero.