Addio al nutrizionista Pietro Migliaccio. Muore improvvisamente a 86 anni

All'età di 86 muore il professor Pietro Migliaccio, nutrizionista e volto celebre di molti trasmissioni tv

La notizia è di qualche ora fa e ha fatto piombare nella tristezza e nel rammarico tutto il mondo della medica e anche della tv. A Roma e all’età di 86 anni, si spegne Pietro Migliaccio. Lui è stato docente in Scienza dell’Alimentazione e specialista in Gastroenterologia, presidente emerito della Società Italiana di Scienza dell’alimentazione e volto conosciuto in tv. Pioniere di una scienza ancora poco conosciuta, si è fatto portavoce dei benefici di una sana e corretta alimentazione. La notizia della sua scomparsa arriva come una doccia fredda, dato che Pietro Migliaccio era in perfetta salute e non stava combattendo contro nessun tipo di male. La scomparsa è avvenuta all’improvviso, come ha riportato il sito web del suo studio medico.

Il professore è deceduto a causa di un evento grave e soprattutto improvviso. La rottura di una aorta ha causato la sua morte. Come ha affermato la moglie in una nota stampa, Pietro Migliaccio è stato impegnato allo studio fino al tardo pomeriggio di ieri, mercoledì 15 gennaio, poi interno alle 19:00 ha accusato un malessere e subito è stato portato in clinica, ma inutile è stata la corsa al Policlinico Umberto I.

Personaggio dal grande acume e dallo spiccato senso degli humor, è apparso in diverse trasmissioni tv. Fiorello è stato uno dei suoi imitatori e Pietro Migliaccio si è sempre divertito nell’ascoltare le gag del comico. Una tra le prime a far trapelare la notizia della sua morte è stata Barbara Palombelli che, in un lungo post su Facebook, ha scritto un messaggio di cordoglio per il professore. "La sua scomparsa lascia un vuoto immenso. 50 anni di consuetudini familiari, affetto, amicizia, assistenza professionale e tanti meravigliosi momenti vissuti insieme. Oggi in trasmissione lo ricorderò con piacere".

Nato a Catanzaro nel 1934, dove si è laureato, per oltre 25 anni è stato ricercatore dell’Istituto nazionale della nutrizione. Da anni viveva a Roma dove esercitava la sua attività didattica in diverse università. Autore di diverse pubblicazioni, è stato consulente per la trasmissione “I fatti vostri”. La camera mortuaria sarà aperta fino a venerdì presso il Policlinico Umberto. La cerimonia funebre si svolgerà a Roma, sabato, presso la Basilica di S. Croce in Flaminio.