Peppa Pig: pochi costi, incassi d'oro

Il film, che dura cinquanta minuti, altri non è che un insieme di dieci episodi della nuova, sesta serie televisiva

Chapeau alla Warner che con l'operazione Peppa Pig, la maialina a cartoon che tanto piace ai più piccoli, ha racimolato, nei due week-end corti di programmazione (solo sabato e domenica) la bellezza di 2.694.571 euro e 417.707 spettatori. Tenendo conto che il film, che dura cinquanta minuti, altri non è che un insieme di dieci episodi della nuova, sesta serie televisiva, bisogna fare un monumento a chi, in tempo di vacche magre, ha avuto l'idea di proporre il tutto in una sala cinematografica, puntando molto sul fascino che questo personaggio esercita sui più piccoli. Scommessa vinta alla grande e ennesima conferma di come la tv di casa nostra sia sempre più traino della settima arte. Tributati i giusti onori a Peppa Pig, è stato il soporifero thriller The Counselor, firmato da Ridley Scott, a vincere la sfida del fine settimana cinematografico, forte di un cast che allinea Fassbender, Pitt, Bardem, Cruz e la Diaz che si esibisce in un ormai amplesso cult con il cruscotto di un bolide. Tiene, grazie soprattutto alle polemiche che ne hanno accompagnato l'uscita, Il capitale umano di Virzì, buon secondo con complessivi (da quando è in sala) 3.555.606 euro e 560.435 paganti. Incredibile che una boiata come Angry Games - La ragazza con l'uccello di fuoco, che solo per il titolo meriterebbe di essere disertato, parodia di Hunger Games, sia finito addirittura quinto con ben 890.914 euro. Solo settimo, invece, il remake Lo sguardo di Satana - Carrie, lontano parente del capolavoro di De Palma. È un vero delitto che un bellissimo film come Nebraska sia solo tredicesimo, sperando che il passaparola gli renda merito. Infine, tra le nuove uscite, Anita B. di Faenza è solo ventottesimo.